Giurata in udienza con l'i-Pod sotto il Burqa

Londra: Ruhela Khanom, 20 anni, è stata arrestata perché, durante un processo per omicidio al quale stava assistendo come giurata, anziché seguire gli interrogatori dei testi ascoltava beata la musica dall’i-Pod, che teneva nascosto sotto il velo. Un altro giurato ha notato i fili delle cuffie che pendevano dal burka, e ha denunciato il fatto al giudice che presiedeva la corte. La reazione del magistrato della London’s Blackfriars Court è stata furibonda, tanto che ora Ruhela rischia il carcere e una multa per oltraggio alla corte. Secondo gli altri giurati, la ragazza ha mostrato fin da subito di non avere intenzione di fare il proprio dovere: si presentava spesso in ritardo bloccando il processo, e aveva cercato di farsi togliere dalla giuria adducendo come scusa un corso su internet. “Mi era parso di sentire uno strano rumore provenire da uno dei giurati – ha detto il giudice Roger Chapple – ma pensavo di essermelo sognato”. “Approfittare del velo islamico per ascoltare l’i-Pod è un comportamento gravissimo”, ha denunciato l’avvocato dell’accusa Benn Maguire.”E’ un caso senza precedenti per questo tribunale”.

(Fonte Ansa.it)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.