Paga un debito con action figures di Star Wars ma viene ucciso

Un uomo ha tentato di estinguere un debito di $3.000 con la sua collezione di action figures di Star Wars, ma l’epilogo non è stato dei migliori visto che c’è stato un omicidio di mezzo.

Carlos Palomares Maldonado era un amante di Star Wars, al punto da possedere gadget e action figures della saga; una passione che credeva potesse aiutarlo, anche in momenti particolarmente difficili.

L’uomo infatti era debitore di ben 3.000 dollari nei confronti di tale Pablo Christian Larumbe Rojas di 34 anni e, per ovviare alle conseguenze dell’ira dello strozzino, ha sperato di poterlo ripagare con le sue amate action figures. Quando però quest’ultimo si è visto recapitare un mucchio di “bamboline insignificanti” al posto dei soldi, ha reagito nel peggiore dei modi, uccidendo il povero Carlos.

L’uomo, fuggito negli USA, è stato in seguito arrestato e rimpatriato in Messico; la polizia di San Francisco, responsabile della cattura, ha ironizzato: “La forza non era dalla parte del signor Larumbe, quando lo abbiamo ritrovato”.

Tenta di pagare il conto con una banconota da un trilione di dollari

Tenta di pagare il conto con una banconota da un trilione di dollari

Un uomo di Sumter (South Carolina, Stati Uniti) ha tentato di pagare il conto della cena con una banconota da un trilione di dollari dopo che la sua carta di credita è stata respinta.

Michael Williams, dopo aver cenato fuori con la fidanzata, è andato a pagare il conto di $24 ma la sua carta di credito è stata respinta.

Prontamente ha tirato fuori una banconota da un trilione di dollari ma il personale del ristorante Applebee ha chiaramente dubitato della validità della banconota e ha prontamente chiamato la polizia.

Un po’ come quando in un negozio tedesco un cliente ha pagato con una banconota da 30 euro, solo che quella volta se ne sono accorti troppo tardi e gli hanno pure dato il resto!

Il signor Williams è stato arrestato ma non in relazione alla banconota bensì per un’altra accusa non inerente al fatto appena accaduto, ovvero per oltraggio alla Corte.

Cerca di pagare la bolletta dell'acqua con la cocaina

Cerca di pagare la bolletta dell’acqua con la cocaina

La Polizia di Deltona (Florida, USA) sta cercando di risalire all’identità di un uomo che ha cercato di pagare la bolletta dell’acqua con della cocaina.

Cerca di pagare la bolletta dell'acqua con la cocaina

L’uomo non identificato è entrato nell’ufficio, consegnando a una dipendente una busta che conteneva non un assegno ma una piccola quantità di polvere bianca. I funzionari hanno fatto evacuare l’ufficio per far analizzare la polvere, che si è rivelata essere cocaina.

Le telecamere di sorveglianza mostrano l’uomo con addosso una maglietta bianca e pantaloncini che successivamente se n’è andato in bici.

La dipendente a cui è stata consegnata la busta ha dichiarato di non aver mai visto l’uomo prima di quel momento. “Non le ha detto niente, le ha solamente consegnato la busta ed è uscito“, ha detto un portavoce.

Bar australiano fa pagare i caffè con un bacio

Un bar di Sydney, in Australia, sta facendo parlare di sé grazie alla simpatica promozione che offre ai clienti la possibilità di pagare i loro caffè con un bacio.

Bar australiano fa pagare i caffè con un bacio Il proprietario del Metro St. James, bar a tema francese aperto solamente da tre mesi, ha deciso promuovere il proprio locale con una promozione, valida nel mese di giugno dalle 9 alle 11 del mattino, che consiste nel poter avere un caffè al prezzo di un bacio.

“Stiamo facendo tornare il romanticismo! Portate i vostri partner nel nostro bar dalle 9 alle 11 nel mese di giugno e sorprendeteli con un bacio quando ordinate i caffè. Non accettiamo i vostri soldi ma solamente i vostri baci“, hanno scritto nella loro pagina Facebook.

Lo staff del bar non è disponibile a baciare e non bisogna essere per forza una coppia per approfittare della promozione; con un po’ di coraggio, si può scegliere uno sconosciuto per la strada o un collega, l’importante è che il bacio sia genuino.

Nel video promozionale, uno dei camerieri dice: “Vi guardiamo. Dev’essere un bacio reale, di quelli veri. Riesco a capire se è un bacio falso. Sono un esperto”.

Diventa modello di nudo per aiutare il figlio

Diventa modello di nudo per aiutare il figlio

Un contadino di 47 anni, avendo bisogno di guadagnare soldi per le spese mediche del figlio, ha iniziato una nuova carriera come modello di nudo per le lezioni di disegno dal vero in Cina.

Diventa modello di nudo per aiutare il figlio Zhao Changyong, di Zhengzhou (Cina), ha bisogno di almeno £15.000 per continuare il trattamento ospedaliero del figlio di 22 anni che ha una malattia al midollo osseo. Anche dopo aver venduto la fattoria di famiglia non gli bastavano i soldi così ha cominciato a fare i lavori più strani per guadagnare più che poteva, fino a trovare lavoro sfruttando anche il suo corpo facendo il modello di nudo per £10 all’ora in una scuola d’arte locale.

“La prima volta ero molto imbarazzato a togliermi i vestiti ma ho pensato a mio figlio e le mie sensazioni non avevano più importanza”, ha spiegato Zhao.
“Gli studenti sono davvero gentili. Non ridono di me, mi guardano come un dottore guarda un paziente e questo mi fa guadagnare più di quanto riuscivo a guadagnare nei campi“, ha aggiunto.

Fortunatamente i dottori hanno detto che il figlio Wu dovrebbe a breve entrare in fase di pieno recupero.
“Gli studenti sono stati molto carini e generosi, si sono offerti di ritrarre me e mio figlio quando starà meglio; con i vestiti addosso, stavolta”, ha detto Zhao.