Pesche sexy

Le pesche “sexy” in lingerie vendute in Cina

Dei venditori di frutta cinesi, per rendere le pesche più accattivanti, hanno deciso di venderle con mutandine annesse, in modo da farle sembrare dei veri e propri sederi sexy.

Pesche sexy

In occasione del San Valentino cinese, il Qixi Festival, alcuni commercianti sono corsi ai ripari per vendere gadget il più possibile affini all’occasione: è il caso dei Ripe Fruit, che in italiano significa “frutti maturi”, leggera allusione alla sensualità che dovrebbero trasmettere. (altro…)

Stacca un pezzo di naso al fratello e usano la pelle del suo sedere per ricostruirglielo

Stacca un pezzo di naso al fratello e usano la pelle del suo sedere per ricostruirglielo

Un uomo a cui il fratello aveva morso il naso staccandogliene un pezzo ha subito un trapianto di pelle, proprio dal sedere del fratello.

Stacca un pezzo di naso al fratello e usano la pelle del suo sedere per ricostruirglielo Steven Leslie, di 43 anni, ha morso il naso del fratello Andrew Leslie durante una lite in un pub dove avevano passato il pomeriggio a bere, nel nord del Galles.

Andrew è stato portato subito in un ospedale locale insieme al pezzo del naso ma i dottori non sono stati in grado di riattaccarlo.

Hanno così pensato, come ultima risorsa, di trapiantare la pelle del sedere di Steven per ricucire la ferita.

Il giudice ha risparmiato la prigione a Steven ma l’ha costretto a pagare il fratello una somma pari a £4,000 come risarcimento. È stato condannato però a una pena detentiva di due anni e a 300 ore di lavori socialmente utili.

Ricoverato in ospedale con un’anguilla nel sedere

Un appassionato di film per adulti è stato ricoverato in ospedale dopo aver infilato un’anguilla viva nel proprio sedere.

Ricoverato in ospedale con un'anguilla nel sedere Il 39enne di Shunde (Cina) stava cercando di copiare una scena di un film per adulti quando ha perso la presa dell’anguilla che aveva infilato nel suo didietro, che è entrata completamente scivolandogli nel retto.

Dopo aver provato a tirarla fuori da solo, ovviamente senza nessun risultato positivo, è corso al pronto soccorso più vicino.
Un team di chirurghi hanno passato ore intere a rimuovere l’anguilla di mezzo metroe di oltre mezzo chilo – intrappolata nel corpo dell’uomo.

L’anguilla era ancora viva quando il team medico è riuscito ad estrarla ma è morta poco dopo.

“È stata una trovata particolarmente stupida che avrebbe potuto causargli gravi ferite. Le anguille hanno denti piccoli ma molto affilati“, ha spiegato un dottore.

Un portavoce della Polizia ha affermato che l’uomo, non appena uscirà dall’ospedale, verrà interrogato per maltrattamento di animali.

Pensionato inserisce la mano nel sedere dei suoi cavalli

Pensionato ammette di aver inserito la mano nel sedere dei suoi cavalli

Un pensionato di Crieff (Scozia) ha ammesso di aver ripetutamente inserito la mano nel sedere dei suoi cavalli.

Pensionato inserisce la mano nel sedere dei suoi cavalli Alcuni vicini di casa di William Nicoll, 66 anni, fermandosi ad accarezzare i suoi cavalli hanno notato in loro alcune ferite. Appena se ne sono andati hanno visto Nicoll entrare nel campo e approcciare i cavalli in maniera sospetta. Tornati a casa hanno raccontato cos’era successo e poco dopo una residente locale, che dalla finestra vede il campo di Nicoll, ha scoperto cosa stava succedendo. La testimone racconta di averlo visto con la mano inserita in un cavallo, che cercava di scappare.
Nicoll ha sempre avuto un comportamento turbolento e sicuramente è una persona con certe difficoltà; la corte ne prenderà atto e deciderà la giusta maniera per risolvere il caso.

Tina Beznec, la ragazza che vende il culo per un tatuaggio

Tina BeznecNo, non è la volgarità che pensate, mi riferisco proprio al fatto che una giovane donna ha deciso di tatuarsi una porzione di sedere secondo le direttive del migliore offerente!

Tina Beznec, 23 anni ha infatti recentemente pubblicato un annuncio sul sito Trade Me dove prometteva agli acquirenti di tatuarsi un loro tatuaggio della grandezza di 9x9cm sul sedere.

La persona che offrirà di più potrà decidere di tatuare sul fondoschiena dela ragazza qualsiasi cosa egli voglia e in cambio riceverà una galleria fotografica a riprova dell’avvenuto lavoro.

L’iniziativa nasce da un semplice bisogno di soldi, derivante da una non felicissime situazione finanziaria familiare.

Il 20% del ricavato, come spesso accade per iniziative di questo genere, andrà ad un’associazione caritatevole, mentre il restante 80% verrà trattenuto da Tina.

A chi le chiede come dovesse reagire se il vincitore sceglierà un tatuaggio che non le piace, lei risponde: “Sono molto fiduciosa che non sceglieranno di tatuarmi qualcosa di razzista, non mi interessa se sarà una frase sconcia o qualcosa del genere.”

L’asta finirà ufficialmente il 20 Gennaio e al momento l’offerta migliore è di 12.00 dollari, piì di 9500 euro.

mangia la droga dal sedere del fratello e muore

Muore dopo aver mangiato la droga presa del sedere del fratello

I fratelli Mitchell sono due ragazzi provenienti dal South Carolina, arrestati il 30 Novembre per possesso di droga.

I due si trovavano nel retro della macchina della polizia, quando uno dei due, Deangelo, ha estratto della droga dal sedere, convincendo il fratelli Wayne a mangiarla.

mangia la droga dal sedere del fratello e muore

Deangelo volevo evitare di essere arrestato e accusato di possesso di droga e per questo, il fratello si è convinto a mangiarla tutta, non facendosi intimorire troppo dalla provenienza di quello che ingoiava.

Poche ore più tardi sfortunatamente Wayne è morto di overdose, probabilmente a causa della rottura della piccola confezione che conteneva la cocaina ingerita.

Ora il fratello è accusato di, seppur involontario, omicidio colposo.

Secondo gli agenti, durante il viaggio, Deangelo ha detto al fratello:”Uno dei due deve farlo, tu sei l’unico che non ha problemi con la legge. Sei il mio fratello minore, io mi prendo la vita.”

Quando è stato rimosso dal veicolo il ragazzo era ormai in fin di vita, i testimoni raccontano che il sangue gli scendeva dal naso e che si contorceva dal dolore, facendo fatica a respirare.