Corriere lancia un pacco oltre il cancello e fa pipì contro una casa

Corriere lancia un pacco oltre il cancello e fa pipì contro una casa

Un corriere UPS è stato licenziato dopo aver lanciato dal cancello il pacco di un cliente e aver urinato contro una casa.

Corriere lancia un pacco oltre il cancello e fa pipì contro una casa

I funzionari della UPS si sono scusati per l’incidente con il cliente Ben Lucas. L’uomo ha visto il corriere lanciare il pacco e urinare contro la sua casa tramite i video delle videocamere di sorveglianza che ha controllato quando ha trovato danneggiato non solo il pacco che gli è arrivato ma anche alcuni oggetti che conteneva, incluse delle munizioni e un dispositivo per la pulizia delle pistole.

Il video mostra il corriere che scaglia il pacco oltre il cancello, tira giù la zip dei pantaloni e fa pipì dentro la proprietà. La UPS ha dichiarato di aver licenziato il dipendente stagionale a causa del suo comportamento inaccettabile.

Keyshia, la donna che annusa e mastica pannolini intrisi di urina (1)

Keyshia, la donna che annusa e mastica pannolini intrisi di urina

Tutto noi abbiamo qualche abitudine un po’ strana ma quella di Keyshia probabilmente lo è molto di più; la donna, originaria di Queens (New York, Stati Uniti), non riesce a smettere di annusare e masticare pannolini pieni di urina.

Keyshia, la donna che annusa e mastica pannolini intrisi di urina (1)

Quella di Keyshia è una vera e propria dipendenza. La 22enne raccoglie pannolini sia da amici che da estranei e li porta con sé ovunque.

“Lo adoro, ha un gusto così incredibile. Me ne bevo uno quando cucino, uno lo tengo nel cassetto del comodino, uno lo tengo per quando dormo, alcuni li tengo nel baule e un po’ in borsa”, ha spiegato in maniera piuttosto entusiasta.

“Sapete quando entrate in una stanza e sentite un intenso odore di cibo e sembra che possiate assaggiarlo? Ecco com’è. Più pesante è, quindi più pipì ha all’interno, meglio è”.

Politico olandese raccomanda di fare pipì sotto la doccia per risparmiare acqua (2)

Politico olandese raccomanda di fare pipì sotto la doccia per risparmiare acqua

Politico olandese raccomanda di fare pipì sotto la doccia per risparmiare acqua (2) Il consigliere comunale di un paesino in provincia di Drenthe (Aa en Hunze), nei Paesi Bassi, raccomanda ai cittadini di fare pipì mentre fanno la doccia, in modo da risparmiare acqua, e così anche denaro.

Politico olandese raccomanda di fare pipì sotto la doccia per risparmiare acqua (1) Durante il consiglio comunale hanno deciso che uno dei progetti del 2013 sarà cercare di risparmiare l’acqua per la salvaguardia del territorio.

Urinare mentre si è sotto la doccia “permette di risparmiare molta acqua pulita e fa bene all’ambiente”, afferma Bert Wassink, che rappresenta il GroenLinks (ovvero la Sinistra Verde), e ha confermato pubblicamente che lui lo fa già. “Se unite la doccia al fare la pipì risparmiate sia acqua che soldi, quindi perché no?”, aggiunge.

In media, in Olanda, una persona usa 39 litri d’acqua al giorno con la doccia e 36 con lo sciacquone.

Profumo urina (1)

Real Eau de Toilette, il nuovo profumo alla pipì

Negli ultimi cinque anni l’artista Charity Blansit, meglio conosciuta come Cherry Tree, ha dedicato la sua vita a sperimentare una nuova fragranza che trasforma l’odore di urina in profumo.

Profumo urina

Potrebbe sembrare uno scherzo e vi assicuro che non si tratta di un prodotto per cani, l’incredibile profumo nasce dall’idea di riciclo estremo e poichè l’urina è qualcosa che una volta fatta non viene più usata (e ci sarà un motivo), Cherry ha pensato bene di riutilizzarla e di creare un oggetto unico al mondo.

La prima volta che la donna ha pensato di mettere in boccetta la propria pipì risale ad una notte di luna piena. Inizialmente l’intento era quello di collezionare l’urina di ogni notte di luna piena, poi l’esperimento si è trasformato in qualcosa di più ambizioso e dopo 5 anni di duro lavoro questo è il frutto.

Profumo urina (2)Profumo urina (3)

Nel lungo periodo dedicato alal sperimentazione Cherry ha scoperto che l’odore dell’urina cambia molto in base ai cibi che mangiamo e afferma che l’odore ‘più delicato’ è sicuramente quello della pipì dopo aver mangiato il miele, mentre il peggiore è quello post pollo.

L’intero processo di produzione e distillazione è affidato al fratello di Cherry, Jim, che dopo aver imparato a distillare il Whiskey e la Vodka, ha aiutato la sorella a distillare la sua pipì.

La fragranza si chiama “Real Eau De Toilette” e se tutto andrà bene ce lo ritroveremo in qualche negozio di raffinati profumi.

Insomma, avete presente l’odore di quei vicoli bui e mal frequentati? Bene, da oggi potrete fare vostro quell’odore e partarlo sempre con voi!

Accoltellato alla chiappa destra

Si ferma a fare pipì per strada, lo scambiano per maniaco e lo accoltellano

Accoltellato alla chiappa destraDavid Scholz, un ragazzo tedesco 18enne con il vizio dell’alcol ha recentemente rischiato di morire dopo essere stato accoltellato da un passante che lo ha scambiato per un esibizionista.

David aveva passato la serata a Berlino con gli amici e dopo aver alzato un po’ il gomito si era fermato vicino ad una siepe per fare pipì.

Per sua sfortuna un passante non ha trovato la cosa divertente e scambiandolo per un maniaco esibizionista ha deciso di accoltellarlo al sedere.

I soccorsi giunti poco più tardi hanno trasportato il giovane al più vicino ospedale, dove i medici hanno prontamente rimosso il coltello che ancora si trovava nella natica destra del giovane.

“Era abbastanza ubriaco, ma a quanto pare l’hanno scambiato per un maniaco e hanno deciso di fargliela pagare” – ha confermato il portavoce della polizia.

L’aggressore non è stato ancora individuato.

auto in mare

Scende per fare pipì, quando torna trova l’auto in mare

auto in mareE’ accaduto ad un uomo nel Dorset a Poole, in America. L’uomo si era fermato con la sua auto sopra una traghetto per auto ed era sceso per poter andare a fare la pipì, ma quando è tornato la macchina non c’era più, sprofondata nelle profondità marine.

La sua Vauxhall Omega sarebbe scivolata dalla rampa della barca finendo ad 8 metri di profondità.

per recuperarla è stato necessario l’intervento dei sommozzatori, aiutati dalle altre barche per individuare la precisa posizione.

Fortunatamente l’incidente non ha provocato feriti; a quanto pare le protezioni della barca non hanno retto la pressione dell’auto che è scivolata in mare.