Lane Jensen - Tette impiantate nella gamba

Lane Jensen, il primo uomo al mondo con le tette sulla gamba

E’ un artista del tatuaggio, Lane Jensen, 30 anni, è la prima persona al mondo ad essersi fatto impiantare due protesi da seno sulla gamba.

Lane Jensen  - Tette impiantate nella gamba

Vi dico fin da subito che l’idea non è andata a buon fine, ma andiamo per ordine.

Tutto è nato quando Lane ha avuto l’idea di rendere il sua tatuaggio sulla gamba raffigurante una Cowgirl più realistico e ha deciso di chiedere a un suo amico di impiantargli delle protesi nel punto corrispondente al seno della cavallerizza.

Idea geniale potrebbero pensare gli amanti della body modification, peccato che l’esperimento non è durato più di due settimane, periodo dopo il quale la gamba di Lane non ha più retto e ha rigettato le protesi.

“Il mio corpo ha rigettato tutto, suppongo che la mia donna non fosse destinata ad avere un seno in 3d” – dichiara Jensen – “Pensavo potesse essere una buona promozione dal momento che i tatuaggi in 3d stanno diventando sempre più popolari.”

Lane Jensen - Tette impiantate nella gambaLane Jensen - Tette impiantate nella gamba (2)Lane Jensen - Tette impiantate nella gamba (3)Lane Jensen - Tette impiantate nella gamba (4)Lane Jensen - Tette impiantate nella gamba (5)

Jensen è co-proprietario del Dragon FX, un centro di body piercing e tatuaggi nel Kingsway Garden Mall a New York ha 20 tatuaggi in tutto il corpo e la sexy cowgirl si trova nella sua gamba sinistra.

“Non ho niente da dire al mio amico Brian Decker che ha effettuato l’operazione. Alcuni tipi di impianti non ha importanza che siano fatti alla perfezione, se il corpo non li tollera verranno comunque rigettati”

[Tratto da NotizieIncredibili]

Donna allatta vitello

Donna allatta vitello con il suo seno

Donna allatta vitelloL’allattamento materno per molte donne è diventato ormai un argomento spinoso, molte mamma non sono neanche in grado di allattare i propri figli.

In India invece c’è chi non si è accontentato dei propri figli, e ha deciso di allattare anche una vitello. Chouthi Bai da qualche tempo allatta 3 4 volte al giorno un piccolo vitellino orfano.

“Dopo la morte di sua madre, ho preso il vitello tra le mie braccia e ho iniziato ad allattarlo io. Era così piccolo quando è rimasto orfano, per me allattare un figlio o un vitello non ha differenza.” – dichiara la donna proveniente dal villaggio Indiano chiamato Kilchu.
Il piccolo vitello di appena 46 giorni segue Chouthi in ogni suo movimento, proprio come fosse sua mamma.
E poi si sa che in India la mucca è un animale sacro: “Se l’aiuterò a crescere, gli dei mi saranno grati” – conclude Bai.
Siete increduli? Bene allora guardatevi il video!

Seno agganciato alla maniglia

Rimane con il seno agganciato alla maniglia della porta, liberata dopo ore

Seno agganciato alla manigliaLa vittima non identificata è Inglese e ha 24 anni. La donna si trovava nella sua casa di Wootton Bassett in Gran Bretagna, quando inspiegabilmente il suo seno è rimasto agganciato alla maniglia della porta.

All’arrivo dei paramedici all’interno dell’abitazione, la donna si trovava ancora appesa alla porta in una scena a metà tra un film demenziale e uno drammatico.

Nonostante l’intervento degli operatori sanitari, la maniglia non ne ha voluto sapere di staccarsi dal seno della donna e così, dopo averle somministrato una dose di morfina, i pompieri sono stati costretti a smontare la maniglia della porta per poter trasferire la giovane al pronto soccorso più vicino.

“Bisogna stare attenti a questo genere di traumi, perché non puoi mai sapere quanto l’oggetto sia conficcato in profondità all’interno del corpo.” – ha dichiarato uno dei paramedici.

Solo in ospedale, dopo circa un’ora di intervento, si è riusciti a liberare finalmente il seno della donna dall’oggetto.

“Il rischio che rimuovendo l’oggetto ci fosse una cospiqua perdita di sangue era troppo alto, è stato dunque necessario intervenire con la massima prudenza.” – afferma un portavoce dell’ospedale.

La giovane non ha rilasciato dichiarazioni e ancora non è chiaro come l’incidente possa essere accaduto.

[Grazie a Lorena per l’ottima segnalazione :)]

Julia Manihuari - A letto per 6 mesi per colpa delle tette

Ha il seno troppo grande, peruviana rimane a letto per 6 mesi

E’ accaduto ad una donna peruviana madre di 4 bambini. La signora Julia Manihuari, 29 anni, in seguito alla crescita esponenziale delle sue tette è stata costretta a rimanere a letto per quasi 6 mesi.

Julia Manihuari - A letto per 6 mesi per colpa delle tette

Il seno della signora Julia ha iniziato a crescere in seguito al parto del suo terzo figlio circa 7 anni fa, rendendola pian piano incapace di muoversi.

La donna, proveniente da una zona rurale a nord del Perù, è stata aiutata quando i giornali locali hanno organizzato una raccolta fondi per pagarle un viaggio di 3 giorni in nave per raggiungere un centro medico specializzato.

