Trova sulla spiaggia del vomito di balena che vale £100,000

Un residente di Lancashire (UK), passeggiando con il suo cane sulla spiaggia di Morecambe, ha trovato un’insolita pietra di 3kg che puzza di sterco di cavallo e sembra una roccia sporca ma in realtà sembra essere vomito di balena e potrebbe valere addirittura più di £100,000 (pari a circa €115.000).

Trova sulla spiaggia del vomito di balena che vale £100,000 Questa rara e preziosa pietra – chiamata anche ambra grigia – è un ingrediente molto richiesto usato per produrre profumi come ad esempio Chanel No.5.

“Non ho realizzato subito cosa potesse essere, non capivo perché Madge (il cane) ne fosse così interessata”, ha spiegato Ken Wilman. “Puzzava incredibilmente. L’ho lasciata lì, poi sono tornato a casa e ho fatto delle ricerche su internet. Quando ho visto quanto poteva valere sono tornato alla spiaggia e l’ho presa!“.
Al signor Wilman sono già stati offerti $50,000 da un commerciante francese di ambra grigia ma gli esperti credono che potrebbe valere molto di più una volta che sarà verificata ufficialmente.
“Il suo valore dipende da quanto fresca è ma potrebbe potenzialmente valere $180,000“, ha affermato Chris Hill, curatore dell’Aquarium of the Lakes in Cumbria.

L’uomo di Morecambe ha intenzione di spedirne un campione ad un esperto in Francia, che ne dedurrà il valore basandosi sull’età della pietra.

La famiglia messicana che vive sotto una roccia (1)

La famiglia messicana che vive sotto una roccia

Benito Hernandez, quando aveva 8 anni, adorava ripararsi dal sole da una roccia nel deserto di Coahuila, in Messico. Ora quella roccia fa da tetto per la sua casa.

Hernandez e sua moglie vivono sotto una grande roccia – di 40 metri di diametro – in Messico, ad 80 chilometri dal confine con gli Stati Uniti d’America, da più di tre decenni.

La famiglia messicana che vive sotto una roccia (1)

55 anni fa, quando hanno pensato di costruire casa lì, si poteva diventare possessori di un terreno semplicemente stabilendosi lì per un lungo periodo; così, durante i vari anni in cui lavorava per il raccolto di candelilla, l’uomo ha respinto tutti quelli che avrebbero voluto quel pezzo di terra e 20 anni dopo ne è divenuto il possessore legale, potendo finalmente costruire la casa dei suoi sogni sotto la pietra che l’ha affascinato per tutti quegli anni.
L’uomo ha usato cemento e mattoni seccati al sole per costruire le mura della casa e legno locale per porte e finestre. Ci ha messo qualche anno ma è riuscito a costruire la casa per la sua famiglia, anche se non ha una fornitura affidabile di energia o una fognatura.
Per cucinare usano una stufa a legna e prendono l’acqua in una sorgente in zona.

La vita è più semplice durante l’estate, quando lavorano sodo per il raccorto della piccola pianta del deserto, usata per la produzione di chewing gum e per il settore cosmetico. Durante l’inverno, invece, quando la candelilla non produce molta cera e diventa molto freddo, fanno fatica anche a trovare del cibo.

La famiglia messicana che vive sotto una roccia (2) La famiglia messicana che vive sotto una roccia (3) La famiglia messicana che vive sotto una roccia (4)

Pur essendo gli unici che vivono ancora nella zona, Benito e la moglie non lasceranno la casa di roccia, in cui hanno cresciuto ben sette figli.