Succhia il sangue alla moglie

Beve il sangue della moglie per mantenere la sua virilità

Succhia il sangue alla moglieDeepa Ahirwar, una donna di 22 anni dello stato indiano di Madhya Pradesh, ha recentemente accusato il marito di aver bevuto regolarmente il suo sangue nel corso degli ultimi tre anni.

Anche se suona come la storia di un film di vampiri a buon mercato, la giovane Deepa giura di dire la verità e porta persino le cicatrici per dimostrarlo. Lei e suo marito, Mahesh Ahirwar, un operaio agricolo, si sono sposati nel 2007, nel villaggio Shikarpura.

Pochi mesi dopo, ha iniziato effettuando un prelievo di sangue dalle sue vene, per poi svuotare il contenuto della siringa in un bicchiere vuoto, poi ne ha bevuto il contenuto. Il motivo era il fatto che il suo sangue l’avrebbe mantenuto in salute e virile. Ha minacciato la moglie che le avrebbe fatto cose terribili se avesse osato dire a qualcuno la sua abitudine, per questo la donna ha taciuto per circa tre anni.

bimbo-alcolizzato

Baby-alcolizzato: bambino inglese di soli tre anni finisce in ospedale per abuso di alcolici.

bimbo-alcolizzatoIncredibile caso di alcolismo precoce, un bambino inglese proveniente dal West Midlands, è stato ricoverato in ospedale, a soli tre anni, per abuso di alcolici.

Al piccolo, sarebbe stato somministrato regolarmente alcol per più di sei mesi tanto che, secondo i medici, presenterebbe già i sintomi dell’astinenza, con tremori e sbalzi d’umore, gli stessi medici temono inoltre che il vizio per l’alcol possa avere in qualche modo provocato dei danni cerebrali al bambino.

Il caso non è unico comunque, prima di lui già 13 bambini sotto i 12 anni hanno avuto la stessa diagnosi all’ “Heart of England Nhs Trus”, tra il 2008 e il 2010.

Secondo l’esperto Nicolay Sorensen di Alcohol Concern: “Per essere definito un’alcolista è necessario mostrare una vera e propria dipendenza fisica”, e al baby alcolista non sarebbe mancata.

Insomma, dovrebbe aver assunto tanto alcol da presentare i sintomi dell’astinenza.

“E’ un caso orribile” – aggiunge infine Sorensen.

Il mese scorso un’altra bambina di 8 anni era stata definita la più giovane alcolista di Inghilterra. Secondo i giornali la piccola  aveva iniziato bevendo le bevande alcoliche dei genitori fino a sviluppare un problema serio, ubriacandosi quattro o cinque volte a settimana.

“E pensare che l’unica volta che mi sono ubriacata da piccola è stato quando ho mangiato riso allo Champagne!”

Signori: “Levate i calici!” ….O forse è meglio di no!