Australia: un serpente mangia un coccodrillo intero (2)

Australia: un serpente mangia un coccodrillo intero

In Australia, nel Queensland, un serpente ha mangiato un coccodrillo dopo una lotta di svariate ore.

Australia: un serpente mangia un coccodrillo intero (2)

È successo nel lago Moondarra in Australia; il serpente lungo 10 metri – si crede un pitone – si è arrotolato attorno al coccodrillo e i due hanno cominciato a lottare in acqua. Quando poi il coccodrillo è morto, il serpente l’ha portato a riva per mangiarlo intero.

Una residente locale, Tiffany Corlis, ha raccontato il fatto alla BBC. “È stato pazzesco. Abbiamo visto il serpente combattere con il coccodrillo, che l’ha avvolto per avere miglior presa, tenedogli anche le zampe per tenerlo stretto. La lotta è cominciata in acqua; il coccodrillo tentava di tenere la testa fuori dall’acqua ma il serpente non glielo permetteva. Dopo che il coccodrillo è morto, il serpente ha lasciato la presa, si è messo davanti al corpo e ha cominciato a mangiarlo, a cominciare dalla testa“. Tiffany ha aggiunto che al serpente, per mangiare il coccodrillo, ci sono voluti una quindicina di minuti.
Un’altra testimone, Alyce Rosenthal, ha detto che la lotta è durata all’incirca cinque ore in totale e alla fine i due rettili erano entrambi esausti.

Australia: un serpente mangia un coccodrillo intero (3) Australia: un serpente mangia un coccodrillo intero (4) Australia: un serpente mangia un coccodrillo intero (1) Australia: un serpente mangia un coccodrillo intero (5)

Usa un bagno pubblico e viene morso da un serpente

Usa un bagno pubblico e viene morso da un serpente ai genitali

Usa un bagno pubblico e viene morso da un serpente Un uomo ghanese, dopo essere andato in un bagno pubblico nella Regione di Ashanti, si è seduto su un WC e un serpente l’ha improvvisamente morso ai genitali.

Kwabena Nkrumah non poteva di certo immaginare cosa lo stava aspettando quando è entrato in quel bagno. Un testimone ha detto che l’uomo è quasi svenuto dallo shock dopo essere riuscito a fuggire quando il serpente, che ha descritto come “grande e nero”, si stava preparando per un secondo morso.

Gridando “Serpente!” ripetutamente ha inoltre causato panico e presto anche le altre persone presenti hanno cominciato a correre.

Il signor Nkrumah è stato ricoverato in un ospedale locale ed è attualmente in convalescenza nella propria abitazione.

Serpente morde il pene di un uomo seduto sul water

Serpende morde il pene di un uomo seduto sul water In Israele un serpente ha morso il pene di un uomo mentre era seduto sul water di casa.

Fortunatamente il serpente non era velenoso e l’uomo ha potuto scherzare su quanto è successo.

Il 35enne israeliano ha detto ai medici di essersi accorto che il serpente lo stava mordendo solamente dopo aver sentito un bruciore sul pene; dopo aver guardato bene ha visto il serpente attaccato ai suoi genitali.

I paramedici hanno dichiarato che, nonostante il serpente non fosse velenoso, potrebbero ugualmente rimanere i segni del morso.

“È la prima volta che vedo un serpente mordere così”, ha affermato uno dei medici.

“Fortunatamente tutti gli esami sembrano a posto e l’uomo sta bene“.

L’uomo è stato fortunato che il serpente non fosse velenoso; originario della zona, c’è una razza di serpente molto pericolosa.

Si inietta veleno di serpente per rafforzare le difese immunitarie

Steve Ludwin, un uomo californiano di 42 anni, si inietta periodicamente nel sangue il veleno di alcuni dei serpenti più pericolosi del mondo, nella convinzione che questo lo renda immune se dovessero mai morderlo.

