Il ponte più pericoloso del mondo si trova in Russia ed è davvero terrificante

Altro che Salerno-Reggio Calabria, questo ponte in Russia è la peggior strada che possiate immaginare di attraversare in vita vostra.

Kuadinsky-il ponte più pericoloso2

Si trova a Transbaikal, una fredda regione Russa, si chiama Kuandinsky Bridge e attraversa per intero il fiume Vitim per 570 metri.

Negli anni 80, doveva far parte della linea autostradale Baikal-Amur, lunga più di 4000 chilometri, ma il progetto non andò come previsto, l’austrada si realizzò ma non passò più in quel punto del fiume Vitim.

Gli abitanti locali però decisero ugualmente di sfruttare le travi e i pilastri utilizzati per il cantiere e iniziarono ad attraversare il ponte incompleto e largo appena pochi metri con le loro auto.

Tutt’oggi alcuni temerari si avventurano con le loro auto sul ponte che, come se non bastasse, dato il clima quasi glaciale della regione, si ritrova per molti mesi dell’anno ricoperto di neve e ghiaccio. Senza contare che non essendo un ponte riconosciuto a livello statale, la manutenzione è inesistente.

Se volete farvi un’idea delle condizioni in cui versa il ponte, vi consiglio di dare un’occhiata al video qui sotto.

Donna australiana sposa un ponte nel sud della Francia (4)

Donna australiana sposa un ponte nel sud della Francia

Negli ultimi 10 anni, l’artista australiana Jodi Rose ha viaggiato in tutto il mondo per registrare le vibrazioni dei cavi dei ponti con microfoni a contatto al fine di creare musica sperimentale. La ragazza ha una relazione così intima con i ponti che ha deciso di sposarne uno, situato nel sud della Francia.

Donna australiana sposa un ponte nel sud della Francia (4)

Il Pont du Diable (il Ponte del Diavolo) è un vecchio ponte di pietra di 600 anni, costruito su una ripida gola nell’Hérault, e per Jodi Rose è “quello giusto”.
Dopo averne visitati a dozzine in tutto il mondo per il suo progetto musicale chiamato Singing Bridges, Jodi ha deciso di celebrare con il Pont du Diable il suo amore per i ponti.

“Nonostante sia fatto di pietra, la risonanza del suo essere è molto presente e mi sento in pace nel suo forte abbraccio“, ha dichiarato Jodi.

Per il suo particolare matrimonio – simbolico, naturalmente – la ragazza ha indossato un vero vestito da sposa, con tanto di bouquet, preparando addirittura un breve giuramento per l’amato ponte.
Al matrimonio hanno partecipato una dozzina di persone, compreso il sindaco di Saint-Jean-de-Fos, un paesino dei dintorni.

Il Ponte del Diavolo ha tutto quello che desidero in un marito: è robusto, affidabile, sensuale, gentile e bello”, ha detto la musicista australiana.

Donna australiana sposa un ponte nel sud della Francia (1) Donna australiana sposa un ponte nel sud della Francia (2) Donna australiana sposa un ponte nel sud della Francia (3)

Coppia cinese protesta nuda su un ponte

Coppia cinese protesta nuda su un ponte

Due amanti cinesi a cui è stato proibito di vedersi dai genitori hanno causato un ingorgo dopo essersi tolti i vestiti e minacciato di buttarsi da un ponte.

Coppia cinese protesta nuda su un ponte La polizia ed i soccorritori hanno aspettato più di due ore prima che i due ragazzi – di cui non è stata rivelata l’età, né i nomi – si staccassero dall’abbraccio passionale in cui erano stretti, su un ponte a quasi 10 metri di altezza sopra un’autostrada di Guangzhou (Guangdong, Cina).

“I nostri genitori dicono che non possiamo stare insieme ma noi vogliamo far vedere alle persone che non abbiamo nulla da nascondere”, hanno detto alla folla, divertita e incuriosita.
Non scenderemo fino a quando tutti non avranno visto quanto teniamo l’un l’altra e fino a quando i nostri genitori non smetteranno di volerci dividere“.

Nonostante le proteste sopra i ponti siano piuttosto comuni in Cina, la nudità pubblica è ancora considerata uno scandalo.

