Condom Challenge, la nuova sfida che spopola sui social

Vi ricordate l’Ice Bucket Challenge? E poi la Cinnamon Challenge e poi la Hold A Coke With Your Boobs Challenge, negli ultimi anni siamo stati sommersi di immagini e video riguardanti le sfide più strane e disparate, alcune simpatiche, alcune per beneficienza, la maggiorparte semplicemente stupide, come l’ultima in ordine cronologico. La Condom Challenge.

condomchallenge2

In cosa consiste la Condom Challenge? Prendete un profilattico, riempitelo di acqua, mettetevi seduti, tenete il respiro e chiedete a un vostro amico di lasciarlo cadere sulla vostra testa. La sfida sarà riuscità se vi ritroverete con la faccia avvolta dal condom, come un palombaro in fase di annegamento.

Tralasciando la facile ironia che nasce dal vedere delle persone con un condom in testa, decine di persone si sono cimentate nell’impresa postando i propri video su twitter e facebook alla ricerca di 5 minuti di notorietà.

Già nel 2013 venne lanciata una #condomchallenge; all’epoca la sfida consisteva nell’infilarsi un condom nel naso per farlo poi uscire dalla gola.

condom-challenge-2015

A quanto pare, dietro a questa nuova moda abbastanza stupida e in parte pericolosa, si nasconde un messaggio nobile: “Fate sesso sicuro, i condom sono ultra resistenti (tanto da poterci infilare la testa dentro)”

Qualsiasi sia il vostro pensiero sul Condom Challenge, vi invitiamo a dare un’occhiata ad alcuni dei video presenti su Twitter con l’hashtag #condomchallenge, alcuni sono davvero divertenti.

10mila colombe soggette a perquisizione anale

In occasione della festa nazionale cinese dovevano essere liberate diecimila colombe, ma quando il rischio di attentati è alto ci vanno di mezzo pure loro…

Colombe perquisizione anale

Secondo un tweet pubblicato dal “People’s Daily“, il quotidiano nazionale cinese, le colombe hanno dovuto subire una perquisizione anale perché sospettate di trasporto di esplosivi; sospetto smentito, perché i poveri animaletti non portavano proprio nulla.

In seguito la notizia è stata confermata anche dal China Pigeon Net, secondo cui era indispensabile un controllo anale delle colombe in quanto avrebbero potuto rovinare il 65esimo anniversario della fondazione della Repubblica provocando una strage.

Piccioni perquisiti

Niente esami in cambio di retweet (8)

Accordi tra studenti e prof: niente esami in cambio di 1.500 retweet

Negli Stati Uniti d’America sta prendendo piede una pratica un po’ inconsueta; convincere gli insegnanti ad annullare i compiti in classe di fine anno scolastico se gli studenti raggiungono un certo numero di retweet.

Niente esami in cambio di retweet (8)

È cominciato tutto da un’idea di Andrew Muennink, uno studente della Round Rock High School del Texas. Andrew è piuttosto popolare sul social network Twitter, con circa 2300 followers. “Io faccio del mio meglio ma il compito finale sarà difficilissimo, quindi ho pensato, ‘Ho un sacco di followers su Twitter’“, ha detto Andrew parlando del compito di Arte, pensando di sfruttare la cosa come poteva. Ha quindi fatto due chiacchiere con la sua insegnante di Arte lo scorso 7 maggio e sono giunti a un accordo: se fosse riuscito a raggiungere 1.500 retweet entro la mezzanotte del 23 maggio, l’insegnante avrebbe annullato il compito di fine anno. Il suo tweet si è diffuso molto velocemente e ha raggiunto l’obiettivo molto prima della data prevista.

Niente esami in cambio di retweet (6) Quando si è venuto a sapere, altri studenti provenienti da svariate città degli Stati Uniti hanno copiato l’idea di Andrew, pregando gli insegnanti di cancellare i compiti in classe in cambio di un tot di retweet. Su Twitter ci sono dozzine di foto raffiguranti studenti e insegnanti che si stringono la mano con il numero di retweet necessari a far cancellare l’esame scritto sulla lavagna.

Il numero di retweet non è mai uguale; alcuni hanno alzato l’obiettivo addirittura a un milione. Alcuni insegnanti sono stati più creativi degli studenti: “1.000 retweet per poter avere il computer all’esame o 5.000 per cancellarlo“. Hanno anche offerto la possibilità di fare il compito a gruppi, di annullare le interrogazioni e di dare punti bonus in cambio di retweet.

La cosa si è diffusa così tanto che è arrivata perfino nei college; Matthew Francis, uno studente di Pubbliche Relazioni, potrà saltare l’esame se riuscirà ad avere 20.000 retweet. In questo caso però la cosa ha anche un senso; Matthew ha spiegato che è un modo per dimostrare l’impatto del marketing attraverso i social media.

Niente esami in cambio di retweet (1) Niente esami in cambio di retweet (2)

Negli altri casi invece sembra più uno scherzo. Gli studenti della Round Rock High School e di altre scuole dovranno comunque sostenere il compito in classe finale anche se si erano accordati diversamente con gli insegnanti. “La legge dice che l’insegnante deve dare un voto alla competenza dello studente”, ha detto la portavoce della scuola JoyLynn Occhiuzzi, aggiungendo che l’insegnante di Arte di Andrew, parlando con il preside, ha confermato che entrambi sapevano dall’inizio che era uno scherzo. Andrew però parlava seriamente e secondo lui anche l’insegnante. “Un accordo è un accordo e dovresti portarlo a termine“, ha detto il 18enne. “Io ero serio. Non voglio fare il compito finale. Non sono molto artistico e i suoi voti sono bassi. Non ha detto chiaramente che era uno scherzo. Ci siamo stretti le mani. Ha riso per tutto il tempo”.

Niente esami in cambio di retweet (3) Niente esami in cambio di retweet (5)

Sembra quindi che Andrew e i suoi compagni debbano comunque sostenere il compito; non è invece chiaro se anche tutti gli altri accordi siano stati solamente degli scherzi. Se fosse così è sicuro che ci saranno un bel po’ di adolescenti arrabbiati.

Niente esami in cambio di retweet (4) Niente esami in cambio di retweet (7)

Si filma mentre fa sesso con una merendina (2)

Si filma mentre fa sesso con una merendina e posta il video su Vine

Un utente di Twitter si è filmato mentre faceva sesso con una merendina, pubblicando poi il video su Vine.

Si filma mentre fa sesso con una merendina (2)

Ha detto di averlo fatto per diventare famoso su internet il ragazzo che ha fatto sesso con una merendina Hot Pockets al prosciutto e formaggio. Su Twitter ha scritto che se avesse ricevuto 420 retweet avrebbe postato il video su Vine; raggiunto l’obiettivo l’ha fatto davvero. “Ho pensato che fosse fottutamente divertente”, ha raccontato dopo che i due social gli hanno bloccato gli account. “Ho provato a farlo senza preservativo ed era, tipo, bollente. L’ho messo in frigo per un po’ e ho pensato ‘Cavolo, devo usare un preservativo se voglio davvero infilare il mio cazzo dentro all’Hot Pocket”.

Si filma mentre fa sesso con una merendina (1)

Il video non si trova ma è possibile vedere un’immagine cliccando qui.