Culo di Gallina

Tenta di abusare di una gallina, rimane incastrato

Culo di GallinaE’ accaduto poche settimane fa in Italia , per la precisione in Val Vigezzo nel Piemonte; il protagonista della vicenda avrebbe tentato di abusare di una gallina rimanedo incastrato con il pene in quest’ultima.

L’uomo, di cui non sappiamo nè nome nè età, è stato costretto a recarsi all’ospedale San Biagio di Domodossola dove i medici tra l’incredulità generale, sono riusciti a liberarlo dalla gallina senza alcuna conseguenza.

Molto probabilmente l’incidente è stato causato dalla contrazione muscolare dell’animale, crudamente aggredito.

I medici sono riusciti a staccare il pene dalla gallina prima che la moglie dell’uomo potesse tornare a casa.

Fonti del 118 affermano che la vicenda si sarebbe potuta prolungare a lungo se gli operatori dell’Emergenza Sanitaria non si fossero convinti che la chiamata non era uno scherzo di cattivo gusto.

In quel caso la moglie avrebbe sicuramente saputo di essere stata tradita con una gallina!

[Grazie a Luca per questa splendida segnalazione]

Si pesava i genitali sulla bilancia del supermercato

Uomo ubriaco accusato di pesarsi il pene sulla bilancia della frutta

Si pesava i genitali sulla bilancia del supermercatoSecondo quanto riporta il notiziario online del Stv, il signor James Jones, 33 anni, è stato sorpreso in uno dei mercati della catena Scotmid ed Edimburgo mentre utilizzava la bilancia della frutta per pesarsi i genitali insieme ad un amico.

L’uomo, bloccato dagli agenti, ha confessato di essere arrivato al negozio ubriaco ma ha negato di aver mai compiuto quel gesto o quanto meno dice di non ricordarsi.

Le immagini delle telecamere a circuito chiuso del negozio, mostrano l’uomo in piedi sopra una pedana davanti ad una bilancia, ma non è chiaro se il signore stesse realmente facendo quello che i commessi dicono,  il filmato infatti lo riprende di spalle.

Melanie Guglielmino, dipendente del mercato, però afferma: “Stavo spingendo il mio carrello dal magazzino alle corsie quando ho visto un uomo che se lo rimetteva nei pantaloni. Ero veramente shockata, il suo amico ha detto che volevano pesarsi i genitali.”

Il giudice dopo aver visto il filmato e ascoltato sia Melanie che il signor Jones, ha deciso di proscioglierlo dalle accuse per mancanza di prove tangenti.

L’unico dubbio che ci rimane è “Chissa quanto pesava” 🙂

Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesi

Zhao Chenglin – Si infila una corda nel pene ma gli rimane incastrata per 2 mesi

Il 58enne Cinese Zhao Chenglin, della provincia di Chongqing, è stato operato chirurgicamente dopo essersi infilato volontariamente una corda all’interno del pene alcuni mesi fa.

Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesi

L’uomo si era infilato la corda nel pene mentre praticava dell’auto-erotismo. (Non chiedetemi in che modo).

Dopo avere acquistato una corda lunga ben 85 centimetri, Zhao aveva deciso di infilarsela tutta quanta all”interno dell’uretra, ma quando ha tentato di estrarla dal pene, si è accorto che la corda era incastrata.

Un radiografia effettuata più tardi ha evidenziato come la corda si fosse raggomitolata in una palla all’interno della vescica, rendendo impossibile la sua fuoriuscita.

L’uomo ha più tardi ammesso di aver compiuto “La più grande stupidata del mondo”, aggiungendo: “Il dolore era così forte che mi sono rotolato per terra.”

Zhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesiZhao Chenglin - Si infila una corda nel pene, ma gli rimane incastarata per due mesi

I medici avevano comunicato a Zhao che l’unico modo per rimuovere la corda era quello di farsi operare chirurgicamente.

Non potendo però affrontare le spese dell’operazione, Zhao ha dovuto vivere per altri 2 mesi con atroci dolori alla sue parti basse.

