I Migliori Incidenti di Gennaio 2010

Inauguriamo l’anno nuovo con una nuova iniziativa. Grazie a un famosissimo utente di youtube, Twisternederland. Da oggi e per i prossimi mesi raccoglieremo i migliori incidenti del mese in un video di alcuni minuti, che farebbe impallidire anche i vari Paperissima e Striscia la Notizia. Iniziamente ho deciso di proporvi un video a settimana in modo tale da recuperare anche i vecchi video, una volta recuperati tutti i video arretrati procederemo di mese in mese. Spero possiate apprezzare, buona visione.

gennaio2010

Andy Roddick, un Ace incredibile

roddick

Se conoscete il Tennis saprete tutti cos’è un Ace, un servizio in cui si fa punto senza che l’avversario riesca a ribattere. Andy Roddick una volta face un Ace molto particolare, vi do solo un consiglio, non fatelo arrabbiare, il suo braccio ha una potenza incredibile. A parte gli scherzi, guardate il video e capirete.
Volevo ricordare solo che Andy Roddick possiede il record per il servizio più veloce 249,4 km/h e quello per il diritto più potente, 190 km/h.

Federer o Nadal, chi è più forte? Il campo "misto" ha dato la sua risposta!

Federer o Nadal? Chi è il più forte? Il mondo del tennis da tempo si interroga, e la risposta di tutti è sempre la stessa: “Dipende dalla superficie sulla quale si gioca”. Nel senso che sul ‘veloce’ è più bravo Federer, sul ‘lento’ Nadal.

Quale miglior modo di trovare una risposta a questa domanda se non quella di mettere i due campioni davanti ad una sfida assolutamente fuori da ogni circuito e ufficialità (ovvio), su un campo a superficie mista?

Sotto 3 a 7 nelle sfide dirette con lo spagnolo numero due del mondo, Federer ha perso anche in questa occasione, soprannominata per l’occasione la ‘Batalla de la Superficies’.

Così a Maiorca, su un campo per metà in terra battuta e per metà in erba, realizzato a ‘casa’ di Nadal, lo spagnolo si è imposto nel match esibizione davanti ad oltre 5000 spettatori, col punteggio di 7-5, 4-6, 7-6 (12-10).

La sfida era stata organizzata su ‘superficie mista’ proprio per consentire a Federer, senza rivali sull’erba e forse anche sul cemento, e a Nadal, dominatore sulla terra rossa (il ‘lento’), di sfidarsi alla pari, tra mille virgolette.

Come detto l’ha spuntata lo spagnolo al tie-break del terzo set, al termine di una sfida tiratissima. Un divertissement, ma intanto s’è imposto Nadal.