“Abbiamo aspettato che cominciasse a fare freddo, in modo che la temperatura raffreddasse la loro passione, e alla fine si sono arresi”, ha detto un portavoce della polizia.
“Il nostro problema più grande era il blocco del traffico; tutti cercavano di dare un’occhiata, così nessuno andava più avanti”.

Howrath-Bridge-550x366

In India la saliva degli sputi rischia di far cadere un ponte

Si chiama Howrah Bridge ed è un ponte di Kolkata, in India che attraversa imponente il fiume Hooghly.

La sua struttura venne costruita nel 1942 durante il dominio Britannico ed è considerato uno dei simboli della città.

Da qualche tempo però il ponte rischia di cadere per una ragione che apparentemente può sembrare banale e innocua, la saliva.

Howrath-Bridge-550x366

In India esiste infatti una gomma da masticare, creata con foglie e noci di Betel, una palma originaria dell’India che dopo essere stata masticata dagli abitanti locali, una volta esaurito il sapore, viene sputata a terra e nel nostro caso specifico, alla base delle colonne del ponte.

Tale abitudine negli anni ha provocato non solo la colorazione di tutte le travi del ponte del tipico colore rosso del Betel, ma ha anche messo a serio rischio la resistenza dello stesso metallo che a causa della corrosione provocata dalla saliva accumulata in anni e anni di sputacchiamenti, è stata messa in serio pericolo.

Tale problema negli anni è stato trascurato e la pulizia del ponte non è quasi mai avvenuta provocando l’assottigliamento dei ganci che reggono l’intera struttura, da 6 centimetri ad appena la metà.

Ultimamente, dopo aver preso atto del problema, le autorità locali si sono date da fare per cercare di salvare il ponte, considerato a tutti gli effetti un monumento. Finora l’idea più convincente è stata quella di ricoprire il ferro delle travi con della vetroresina che ne rafforzino la tenuta.

Il ponte, oltre ad essere un simbolo della città è anche un importantissima via di comunicazione, con circa 100mila veicoli e 150mila pedoni che lo attraversano regolarmente ogni giorno.

Evita l’arresto buttandosi con il paracadute dal ponte: il video è già cult!

Un paracadutista Californiano è riuscito ad evitare moementaneamente l’arresto buttandosi con il suo paracadute mentre un agente di polizia tentava di fermarlo dopo averlo sorpreso in procinto di lanciarsi da un ponte alto 85 metri.

Il curioso fatto è avvenuto qualche giorno fa al Bixby Bridge nel Big Sur in California.

Nel video girato si distingue chiaramente la voce dell’agente che dice all’uomo: “Non pensarci neanche!”; ma Steve Jester, 46 anni, non la pensava alla stesso modo e si è gettato dopo aver anche perso tempo a mettersi gli occhialini e a chiedere all’agente come si chiamasse.

Tanto mi arrestate lo stesso, mi scusi ma devo farlo!” – sono state queste le ultime parole di Jester prima di lanciarsi nel vuoto.

Una volta atterrato nella spiaggia con il suo paracadute, Steve è stato arrestato con l’accusa di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, giuda sotto l’effetto di droghe e alcol e possesso illegale di Marijuana.

Nonostante questo, il video passerà agli annali per l’indifferenza spettacolarità del gesto.

Bellissima la canzone cover dei Green Day in sottofondo: “I fought the law”, ho combattuto la legge (ma la legge ha vinto).

Proposta di matrimonio

Gli cade l’anello dal ponte durante la proposta di matrimonio

Proposta di matrimonio

Trey Turner e Kelsey Kramer hanno due cose in comune: sono innamorati alla follia e sono stati i protagonisti di una delle peggiori proposte di matrimonio mai avvenute.

Per rendere il momento indimenticabile, Turner aveva deciso di portare Kelsey sul ponte di Brooklyn, dove aveva intenzione di regalarle un anello e chiederle di sposarla.
Purtroppo però l’emozione era troppa e al momento di infilarle l’anello, Trey ha combinato un pasticcio e ha fatto cadere l’anello tra le grate del ponte.