In questi due mesi l’uomo ha cercato di raccimolare la somma necessaria all’intervento, aiutato anche dagli amici. “Ogni volta che urinavo era come morire per me. Spesso usciva anche sangue”.

Fino a quando un suo amico ha avuto il coraggio di chiamare una clinica specializzata in problemi alla vescica, lo Chongqing Honglou Hospital. I medici della struttura si sono detti disponibili a curare il signor Zhao gratuitamente e così la corda è stata finalmente rimossa con grande sollievo per il 58enne con il vizio dei giochi erotici.

Siamo sicuri che non ripeterà più il giochino.

Rimane con il pene incastrato in un tubo, liberato dai pompieri

I pompieri di Southampton, in Inghilterra, sono stati impegnati ultimamente in un singolare intervento. Un uomo ha chiamato i soccorsi dopo essere rimasto incastrato con il pene in un tubo di acciaio.

I vigili del fuoco hanno detto di essere stati chiamati martedì mattina dall’ospedale generale della città per intervenire e liberare l’uomo da un tubo d’acciaio con una smerigliatrice, cercando di non danneggiare il suo organo genitale.

I medici dell’ospedale non stati in grado di rimuovere l’oggetto senza l’assistenza dei pompieri perché il sangue affluito al pene ha fatto in modo che l’organo rimanesse incastrato all’interno del tubo.

In seguito all’intervento di “forza”, il medico della clinica ha affermato che l’organo ha riportato delle contusioni e gonfiore, senza però danni permanenti.

Dal canto suo, l’uomo si è rifiutato di spiegare in che modo il suo pene fosse finito all’interno del tubo, anche se è più scontata la risposta.

E a noi non rimane che sperare che l’uomo per un po’ non andrà più a “ficcarsi” nei guai.

smallpenis

Il pene più piccolo del mondo, un concorso premia i sottodotati

smallpenisEcco l’ultima trovata di uno stravagante presentatore radio che conduce un programma dal grande successo, simile a Viva radio di Fiorello, con telecamere al seguito.

Howarn Stern, questo il nome del presentatore, ha deciso di indire un concorso in cui premiare l’uomo con il pene più piccolo che si fosse presentato nello studio di registrazione del programma. I partecipanti ai quali bisogna riconoscere un forte senso di autoironia e un gran coraggio, si sono presentati completamente nudi, con gli atttributi in bella vista anche se ben poco si vedeva.

I sottodotati si sono sfidati in gare di canto e altre improvvisazioni davanti ad una giuria che li giudicava.

Unica pecca di questa stravagante iniziativa è che non sono riuscito a trovare chi sia il vincitore!

Il pene più grande del mondo!

Una delle frasi più ricercate sui principali motori di ricerca come Google, soprattutto tra i maschietti con qualche problema di autostima, è sicuramente: “pene più lungo del mondo” ho deciso di creare un post che possa realmente soddisfare la richiesta da parte di queste persone. Mi sono documentato e questo è in breve quello che ho scoperto!

Partiamo dicendo che noi umani potremmo non essere dotati per natura di grandi abilità: potenza, muscoli, denti aguzzi, artigli o corna e altro. Ma c’è qualcosa in cui l’uomo eccelle: il Sesso!

Non si parla qui di attività sessuale in quanto è stato provato che il Bonobo, più comunemente detto “Scimpanzé Nano”, ha un attività sessuale maggiore alla nostra e per giunta più movimentata, quello di cui vorrei parlare oggi è la lunghezza del pene.

pene balena
L’uomo è infatti all’interno della sua famiglia, il primate con il pene più grande, le dimensioni di un pene umano nel mondo variano nella quasi totalità da 13 e 18 centimetri, mentre la circonferenza media va dai 10 ai 12 cm, il pene più grande misurato per studi scientifici era lungo 35 centimetri, anche se ultimamente c’è chi ha dichiarato di avere un pene di 48 cm!

Naturalmente le misure variano da paese a paese, sappiamo infatti che in Africa le dimensioni medie del pene sono maggiori rispetto a quelle del resto del mondo, comunque se volete saperne di più, qua è riportata una tabella con le dimensioni medie in varie nazioni mondiali!

