Nuda per Harry Potter: si vende per andare al parco tematico del maghetto

Siete grandi fan di Harry Potter? Cosa sareste disposti a fare pur di entrare nel parco divertimenti del maghetto?

harrypotter-top

E’ quello che si è chiesta la ragazza che vedete nelle foto, il cui nome non è stato reso pubblico. La giovane fan del maghetto, da sempre appassionata della saga ha deciso di mettersi a nudo e vendere letteralmente il suo corpo in cambio di un ingresso al parco tematico di Harry Potter di Orlando, negli Stati Uniti.

L’annuncio, pubblicato su Craiglist recita: “Sono una grandissima fan di Harry Potter! Da poco ha aperto il suo parco tematico e vorrei tantissimo andarci. Purtroppo però non posso permettermi le spese per il viaggio, l’ingresso e l’hotel. Vorrei premettere che non sono una poco di buono; so però quello che vogliono i ragazzi e so di avere un bel corpo. Se deciderete di portarmi con voi al parco e pagherete per me, mi comporterò come se fossi la vostra ragazza per tutta la durata del viaggio. Dovrete pagare tutto per me e io ricambierò con favori sessuali sia la mattina che la notte. E chissà, magari qualcosa potrà nascere.”

Nell’annuncio la ragazza chiede come unico vincolo quello di essere rispettata, aggiungendo infine un paio di foto abbastanza eloquenti e chiedendo di essere contattata per una foto anche del viso.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Noi non ce la sentiamo di commentare il comportamento della giovane. Sappiate solo che se vi sentite generosi e avete voglia di un viaggio romantico con una bella ragazza, questa è l’occasione che fa per voi. Harry Potter passa quasi in secondo piano.

Prende il sole nuda fuori dalla finestra

Prende il sole nuda fuori dalla finestra, causa traffico e incidenti

Una donna che stava tranquillamente prendendo il sole nuda fuori dalla finestraletteralmente fuori dalla finestra – è stata la causa del traffico che si è venuto a creare a Vienna.

Prende il sole nuda fuori dalla finestra

Uno studente, Gregory Shakaki, ha scattato una foto dove si vede piuttosto chiaramente la donna, nuda, posizionata a pancia in giù sopra a un materassino gonfiabile, con il fondoschiena e le gambe completamente fuori dalla finestra. “Ho pensato di aver avuto un colpo di sole quando l’ho vista”, ha detto il ragazzo.

La donna ha causato anche qualche piccolo incidente, visto che alcuni uomini si sono fatti distrarre un po’ troppo dalla vista.

Il traffico era talmente intenso che è dovuta intervenire la polizia, anche se quando è arrivata la donna era già rientrata chiudendo la finestra. Probabilmente si è accorta di aver indirettamente causato qualche danno!

Come il porno fake può salvare la vita di un ragazzo (3)

Come il porno fake può salvare la vita di un ragazzo

Molti di noi vedono il porno solamente come un modo per liberarsi ma a volte può anche salvare la vita. Non ci credete?

Come il porno fake può salvare la vita di un ragazzo (3)

Qualche anno fa, un ragazzo italiano di 17 anni – che chiameremo Marco – disegnava personaggi femminili dei fumetti con i vestiti strappati invece di socializzare con i suoi compagni di scuola. “Non riuscivo a spiegarlo allora ma disegnavo queste persone finte senza vestiti perché non riuscivo ad avere vere relazioni con i miei coetanei, ancora meno con le ragazze. Credo che il disegnare le inevitabilmente irraggiungibili supereroine dei fumetti fosse un modo per liberare la mia frustrazione sessuale adolescenziale. Inoltre mi è sempre piaciuto disegnare”, ha detto Marco.

Come il porno fake può salvare la vita di un ragazzo (2) Probabilmente i problemi di Marco nel relazionarsi derivavano in gran parte dalla sua situazione familiare: quando aveva 16 anni suo padre è scappato con la donna delle pulizie lasciandolo con la madre che a quanto pare non era molto brava a fare la mamma. Difatti, poco dopo il 18esimo compleanno di Marco si è tolta la vita. Già autolesionista e bulimico, le condizioni del ragazzo nei due anni successivi non potevano che peggiorare. Ha cominciato a fare uso di droghe e ha più volte pensato seriamente al suicidio.