Si inietta veleno di serpente per rafforzare le difese immunitarie (3) Ogni anno muoiono circa 100.000 persone in tutto il mondo a causa dei morsi di serpente e altre 250.000 vengono ferite gravemente; nonostante queste statistiche, Ludwin continua con le sue punture ogni settimana, da ormai 23 anni.
Il veleno che si inietta nel sangue è un miscuglio dei veleni di alcuni serpenti, i più velenosi e pericolosi, che dovrebbero – secondo lui – addestrare i suoi anticorpi a resistergli. Incrementando gradualmente la quantità e la frequenza delle punture, crede che un giorno potrà diventare completamente immune dal veleno dei serpenti e anche dagli altri virus e malattie. Quando le fa, i muscoli del suo braccio si quadruplicano per circa 24 ore, mentre i suoi globuli bianchi lottano per combattere il veleno.
Le dosi che prende attualmente ucciderebbero una persona comune… anche se Steve ha un segreto: dopo ogni iniezione, va ad un concerto rock.

Attualmente, Steve ha una collezione di 28 serpenti, ma non è escluso che il numero possa aumentare; è da quando era piccolo che ha questa passione. “Li ammiro per la loro pelle e per il loro sangue freddo. Ammiro la loro forza e il successo come specie ma non riesco a dare una spiegazione alla mia ossessione. Amo i serpenti da quando sono nato”, ha affermato alla rivista Bizarre.
Si inietta veleno di serpente per rafforzare le difese immunitarie (2) Quando aveva otto anni, il padre lo ha portato al Miami Serpentarium dove ha conosciuto il dottor Bill Haast, il primo uomo occidentale ad essersi iniettato volontariamente veleno di serpente in corpo.
Ed è stato proprio Haast ad ispirarlo. “Ero a casa da solo, ascoltavo gli AC/DC, e improvvisamente ho sentito come se una lampadina o un atomo fossero esplosi nel mio cervello”, ha detto. “Qualcosa mi stava dicendo che dovevo iniettarmi veleno di serpente. È stata una sensazione che non riesco a spiegare”.

Non ha iniziato subito con le punture però; le prime volte ha solamente sfregato un po’ di veleno sulla pelle, sciaquandolo non appena sentiva bruciare, e gradualmente è arrivato ai risultati attuali.
Una volta ha anche avuto un piccolo incidente: la siringa si era inceppata e si è iniettato troppo veleno. Credendo di essere abbastanza forte non è voluto andare all’ospedale ma dopo qualche ora, dopo che il braccio gli era diventato addirittura nero, alla fine ha capito di non essere forte quanto sperava e si è recato all’ospedale, dove gli avevano detto che avrebbe perso il braccio e sarebbe potuto addirittura morire.
Fortunatamente non è successo niente di tutto ciò.

Colleziona immagini di donne che fanno sesso con animali

Colleziona immagini di donne che fanno sesso con animali

Nella collezione di immagini porno di un uomo sono state trovate 405 foto di donne che fanno sesso con animali, inclusi cavalli, cani, un serpente, una tigre e un elefante.

Colleziona immagini di donne che fanno sesso con animali Stephen Thresh, 47 anni, non è interessato al sesso tra uomini, ma ha dichiarato alla Polizia che non ha alcun disturbo.

Ma la notizia più incredibile è che, il signor Thresh, dopo aver visualizzato un messaggio falso che diceva “Law enforcement authorities are have been informed” (“Le forze dell’ordine sono state informate”), comparso sul monitor ricercando sul web siti pornografici con animali, è andato dalla Polizia a chiedere spiegazioni, portando con sé il suo computer.
La Polizia ha controllato il PC e ha trovato le immagini; il signor Thresh, di Lee Street (Hull, UK), ha ammesso di essere in possesso di immagini pornografiche estreme.

