Il gioco Pokémon GO più cercato di YouPorn

Pokémon GO più cercato del porno, YouPorn si complimenta con Nintendo

Le ragazze (solo quelle che non sono state rapite dal gioco) si lamentano su Facebook perché i ragazzi non fanno altro che parlare di Pokémon GO ma quello che non sanno – o non sapevano almeno fino a ieri – è che in effetti il gioco sta davvero spopolando tra gli amanti dei pokémon in modo un po’ esagerato.

Il gioco Pokémon GO più cercato di YouPorn

(altro…)

Inviati per errore cento DVD porno ad altrettanti bambini

Inviati per errore cento DVD porno ad altrettanti bambini

Il teatro Playhouse di Edimburgo, in collaborazione con una casa di produzione esterna, doveva inviare i DVD delle registrazioni di un corso estivo ma, a causa di un disguido ancora non chiaro, le famiglie di sono viste recapitare dei film porno.

Inviati per errore cento DVD porno ad altrettanti bambini

Immaginate la reazione dei bambini che, convinti di vedere i risultati di un corso estivo tenutosi nel suddetto teatro, hanno invece guardato “The Bondage Mistress“… (altro…)

Va a masturbarsi nudo in giardino perché la mamma gli vieta i porno

Si masturba nudo in giardino perché la mamma gli vieta i porno

Un ragazzo di 21 anni è andato a masturbarsi nudo in giardino perché la madre gli ha vietato di guardare porno in casa.

Va a masturbarsi nudo in giardino perché la mamma gli vieta i porno

Due persone hanno visto Anthony Smith nudo fuori di casa e hanno chiamato la polizia; quando gli ufficiali sono arrivati, Smith ha detto loro che è uscito a masturbarsi di proposito, sperando che qualcuno lo vedesse, perché la madre ha proibito di guardare porno.

È successo quello che voleva ma il dispetto l’ha fatto a se stesso, in quanto è stato denunciato per atti osceni.

Le 10 ricerche più frequenti delle donne nei siti porno

Le 10 ricerche più frequenti delle donne nei siti porno

In tanti pensano che le donne non guardino porno ma non c’è niente di più falso.

Grazie a questa top 10 delle ricerche fatte dalle donne nel sito porno Pornhub, non solo si capisce che anche le donne li guardano ma che possono essere perverse quanto gli uomini.

Le 10 ricerche più frequenti delle donne nei siti porno

10. Lesbian scissoring
Le donne a quanto pare sono curiose della posizione lesbica della forbice. La domanda è: sono curiose perché vogliono sapere come funziona o perché vorrebbero provarla?

(altro…)

Porno in piazza

Trasmette accidentalmente porno in piazza, arrestato

Era già successo l’anno scorso che, in Cina, qualche operatore un po’ sbadato avesse trasmesso un porno in un maxi schermo, ed evidentemente anche quest’anno non volevano essere da meno.

Porno in piazza

Gente scioccata, oltre 300 euro di multa e quindici giorni di galera: questo è l’epilogo di quanto successo nella piazza del Maryland Stadium di Lanzhou, cittadina cinese, dopo che un maldestro addetto al maxi schermo ha proiettato immagini porno.

L’uomo probabilmente stava cercando un modo per staccare dal lavoro, senza accorgersi che le foto che stava guardando venivano proiettate in contemporanea sullo schermo posto fuori lo stadio, in pieno giorno e in una zona affollata.

Lo spettacolo è durato solo dodici secondi, ma gli sono bastati per ricevere la suddetta multa e i giorni di reclusione.

Bart Simpson porno

Finisce in prigione per un porno con Bart Simpson

Ben nove mesi di detenzione spetteranno ad Andrew Smith, il tutto per un porno con il figlio irrequieto di casa Simpson.

Bart Simpson porno

Dopo venticinque stagioni dei Simpson pensavamo di aver visto di tutto, eppure esistono fan del cartone che si spingono oltre, arrivando a girare dei “porno animati” con il piccolo Bart; per questo motivo il 55enne inglese Andrew Smith è stato processato al Carlisle Crown Court per nove diversi capi d’accusa tra cui possesso di materiale pedopornografico, sebbene si trattassero di immagini e video raffiguranti personaggi fittizi, disegnati.

La giuria non è stata clemente, e ancora meno sono servite le sue giustificazioni sul volerle usare per una campagna per lui importante, sensibilizzare sulle relazioni consensuali tra adulti e ragazzini.

Giudicato colpevole per una legge della contea di Cumbria del 2010, dovrà ora scontare nove mesi di carcere.