Tornando al mondo animale, sappiamo per certo che i maschi di Gorilla che sono molto più grandi degli uomini, hanno peni minuscoli se comparati ai nostri, non molto più larghi e lunghi di una matita, mentre le altre scimmie spesso non raggiungono neanche questa misura.

Questo per quanto riguarda noi umani, ma qual è il più grande pene in natura?

Nonostante la grandezza enorme del pene di elefanti e altri mammiferi con gli zoccoli come il cavallo il rinoceronte o l’asino, il primato per il pene più grosso spetta all’animale più grande del mondo ossia la balenottera azzurra. Il pene più grande mai misurato è di 2.4 metri.

 

Misurazioni accurate però non sono possibili in quanto l’erezione della balena può essere osservata solo durante l’accoppiamento!

Inoltre le balene e i delfini hanno un certo controllo sul proprio organo genitale possono muoverlo e in alcuni casi modificare l’incurvamento per facilitare l’accoppiamento.

In proporzione però il pene della balena equivale ad un uomo con un membro di 10 centimetri in quanto il cetaceo può arrivare ad una lunghezza di 33 metri.
Proporzionato alla lunghezza del corpo, il primato per il pene più lungo spetta all’argentina Oxyura Vittata, piccola anatra del Sud America con un pene lungo quanto il suo corpo circa 45 cm. E questo è al quanto paradossale se si pensa che la maggior parte degli uccelli neanche possiede un pene.

E per chi non fosse ancora soddisfatto date un’occhiata qua (l’uomo con due peni), quest’uomo non si è accontentato di un pene solo, ne ha ben due!!

Si amputa pene e lo butta nel water

Si amputa pene e lo butta nel waterVoleva smettere di peccare, e così si è tagliato il pene e l’ha gettato nel water. E’ successo a Salamanca, in Spagna, a un 30enne in preda a una singolare crisi mistica. “Non volevo più peccare”, ha spiegato ai medici che l’hanno soccorso e poi ricoverato per una vasta emoraggia nella zona genitale. Al momento non è chiaro se l’uomo soffrisse di qualche tipo di malattia mentale.

Il fardello dei “peccati” forse era diventato insostenibile per il 30enne. E così, a mali estremi, estremi rimedi. Armato di un oggetto tagliente, il giovane è andato in bagno, si è tagliato il membro e l’ha gettato nel water. Cosa sia successo dopo, al momento, non è chiaro. L’unica cosa certa è che l’intervento dei soccorsi è stato provvidenziale per salvargli la vita.

L’uomo è stato ricoverato nell’Ospedale Clinico Universitario della città spagnola. Le sue condizioni ora sono stazionarie e sta recuperando lentamente. Secondo i medici, il 30enne potrebbe essere stato colto da un’infermità temporanea che l’ha spinto al folle gesto, oppure da tempo soffriva di qualche disturbo mentale. Il paziente ora è sotto controllo, ma d’ora in poi gli sarà difficile “peccare” di nuovo.

Da fuoco al pene del marito

In preda ad un raptus dà fuoco al pene del compagno

Da fuoco al pene del maritoUn tribunale del Quebec (Canada) ha condannato una donna a 4 anni di carcere perché, nel 2001, in preda ad un vero e proprio raptus di follia, diede fuoco al pene del proprio amante. Dopo aver passato un’intera notte con il compagno la donna, Andree René, aspettò di vederlo addormentarsi per poi versargli del liquido infiammabile sugli organo sessuali.

Prima di dar inizio allo spettacolo attese però il suo risveglio: un modo originale per dire alla persona che si ama “buon giorno”. La mattina successiva il poveretto fece giusto in tempo a vedere il sorriso della donna e subito dopo le fiamme sul proprio membro.

Da quel giorno l’uomo, nel frattempo deceduto per altre cause, venne seguito da uno psicologo per una comprensibile fobia: aveva paura del fuoco e non era più in grado di avere una vita sessuale normale. La donna si trova attualmente in carcere.