Pensava che la Polizia lo stesse controllando ma è stato solamente vittima di un virus di internet“, ha dichiarato l’ufficiale Dc Adrian Adamson. “La cronologia di navigazione mostra la natura del suo interesse. Non siamo riusciti a capire se la tigre nella foto fosse viva o magari sotto sedativo ma l’elefante sembrava essere vivo”.

Atretochoana eiselti, il serpente d’acqua che sembra un pene

Gli esperti Brasiliani sono rimasti un po’ straniti dopo che tra le acque del Rio delle Amazzoni hanno scoperto una nuova specie di serpente marino estremamente simile a un pene umano.

L’Atretochoana eiselti, questo il suo nome scientifico, è uno dei sei esemplari scoperti e facenti parte di una famiglia di serpenti senza occhi, parenti della salamandra.

Il serpente che sembra un pene (1)Il serpente che sembra un pene (2)Il serpente che sembra un pene (3)

La scoperta è stata fatta a Novembre dell’anno scorso quando una parte del fiume è stata prosciugata per la costruzione di una diga sul fiume madeira, il maggiore affluente del Rio delle Amazzoni, ma la notizia stata data solo recentemente dopo la conferma genetica.

Julian Tupan, il biologo del Santo Antonio Energy Company che si sta occupando della costruzione della diga ha rivelando che non si sa ancora nulla su questo strano animale senza polmoni e senza arti.

Julian Tupan, biologist for the Santo Antonio Energy company which is building the dam, told Brazil’s Estadao website that hardly anything is known about the lungless, limbless amphibians.

Nonostante il suo aspetto, il “serpente pene” non è un rettile e si pensa che possa respirare tramite la pelle.

Qualsiasi siano le sue abitudini e le sue origini, una cosa è già certa, il suo soprannome.

Serpente a due teste

Rarissimo serpente a due teste nato in Florida

Serpente a due testeSerpente a due testeQuesto rarissimo esemplare di Milk Snake Honduran albino con due teste è nato in Florida, dove alcuni esperti tenevano sotto incubatrice sette uova di questo esemplare molto difficile da trovare.

“Quando le uova si sono schiuse le shock è stato inevitabile!” – racconta uno dei veterinari. Invece di 7 teste ne sono uscite 9!

Oltre all’esemplare con due teste in un altro uovo infatti sono nati due serpenti gemelli. Serpenti con tali malformazioni nascono nell’ordine di 1 ogni decine di migliaia di esemplari.

Secondo uno degli esperti, i serpenti a due teste, noti fin dall’antichità e presenti in moltissime storie mitologiche, possono vivere fino a 20anni in cattività. In natura invece, con due cervelli che si ritrovano a dare comandi allo stesso corpo, è più difficile che un esemplare del genere riesca a sopravvivere a lungo.

I Milk Snake sono chiamati in questo modo perché secondo una leggenda sono in grado di succhiare il latte dalle mammelle della mucca bucandola con i loro denti avvelenati.

L’animale insieme ai suoi fratelli verrà ora custodito e nutrito con una speciale dieta a base di insetti e lucertole.

Pitone a due teste

In Germania il Pitone con due teste

Trovarsi davanti agli occhi un serpente, ancor più se velenoso, non è mai una bella esperienza; ma cosa fareste se invece che uno ve ne trovaste davanti due! O per meglio dire uno e mezzo?

Nello zoo di Villingen-Schwenningen in Germania è infatti nato un serpente con due teste!

Pitone a due testePitone a due teste

L’animale, degno della migliore narrativa mitologica viene allevato e nutrito dall’addestratore Stefan Broghammer, che afferma che dopo quasi un anno di vita, il pitone è cresciuto di quasi 50 centimetri.

Per quanto l’uomo ne sappia, si tratta del secondo caso al mondo di pitone con due teste. Questi rettili non sono velenosi e si trovano comunemente in Africa.

Se volete andare a trovare questo simpatico esemplare, lo trovate in allo zoo insieme a tutti gli altri rettili e animali.