Bimbo nato durante un volo della Southwest Airlines

Bimbo nato durante un volo della Southwest Airlines

Un volo della Southwest Airlines è atterato con un passeggero in più rispetto a quando è decollato.

Bimbo nato durante un volo della Southwest Airlines

Una passeggera del volo 623 della Southwest Airlines, partito da San Francisco e diretto a Phoenix, ha dato alla luce il suo bambino poco dopo il decollo. La donna è stata assistita, oltre che dagli assistenti di volo, anche da un dottore e un’infermiera che fortunatamente erano a bordo.

Durante lo scalo a Los Angeles, la donna e il bambino sono stati portati all’ospedale in buone condizioni mentre il velivolo è stato pulito e gli altri passeggeri sono stati fatti salire su un altro aereo diretto a Phoenix con più di due ore di ritardo.

Dà alla luce un bimbo di 6,17kg (1)

Shanghai, Cina – Dà alla luce un bimbo di 6,17kg

Una donna cinese, a Shanghai, ha dato alla luce un bambino dal peso di 6,17 chili.

Dà alla luce un bimbo di 6,17kg (1)

La madre di 27 anni e il figlio, che pesa il doppio della media degli altri bambini neonati, sono in buona salute.

I medici dell’ospedale dichiarano che la donna durante la gravidanza ha mangiato molto più di quanto facesse prima di rimanere incinta e ha passato molto tempo a letto. Ha preso peso molto velocemente ed è per questo che l’embrione è cresciuto così tanto.

Dà alla luce un bimbo di 6,17kg (2)Bevevo un bicchiere di latte e mangiavo un uovo ogni giorno. Era diventata una routine da quando sono rimasta incinta. Mangiavo anche molta frutta“, ha dichiarato la donna.

Xu Chang’en, del dipartimento di Ostetricia e Ginecologia, ha detto che in futuro il bambino potrebbe avere qualche problema di salute, in quanto già ora i suoi tassi di obesità e di diabete sono molto più alti di quelli che potrebbe avere un adolescente o addirittura un adulto nato in sovrappeso.

Non è però lui ad essere il bambino più grande in Cina. Nel 2012, Chun Chun di Xinxiang è nato pesando ben 7,04kg. Il bambino più pesante del mondo mai nato, invece, è nato in Canada nel 1879. Il bimbo, nato da genitori affetti da gigantismo, pesava ben 10,5kg ma purtroppo è morto solo dopo 11 ore dal parto.

Gatto a due teste nato in Brasile (1)

Gatto a due teste nato in Brasile

Qualche giorno fa a Balneário Camboriú (Santa Catarina, Brasile) è nato un gatto a due teste.

Gatto a due teste nato in Brasile (1)

La gatta di Clarice dos Santos ha partorito quattro gattini ma uno di questi aveva la testa più grande degli altri; presto Clarice ha capito che aveva due teste, con due nasi, due bocche e quattro occhi.

Dopo aver portato il gattino in una clinica veterinaria privata per sapere cosa fare, il veterinario ha spiegato che non poteva fare nulla in questi casi e che probabilmente l’animale sarebbe presto morto, come succede il più delle volte in questi casi – come il gatto nato con un solo occhio. Probabilmente i gattini sarebbero stati due gemelli ma un errore durante la suddivisione cellulare ha creato quest’anomalia.

Una laureanda zoonoma ha chiamato Clarice dicendo di essere interessata al caso e andrà presto a prendere il gattino per portarlo a Florianópolis, dove lo studierà e cercherà di tenerlo in vita. Nel mentre, il gattino starà con i fratellini e la mamma a casa di Clarice, sperando che resista e che vada tutto bene.

Nasce gatto con un occhio solo e senza naso (1)

Cina, nasce gatto con un occhio solo e senza naso ma muore subito

Qualche giorno fa, in Cina, è nato un gattino con un solo occhio e senza naso, che purtroppo è morto un’ora dopo la nascita.

Nasce gatto con un occhio solo e senza naso (1)

È successo a Neijiang (Sichuan, Cina); il proprietario del gattino, lungo appena 10 centimetri, non appena si è accorto che era sprovvisto di naso e aveva un solo grande occhio, si è precipitato da un veterinario. Il gatto, però, è morto prima di arrivare.

Uno dei veterinari ha spiegato che la morte è stata causata probabilmente da soffocazione in quanto non aveva cavità nasali.

Nasce gatto con un occhio solo e senza naso (2)

Raro gatto a due teste nato negli Stati Uniti

Un raro gatto a due teste è nato qualche giorno fa negli Stati Uniti.

Raro gatto a due teste nato negli Stati Uniti

Il piccolo felino, chiamato Duecy, ha sorpreso tutti non appena gli hanno messo gli occhi addosso.
Stephanie Durkee (Oregon) inizialmente non ha nemmeno creduto ai suoi figli quando le hanno detto di aver trovato un gatto dalla forma un po’ strana tra la cucciolata.

“I ragazzi li hanno trovati, sono entrati e hanno detto: ‘Mamma c’è un gattino con due teste’, e ho risposto credo siate solo un po’ stanchi, siete pazzi, non può succedere”, ha detto Stephanie.
Dopo aver capito che la mamma di Duecy non l’ha accettata, la signora Durkee ha deciso di prendersi cura personalmente della gattina.
Attualmente la sta nutrendo con del latte in polvere da una siringa e la tiene calda usando degli impacchi caldi.

Duecy è stata portata dal veterinario che le ha fatto tutti i controlli ma la gattina probabilmente non vivrà a lungo; i gatti a due teste sono molto rari e normalmente non riescono ad arrivare all’età adulta.

Ragazzo nato in prigione fa uscire la madre 19 anni dopo

Ragazzo nato in prigione fa uscire la madre 19 anni dopo

Una donna indiana di 50 anni è stata scarcerata dopo 19 anni dal figlio che aveva partorito in prigione.

Ragazzo nato in prigione fa uscire la madre 19 anni dopo Vijai Kumari era stata condannata per omicidio ma si dichiarava innocente. La cauzione per farla uscire era di 10.000 rupie ($180) ma il marito l’ha abbandonata e lei non aveva nessun risparmio.
“Ho pensato sarei morta in prigione”, ha dichiarato la donna.
“Mi dicevano che nessuno era mai uscito”.

Quando è stata condannata era incinta e cinque mesi dopo è nato il figlio Kanhaiya, che ha dato in affidamento dopo qualche tempo. È stato difficile per Vijai ma era determinata nel farlo, in quanto consapevole che la vita in prigione non era adatta ad un bambino.
Il figlio, che ha passato l’infanzia in varie case-famiglia, non ha mai dimenticato la madre, che andava a trovare ogni tre mesi.
Quando Kanhaiya ha compiuto 18 anni è andato a lavorare in una fabbrica di abbigliamento e, non appena è riuscito ad avere i soldi necessari per la cauzione della madre, è andato a scarcerarla.

“Era in prigione, tutta sola. Nessun altro è mai andato a visitarla e mio padre l’ha abbandonata”, ha detto il ragazzo, che ha assunto un avvocato a cui ha spiegato la loro situazione e il comportamento “insensibile ed incurante” delle autorità.
Kanhaiya e sua madre vogliono lottare per i loro diritti nei confronti del padre che li ha abbandonati, tra cui una parte della proprietà di famiglia. Nel mentre stanno recuperando il tempo perso in questi 19 anni.