Ha deciso così di affidarsi a un centro psicoterapeutico dove ha frequentato sedute di terapia cognitivo-comportamentale per sei mesi. “È stato quando ho fatto una seduta extra con una terapeuta d’arte che ho cominciato a voltare pagina”, ha detto Marco. “Era la persona più aperta che abbia mai conosciuto. Mi ha chiesto cosa mi rendesse felice e io ho semplicemente risposto ‘Disegnare donne irraggiungibili’. E lei mi ha detto ‘E allora fallo'”.

Ed è quello che ha fatto, ricominciando a disegnare le sue donne semi nude e poco più tardi la tecnologia gli ha permesso di creare supereroine molto più realistiche di quanto abbia mai fatto su carta. Un giorno ha fatto vedere le sue creazioni a un suo amico. “Con mia sorpresa non ha avuto alcun imbarazzo ad ammettere che adorava quelle in topless. Me ne ha fatte perfino stampare alcune per lui”, ha detto.

Come il porno fake può salvare la vita di un ragazzo (1)

La settimana dopo l’amico è arrivato con una pennina USB contenente alcune immagini pornografiche e alcune immagini di Keira Knightley, Shakira e Mila Kunis, chiedendogli di fare un collage. “Era una sfida, visto che si trattava di modificare immagini già esistenti. Molte volte è più difficile che disegnarle da solo. La prima non è stata un granché, e nemmeno le altre cinque o sei”.

Come il porno fake può salvare la vita di un ragazzo (4) Presto però è diventato piuttosto bravo e il suo amico gli ha detto di aver condiviso le sue creazioni su alcuni forum online. “Quando le ho viste è stato strano, c’erano dozzine di commenti che elogiavano le mie immagini e c’era anche questa enorme community di utenti a cui piacevano le stesse cose che piacevano a me. Non mi sono sentito solo accettato ma anche rispettato, per la prima volta nella mia vita“.

Nell’anno successivo Marco ha continuato a creare dozzine di fake e la sua reputazione nei forum cresceva ogni volta che ne pubblicava una nuova. Ha persino cominciato a duellare con altri fakers, vincendo sempre, e nonostante sapesse benissimo che la stragrande maggioranza dei suoi fan guardassero le sue immagini per divertirsi in solitudine, Marco le creava sia per liberarsi emotivamente sia per accettarsi per quello che era.

Piacciono molto quelle di Natalie Portman e Sarah Michelle Gellar e anche quelle di Jessica Alba, che mi è sempre piaciuta in Dark Angel”, dice Marco delle sue immagini, che ora nei forum si fa chiamare Black Magnus.
È stata la fiducia che ha acquisito creando immagini porno fake di celebrità che ha aiutato Marco a superare le difficoltà che lo hanno accompagnato per tutta la vita. “So che molti non la considerano ‘arte’ ma la terapeuta aveva ragione: ha il potere di cambiare la tua vita”.

Il nome del ragazzo è stato cambiato per questioni di privacy. Le immagini fake che sono state pubblicate in questo articolo sono esempi di altri faker e non sono state create da Black Magnus.

Coppia cinese protesta nuda su un ponte

Coppia cinese protesta nuda su un ponte

Due amanti cinesi a cui è stato proibito di vedersi dai genitori hanno causato un ingorgo dopo essersi tolti i vestiti e minacciato di buttarsi da un ponte.

Coppia cinese protesta nuda su un ponte La polizia ed i soccorritori hanno aspettato più di due ore prima che i due ragazzi – di cui non è stata rivelata l’età, né i nomi – si staccassero dall’abbraccio passionale in cui erano stretti, su un ponte a quasi 10 metri di altezza sopra un’autostrada di Guangzhou (Guangdong, Cina).

“I nostri genitori dicono che non possiamo stare insieme ma noi vogliamo far vedere alle persone che non abbiamo nulla da nascondere”, hanno detto alla folla, divertita e incuriosita.
Non scenderemo fino a quando tutti non avranno visto quanto teniamo l’un l’altra e fino a quando i nostri genitori non smetteranno di volerci dividere“.

