Band belga si tatua durante i concerti

Band belga si tatua durante i concerti

I Tat2noiseact sono un gruppo rock belga praticamente sconosciuto, ma durante ogni performance dal vivo i membri tatuano il cantante sul palco, usando la sua pelle come tela per deliri e scarabocchi improvvisati.

Band belga si tatua durante i concerti

Per molti il tatuaggio ha un significato profondo, ricorda avvenimenti o persone importanti della propria vita, per altri è semplicemente una scritta, un disegno, qualcosa con cui abbellire il proprio corpo.
Per i membri dei Tat2noiseact si tratta di arte, un modo per intrattenere i propri spettatori lasciandogli il ricordo dei loro concerti a dir poco bizzarri. (altro…)

Ten Second Songs: venti stili diversi per una sola canzone

Le sue non sono delle semplici cover, ma un mix di vari stili di cantanti e gruppi famosi in un’unica carrellata di dieci secondi ciascuno.

Anthony Vincent è la voce del canale YouTube “Ten Second Songs”, un progetto che lo sta rendendo sempre più popolare grazie al suo grande talento e alla sua inventiva: infatti egli riesce a riadattare le canzoni allo stile di diversi cantanti del passato e del presente, imitandone la voce e certi tratti distintivi. (altro…)

Crea cover con Floppy e Hard Disk Drive

Crea cover di canzoni suonando floppy e hard disk

Lo youtuber Arganalth è la dimostrazione che si può creare musica con qualsiasi oggetto di uso comune (o meno), compresi i vecchi drive per floppy e hard disk.

Crea cover con Floppy e Hard Disk Drive

Su YouTube spopolano cover di ogni genere e tipo, ma questo utente è riuscito a stupire gli spettatori del Tubo suonando sei floppy drive e due hard disk drive.

Nel suo canale si possono trovare canzoni storiche come Stairway to Heaven dei Led Zeppelin e Sound of Silence di Simon & Garfunkel, ma non solo: si è dedicato anche alle colonne sonore, e noi vi riportiamo Misirlou (Pulp Fiction) e l’opening dell’anime Steins;Gate.

Di certo non è in grado di ricreare l’atmosfera e le emozioni che suscitano le canzoni originali, però bisogna ammettere che c’è una grande somiglianza ed è una trovata piuttosto originale!

Coppia di anziani si vendica dei rumori dei vicini con la musica degli Iron Maiden

Una donna di 71 anni e il marito di 81 si erano stancati così tanto dei rumori dei vicini che hanno pensato di vendicarsi mettendo le canzoni degli Iron Maiden a tutto volume fino a notte fonda.

Coppia di anziani si vendica dei rumori dei vicini con la musica degli Iron Maiden Ora la coppia, che vive in una casa a schiera nei pressi di Stoccolma, dovrà affrontare un’accusa per molestie a causa della loro vendetta heavy metal, che è andata avanti per tutto l’inverno.

I vicini dichiarano che i due anziani tenevano la musica ad altissimo volume anche fino alle 4 del mattino. La Polizia, costretta ad intervenire, ha trovato un impianto audio nel loro balcone puntato proprio verso la casa dei vicini, che stava suonando “Afraid to shoot strangers” degli Iron Maiden al massimo volume, e un ulteriore impianto in cantina, puntato verso il muro della camera da letto dei vicini.

La vendetta della coppia è cominciata a causa di un “fischio” che proveniva dalla proprietà dei vicini, trasferiti da poco; la signora ha dichiarato alla Polizia che a causa di quel fischio incessante è stata costretta a prendere dei sonniferi. “Volevamo fargli provare la stessa cosa”, ha affermato il marito.

Mozart in cuffia per i neonati (1)

Ospedale addormenta i neonati con la musica di Mozart in cuffia

Una clinica ospedaliera slovacca sembra aver trovato il modo di tranquillizzare i bimbi appena nati facendoli addormentare con delle cuffie nelle orecchie e facendo loro ascoltare musica del compositore Mozart.

Mozart in cuffia per i neonati

Sebbene siano cuffie di normale grandezza, accostate alle orecchie dei neonati sembrano enormi cuffie dalla quale non viene sparata musica a tutto volume, ma una dolce e rilassente melodia di Mozart o di Vivaldi.

L’idea di fare ascoltare la musica ai neonati per conciliare meglio il loro sonno è venuta all’ospedale di Kosice-Saca dopo aver sperimentato che la musica, soprattutto quella classica, sarebbe di grande aiuto nel supplire la voce materna che non sempre può essere accanto al proprio bimbo.

I vantaggi maggiori si sono riscontrati nel mantenimento del battito cardiaco regolare e di una corretta respirazione.

Mozart in cuffia per i neonati (2)Mozart in cuffia per i neonati (3)Mozart in cuffia per i neonati (4)

Il dottor Slavka Viragovà, responsabile del progetto, afferma che Mozart richiama nei neonati la suggestione della madre, che per ovvie ragioni pratiche, durante i primi giorni di vita non può stare con loro 24 ore su 24.

“La nascita è molto stressante per un bambino. La terapia della musica credo sia un ottimo strumento antistress che aiuta anche a sopportare il dolore.” – conclude il dottor Viragovà.

Patate Ceche

Artista Ceco risponde alle domande esistenziali dipingendo le parti intime delle donne

Patate CecheEffettivamente detto così non è che abbia molto senso, eppure Jiri Boudnik, un artista proveniente dalla Repubblica Ceca ha lanciato il suo particolare show in cui dipinge le parti intime delle donne con la bandiera del suo paese mentre ascolta musica patriottica.

L’artista che ha vissuto a lungo in America, ha affermato che la sua iniziativa è nata da alcune delle più grandi questioni filosofiche esistenziali che l’uomo si sia mai posto, quali: “Da dove veniamo?”.

E proprio questa domanda ha fatto riflettere l’artista che dopo lunghe riflessioni ha finalmente realizzato che: “La risposta è che vengo dalla Repubblica Ceca!” – e per questo è tornato nella sua terra natale e ha iniziato a dipingere con la bandiera Ceca le ‘patate’ delle sue compaesane.

Dopo un viaggio di più di 50 giorni attraverso le vie fluviali a bordo di una zattera fatta in casa, alla ricerca di modelle da poter dipingere,  Jiri è sbarcato con la sua trouppee le sue modelle a Praga, dove incalzato dai giornalisti, ha risposto: “Spero che questa mia iniziativa possa aiutare molte persone a capire da dove vengono. Tutti quanti veniamo da quello spazio presente tra le gambe delle donne che è stato per tutti noi come una casa”.

Vagine cecheVagine cecheL’obiettivo di Jiri è ora quello di dipingere tutte le vagine delle donne di tutti gli altri paesi del mondo per portare a termine la sua grande mostra soprannominata “Da dove veniamo?”

Genio del 21esimo secolo o vecchio e furbo maialone?