“Quando ho visto l’anello cadere la mia prima reazione è stata di assoluta incredulità, proprio mentre salivo sul ponte pensavo che se mi fosse caduto l’anello in quel punto non l’avrei potuto più recuperare, ed è successo davvero!! Il peggior incubo di ogni aspirante sposo.” – dichiara Trey.

Inizialmente il ragazzo ha tentato di estrarre il gioiello dalle grate davanti agli occhi stupiti, emozionati e allo stesso tempo increduli della sua futura sposa che per fortuna pensava più che altro alla proposta di matrimonio.

Dopo alcuni tentativi però, Trey ha dovuto rinunciare all’impresa, e i due hanno abbandonato il ponte, non prima di aver avvisato gli operai del ponte di aver perso l’anello.

Ma quando ogni speranza sembrava perduta, Doug Reese, un operaio della zona, mentre lavorava ha ritrovato l’anello e l’ha restituito alla legittima proprietaria che finalmente ha potuto indossarlo senza chew fosse direttamente il suo amato a infilarglielo.

Giant Penis Romantic

A San Pietroburgo un pene gigante per protestare contro la sicurezza cittadina

L’enorme pene che vedete nella foto è stato disegnato su ponte mobile di San Pietroburgo il ‘Liteiny Bridge’, in Russia, da un gruppo di radicali, contestatori politici, per protestare contro il bassissimo livello di sicurezza che a parer loro la città offre ai suoi cittadini.

Giant Penis Romantic

Il pene gigante è stato disegnato in occasione dell’Economic Forum svoltosi ieri 17 Giugno nella città, per sollecitare i politici invitati a tale evento ad agire al più presto sul tema della sicurezza.

Con una lunghezza di 65 metri e una lunghezza di 27, il pene gigante si alzava e abbassava ogni volta che il ponte veniva sollevato per permettere il passaggio dei traghetti, attirando così decine di curiosi e automobilisti, divertiti dalla trovata.

“Abbiamo disegnato un pene gigante per dimostrare quanto il nostro Ministero degli Interni e i nostri Servizi federali per la Sicurezza (FSB) stiano facendo per il nostro paese.” – dichiara Voina (in Russo “Guerra”), il gruppo fautore del gesto.

Il pene è stato disegnato Lunedì notte e uno degli autori è stato multato dalla polizia. Per la cronaca, il pene mercoledì era ancora visibile.

Ritrovano l'amore poco prima di suicidarsi - Andriej Ivanov e Maria Petrova

Si trovavano per caso sullo stesso ponte per suicidarsi, oggi progettano di sposarsi

Ritrovano l'amore poco prima di suicidarsi - Andriej Ivanov e Maria PetrovaDevastato dalla morte della sua ragazza in un incidente stradale il giorno prima del matrimonio, il giovane Andriej Ivanov, 26 anni, aveva deciso di farla finita e di buttarsi giù dal ponte Ufa, in Russia.

Dall’altra parte del ponte, una ragazza, Maria Petrova, 21 anni, a cavalcioni sulle transenne del ponte dopo essere stata cacciata di casa dai genitori per essere rimasta incinta.

Inizia così la straordinaria storia d’amore tra i due ragazzi.

A maria mancavano pochi secondi prima che si buttasse nul vuoto per 30 metri nel fiume ghiacciato Belaya River

“Qualcosa è scattato nel mio cuore e non sono riuscito a trattenermi dall’impedirle di buttarsi, non importa che il mio cuore fosse completamente spezzato.” – dichiara Andriej

“Ho urlato, ‘STOP’ e sono corso verso di lei. Lei mi si è gettata tra le braccia singhiozzante e ho iniziato a piangere anche io. Ci siamo calmati a abbiamo iniziato a parlare, parlare parlare. Quella sera fu lei a salvarmi la vita.”

I due quella notte parlaronotutta la notte e decisero di aiutarsi a vicenda per ricucire i rispettivi dispiaceri.

Ora la coppia progetta di sposarsi, dopo aver raccontato alle rispettive famiglie il modo col quale hanno rinviato l’appuntamento con la morte.

“Lui è il mio cavaliere, il mio salvatore” – dice Maria – “Tutto il dolore e le pene che ho provato sono valsi la pena per avermi portato al mio Andriej” – ha aggiunto.

Sembra la storia di un film, per fortuna a lieto fine. 🙂