Bimbo nato durante un volo della Southwest Airlines

Bimbo nato durante un volo della Southwest Airlines

Un volo della Southwest Airlines è atterato con un passeggero in più rispetto a quando è decollato.

Bimbo nato durante un volo della Southwest Airlines

Una passeggera del volo 623 della Southwest Airlines, partito da San Francisco e diretto a Phoenix, ha dato alla luce il suo bambino poco dopo il decollo. La donna è stata assistita, oltre che dagli assistenti di volo, anche da un dottore e un’infermiera che fortunatamente erano a bordo.

Durante lo scalo a Los Angeles, la donna e il bambino sono stati portati all’ospedale in buone condizioni mentre il velivolo è stato pulito e gli altri passeggeri sono stati fatti salire su un altro aereo diretto a Phoenix con più di due ore di ritardo.

Si avvolge in un sacchetto di plastica per proteggere la propria purezza religiosa

Si avvolge in un sacchetto di plastica per proteggere la propria purezza religiosa

Nel famoso sito Reddit è stata caricata una bizzarra foto in cui si vede un uomo ebreo ultra ortodosso avvolto in un sacchetto di plastica a bordo di un aereo.

Si avvolge in un sacchetto di plastica per proteggere la propria purezza religiosa I passeggeri del volo inizialmente pensavano che l’uomo, vestito completamente di nero con tanto di kippah, avesse indossato il sacchetto trasparente per tenersi a distanza dalle donne, in quanto alcuni ebrei ultra ortodossi sono costretti a seguire regole di segregazione pubblica molto rigide; successivamente si è capito che l’uomo appartiene ad una setta dell’ebraismo (Kohen) i cui membri credono di discendere direttamente dai sacerdoti dell’antico Israele e non possono in alcun modo venire a contatto con la morte per proteggere la loro purezza (kedushah) superiore alla media.
Questo codice religioso proibisce di visitare i cimiteri, fatta eccezione per i funerali di parenti stretti, e persino di sorvolarli.
Il leader di una comunità di Israele, Rabbi Yosef Shalom Eliashiv, ha trovato una soluzione al problema: avvolgersi in spessi sacchetti di plastica mentre l’aereo sorvola un cimitero.

La compagnia aerea El Al, visto il continuo aumento di persone che viaggiano avvolti in sacchetti di plastica, ha introdotto una norma in cui vieta ai passeggeri, per motivi di sicurezza, di salire a bordo dentro a sacchetti di plastica. Per andare loro incontro hanno fatto di tutto per modificare il percorso dei voli evitando i cimiteri e fanno sapere in anticipo ai passeggeri se durante il volo ci sarà un cadavere in stiva.

Passeggero ubriaco viene legato al sedile dell’aereo

In un volo transatlantico per New York della IcelandAir uno dei passeggeri è stato legato con il nastro adesivo al suo sedile a causa del suo comportamento molesto.

Passeggero ubriaco viene legato al sedile dell'aereo

Gudmundur Karl Arthorsson, ingegnere di 46 anni, ha cominciato ad essere un po’ troppo turbolento durante il volo: ha cercato di strozzare la donna che gli sedeva accanto e ad urlare che l’aereo stava per schiantarsi, così gli altri passeggeri hanno deciso di legarlo per evitare che facesse danni peggiori. Fortunatamente, il tutto è successo a due ore dalla fine del volo.

Quando l’aereo è atterrato l’uomo è stato scortato dalla polizia e portato subito all’ospedale.

Un testimone dell’accaduto ha mandato una foto ad Andy Ellwood, uomo d’affari newyorkese, che l’ha postata nel suo blog Tumblr.

Il vicepresidente della IcelandAir, Guðjón Arngrímsson, ha confermato che l’uomo si stava comportando in modo aggressivo e pericoloso per gli altri passeggeri ma non ha commentato la foto.
Il pubblico ministero ha deciso di non denunciare l’ingegnere perché i presenti non hanno voluto parlare dell’accaduto con le autorità.

Un aereo Qantas

Uomo trattenuto dagli stewart perchè minacciava di far precipitare l’aereo con la forza del pensiero

Un aereo QantasUn passeggero di un aereo è stato trattenuto dagli steward dopo che ha minacciato di far precipitare l’aereo con la sola forza del pensiero.

Un giornalista australiano che si trovava sul volo, ha detto che i passeggeri che si trovavano accanto all’uomo credevano fosse sotto l’effetto di droghe o alcohol,  e stesse delirando parlando di religione.

Gli stewars sul volo della Qantas partito da Sydney con destinazione Singapore hanno ammanettato mani e gambe dell’uomo per circa 5 ore, sulle 7 e mezzo di viaggio.

All’atterraggio, mentre i passeggeri sbarcavano, la polizia ha arrestato il signore e l’ha trattenuto per un interrogatorio.

Un rappresentante della compagnia di volo australiana dice che il passeggero è stato immobilizzato al suo sedile nel momento in cui ha cominciato a comportarsi in maniera minacciosa.

L’incidente è avvenuto lo stesso giorno in cui un altro volo della Qantas con partenza da Los Angeles ha dovuto atterrare a Melburne dopo che un vetro della cabina di pilotaggio si era rotto.

Recentemente la compagnia aerea ha anche affrontato una serie di problemi tecnici, da ruote bucate durante gli atterraggi a problemi ai motori.

Insomma c’è poco da fidarsi di questa Qantas.

Usa, "flatulenze a bordo" atterraggio d’emergenza

Atterraggio d’emergenza per flatulenza a bordo. E’successo negli Stati Uniti, dove un aereo dell’American Airlines èstato fatto atterrare all’improvviso, ieri, dopo che una passeggeraaveva acceso un fiammifero per “nascondere” l’odore di una flatulenza.Il volo in rotta verso Dallas è stato dirottato a Nashville, inTennessee, in pieno allarme: diversi passeggeri hanno avvertito,preoccupati, gli assistenti di volo di sentire a bordo un forte odoredi zolfo, dal cerino bruciato.

flatulenze

Tutti i 99 passeggeri a bordo e i membri dell’equipaggio sono statifatti scendere dall’aereo, i bagagli scaricati ed ispezionati.Poi gli interrogatori degli agenti dell’Fbi e l’inattesa confessione.Una passeggera ha ammesso di essere stata lei ad accendere ilfiammifero, nel tentativo di camuffare il cattivo odore. La donna, hariferito una portavoce dell’aeroporto internazionale di Nashville, hadetto di avere una malattia che le provoca gli spiacevoli sintomi,senza specificare quale.Il volo è ripartito senza incidenti, ma la donna non è stata fattarisalire a bordo. Contro di lei, però, nessuna accusa.