I dottori della clinica le hanno subito diagnosticato una forma estrema di Ginecomastia Bilaterale, una malattia che porta alla crescita incontrollata delle ghiandole mammarie.

Dopo quasi 6 mesi vissuti a letto, Julia è stata finalmente operata e le sono stati rimossi quasi 16 chilogrammi di tette per paura che potessero schiacciarle i polmoni e ucciderla.

Julia Manihuari - A letto per 6 mesi per colpa del seno troppo grandeJulia Manihuari - A letto per 6 mesi per colpa del seno troppo  grande

“E’ stato terribile. Quando cercavo di alzarmi mi sentivo debolissima perché le mie tette erano troppo pesanti.” – dichiara la donna.

Alla fine dell’operazione durate 6 ore,  il seno della signora Manihuari è tornato ad essere una terza taglia (34B).

“Prima dell’operazione non riuscivo più a fare nulla, dovevo solo vivere con questo problema. Sono arrivata al punto che le mie tette toccavano le gambe! Ho sempre avuto una corporatura piccola e sopportare il peso di un seno così grande era per me un’agonia.” – conclude Julia.

Sheyla Hershey

10 curiosità sulle tette che probabilmente non sapete.

Sheyla HersheyLe più grandi tette rifatte del mondo sono una taglia 38KKK che corrispondono più o meno a 4 kg di silicone. Appartengono all’esuberante Sheyla Hershey, una Texana 29enne che dopo essere andata contro il parere di medici amici ed ex-ragazzo, ha deciso di andare in Brasile e operarsi per ben 9 volte per raggiungere questa taglia da record.

 

 

GotoplessEsiste un’organizzazione non governativa che si batte per il diritto femminile di andare in giro in Topless. L’arganizzazione si chiama GoTopless e da anni rivendica il diritto femminile di poter girare a torso nudo così come fanno gli uomini. Spesso i membri di questa particolare società organizzano raduni per rivendicare il loro diritto. Sosteniamo anche noi queste bellezze!! Questo il sito: GoTopless.org

 

La tetta sinistra è più grande di quella destraLa tetta sinistra solitamente è quella più grande. Come molti/e di voi sapranno le due tette non hanno praticamente mai la stessa dimensione. La cosa curiosa però è che quasi sempre è il seno sinistro ad essere il più grande. Se non ve ne siete rese conto, no problem, spesso (per fortuna) la differenza è quasi nulla.

 

 

La prima cosa che gli uomini guardano in una donna sono le tetteE’ stato dimostrato che la prima cosa che gli uomini notano in una donna, sono le tette. Non una grande sorpresa a dire il vero. Una ricerca condotta al Victoria University di Wellington ha mostrato come il seno è spesso la prima cosa che gli uomini guardano in una donna e senza dubbio, la parte del corpo che guardano per più tempo rispetto alle altre. Buone notizie per noi uomini, un altro studio ha rivelato che guardare il seno ad una donna per almeno un minuto al giorno può giovare sulla nostra salute e allungarci la vita da 1 a 4 anni. Donne tranquille, noi lo facciamo solo per questo!

 

Gli uomini possono allattareGli uomini possono allattare. Anche se accade in rari casi, gli uomini, essendo “dotati” di ghiandole mammarie sono in grado di produrre latte e quindi di allattare. la maggiorparte delle volte in cui l’allattamento maschile avviene è a causa di trattamenti ormonali per tumori e malattie simili.

 

 

Donna-si-denuda-fa-pensieri-sul-marito-e-rischia-incidente2Le donne Inglesi sono quelle con le tette più grandi d’Europa. Un’indagine effettuata dalla marca di biancheria intima Triumph ha scoperto che le donne Inglesi sono quelle con i seni più grandi d’Europa, più della metà delle donne d’oltremanica veste almeno una coppa D. Al secondo posto si piazzano le Danesi, seguite dalle Olandesi. Le italiane sono in fondo alla classifica con un significativo 68% che non supera la coppa B. Non importa, siete bellissime ugualmente!

 

Il peso medio di una tetta è di 500 grammiIn media una tetta pesa circa 500 grammi. Il seno contribuisce al 4-5% circa della massa grassa e a circa l’1% del peso corporeo totale in una donna media. Quindi se vi sentite grasse provate a togliere il peso e il grasso delle vostre tette, se siete maggiorate magari potreste tornare al peso forma.

 

 

Norma Stitz - Le tette naturali più grandi del mondoIl seno ingrassa. All’età di 20 anni, il vostro seno sarà composto da collagene, ghiandole mammarie e grasso e sarà quasi sicuramente sodo; con il passare degli anni le prime due pian piano si ritireranno lasciando sempre più spazio al grasso. Per questo il seno con l’avanzare dell’età tende sempre più a collassare sotto il suo stesso peso.

 

 

Suicidio, aumenta la probabilità per le donne con il seno rifattoLa chirugia plastica al seno può portare al suicidio. Nell’ Agosto del 2007 uno studio dell’Annals of Plastic Surgery ha portato alla luce che le donne che hanno effettuato un intervento di chirirgia plastica al seno, hanno la probabilità di commettere un suicidio 3 volte superiore rispetto alle altre donne. Si crede che la causa sia riconducibile al fatto che le donne con il seno rifatto sono più propense ad avere problemi psichici.

 

Università del reggisenoIn Cina esiste una facoltà per lo studio del reggiseno. Si trova ad Hong Kong la Polytechnic University, università nel quale è presente una laurea specialistica per lo studio, la progettazione e la realizzazione di reggiseni.