Imita "Vita di Pi" ma fallisce

Imita “Vita di Pi” ma fallisce e viene soccorso dalla guardia costiera

Un uomo ispirato dal recente film di successo Vita di Pi – dove un adolescente è bloccato in oceano con una tigre – ha fallito miseramente nel tentativo di ricreare l’avventura eroica del protagonista.

Imita "Vita di Pi" ma fallisce

Il turista ceco Martin Psota aveva scoperto che il suo visto era scaduto e non aveva abbastanza soldi per un volo fuori dal Paese e, ispirato dal film di Ang Lee, ha deciso di intraprendere il viaggio dal Taiwan fino al Giappone in una zattera creata all’ultimo minuto… ma gli è andata male.

Oltre al fatto che la zattera, fatta di qualche tronco e polistirolo, stava cadendo a pezzi, Psota si è reso conto che non sarebbe mai riuscito a remare fino in Giappone.
Per sua fortuna la guardia costiera era abbastanza vicina da recuperarlo in tempo, grazie alla segnalazione di un peschereccio.

“Come può una persona essere così pazza? Quest’uomo è andato in mare in una piccola zattera, fatta solamente di tronchi e polistirolo legati insieme”, ha detto una guardia costiera.
Quando l’abbiamo trovato la zattera stava già cadendo a pezzi“.

Turista scozzese viene derubato da un pappagallo (1)

Turista scozzese viene derubato da un pappagallo

Turista scozzese viene derubato da un pappagallo (1) Peter Leach è stato derubato di centinaia di dollari nel suo camper ma il ladro non ha lasciato tracce… in quanto era un pappagallo!

Il signor Leach, turista provenente da Glasgow in Scozia, si era fermato con il suo camper in un’area di sosta nel Passo di Arthur (Nuova Zelanda) per gustarsi il panorama. Ha lasciato i finestrini abbassati per poter fotografare il paesaggio, incluso un insolito uccello – un pappagallo kea – che si trovava a pochi metri.

Dopo un po’, una coppia canadese è andata a riferirgli di aver visto un uccello prendere qualcosa dal suo camper; inizialmente il signor Leach si è messo a ridere ma poi si è accorto di avere solamente $40 nel portafoglio.
Il turista aveva con sé all’incirca 1.300 dollari neozelandesi – pari a poco più di 1.000 dollari americani – nascosti in una sacca che aveva lasciato sul cruscotto, dove probabilmente l’uccello si è messo a curiosare. Fortunatamente Peter ha potuto contare su degli amici che vivevano nei dintorni che gli hanno gentilmente prestato dei soldi per continuare il viaggio.

Turista scozzese viene derubato da un pappagallo (2)

Sperando di poter recuperare i soldi con l’assicurazione di viaggio, il signor Leach ha riportato, un po’ impacciatamente, quanto era successo alla polizia di Timaru.
“L’uomo con cui ho parlato era serio quando mi ha fatto le prime domande”, ha affermato. “Dopo un po’ mi ha detto ‘Ti spiace se mi fermo a ridere?'”.