Nonostante le proteste sopra i ponti siano piuttosto comuni in Cina, la nudità pubblica è ancora considerata uno scandalo.

“Abbiamo aspettato che cominciasse a fare freddo, in modo che la temperatura raffreddasse la loro passione, e alla fine si sono arresi”, ha detto un portavoce della polizia.
“Il nostro problema più grande era il blocco del traffico; tutti cercavano di dare un’occhiata, così nessuno andava più avanti”.

matrimonio sposa nuda

Sposa inciampa e rimane nuda durante l’ingresso in chiesa

matrimonio sposa nudaLa sposa appare meravigliosa dallo sfondo e si dirige verso l’altare, dove l’aspetta il futuro marito impaziente. Un caldo applauso accoglie il suo ingresso nella chiesa, ma qualcosa non va come dovuto.

In un attimo, la donna inciampa sul suo stesso vestito, cade e nel rialzarsi si tira giù la gonna, rimanendo in mutande.

Attimi di panico invadono l’intera sala. La sposa nuda, dopo una prima reazione vergognosa, scappa fuori dalla stanza, accompagnata dal padre e dalla damigella accorsa per nasconderla.

L’unico a non aver fatto neanche una piega è il fotografo, che anzi si è affrettato a pubblicare il video sul noto sito di sharing LiveLeak.

Sulla rete intanto ci si interroga sulla veridicità del video. Molti infatti pensano sia un fake. Voi cosa ne pensate?

Costringe i poliziotti ad inseguimento folle, infine si arrende, guidava nuda e ubriaca

Si chiama Erin B. HoldsworthErin B. Holdsworth ed è residente a Holdworth in Ohio; alcune notti fa è stata arrestata per guida in stato di ebbrezza e per resistenza al posto di blocco della polizia.

La giovane 28enne è stata protagonista di un inseguimento a oltre 200km/h terminato solo dopo parecchi chilometri quando gli agenti sono riusciti a bucare due ruote dell’auto guidata dalla fuggitiva.

I poliziotti avevano capito durante l’inseguimento di avere a che fare con una donna, ma mai si sarebbero aspettati che dalla macchina potesse uscire una giovane ragazza completamente nuda con indosso solo delle calze a rete e in evidente stato di ebbrezza.

Una volta ammanettata e coperta con abiti recuperati sul momento, la donna è stata trasportata in centrale urlante e scalciante contro il finestrino che la separava dal guidatore.

Ora Erin dovrà rispondere di guida in stato di ebbrezza, di resistenza a pubblico ufficiale, di rifiuto all’alcol test e di danni criminali.

Inoltre le verrà sequestrata la patente e dovrà pagare la multa per l’eccesso di velocità.

Non è ancora chiaro perché guidasse nuda.

nuda sulla scogliera

Voleva raggiungere la spiaggia nudisti, salvata ragazza nuda sulla scogliera

Una donna Californiana è stata tratta in salvo dopo che nel tentativo di raggiungere una spiaggia per nudisti, era rimasta appesa ad una scogliera nuda e con le gambe bloccate dal terrore di cadere.

La 27enne protagonista dell’incidente, aveva deciso di togliersi i vestiti e raggiungere una spiaggia per nudisti 150 metri più in basso.

nuda sulla scogliera

Tra lei e il mare una sola scogliera a dividerli.

Ben presto però la discesa verso la Black beach di San Diego si è rivelata più complessa del previsto e la giovane si è ritrovata ad un punto della discesa in cui non era più in grado nè di scendere, nè di risalire.

Fortunatamente un bagnante l’ha notata mentre faceva il bagno e ha immediatamente chiamato i soccorsi.

Nonostante l’imbarazzo da parte sia della donna che dei soccorritori, la vicenda si è conclusa nel migliore dei modi.

A quanto pare alle operazioni di salvataggio, durate circa un’ora hanno voluto prendere parte decine e decine di soccorritori.

Come si suol dire, tira più un pelo … che un carro di buoi.