Si avvolge in un sacchetto di plastica per proteggere la propria purezza religiosa

Si avvolge in un sacchetto di plastica per proteggere la propria purezza religiosa

Nel famoso sito Reddit è stata caricata una bizzarra foto in cui si vede un uomo ebreo ultra ortodosso avvolto in un sacchetto di plastica a bordo di un aereo.

Si avvolge in un sacchetto di plastica per proteggere la propria purezza religiosa I passeggeri del volo inizialmente pensavano che l’uomo, vestito completamente di nero con tanto di kippah, avesse indossato il sacchetto trasparente per tenersi a distanza dalle donne, in quanto alcuni ebrei ultra ortodossi sono costretti a seguire regole di segregazione pubblica molto rigide; successivamente si è capito che l’uomo appartiene ad una setta dell’ebraismo (Kohen) i cui membri credono di discendere direttamente dai sacerdoti dell’antico Israele e non possono in alcun modo venire a contatto con la morte per proteggere la loro purezza (kedushah) superiore alla media.
Questo codice religioso proibisce di visitare i cimiteri, fatta eccezione per i funerali di parenti stretti, e persino di sorvolarli.
Il leader di una comunità di Israele, Rabbi Yosef Shalom Eliashiv, ha trovato una soluzione al problema: avvolgersi in spessi sacchetti di plastica mentre l’aereo sorvola un cimitero.

La compagnia aerea El Al, visto il continuo aumento di persone che viaggiano avvolti in sacchetti di plastica, ha introdotto una norma in cui vieta ai passeggeri, per motivi di sicurezza, di salire a bordo dentro a sacchetti di plastica. Per andare loro incontro hanno fatto di tutto per modificare il percorso dei voli evitando i cimiteri e fanno sapere in anticipo ai passeggeri se durante il volo ci sarà un cadavere in stiva.

Passeggero ubriaco viene legato al sedile dell’aereo

In un volo transatlantico per New York della IcelandAir uno dei passeggeri è stato legato con il nastro adesivo al suo sedile a causa del suo comportamento molesto.

Passeggero ubriaco viene legato al sedile dell'aereo

Gudmundur Karl Arthorsson, ingegnere di 46 anni, ha cominciato ad essere un po’ troppo turbolento durante il volo: ha cercato di strozzare la donna che gli sedeva accanto e ad urlare che l’aereo stava per schiantarsi, così gli altri passeggeri hanno deciso di legarlo per evitare che facesse danni peggiori. Fortunatamente, il tutto è successo a due ore dalla fine del volo.

Quando l’aereo è atterrato l’uomo è stato scortato dalla polizia e portato subito all’ospedale.

Un testimone dell’accaduto ha mandato una foto ad Andy Ellwood, uomo d’affari newyorkese, che l’ha postata nel suo blog Tumblr.

Il vicepresidente della IcelandAir, Guðjón Arngrímsson, ha confermato che l’uomo si stava comportando in modo aggressivo e pericoloso per gli altri passeggeri ma non ha commentato la foto.
Il pubblico ministero ha deciso di non denunciare l’ingegnere perché i presenti non hanno voluto parlare dell’accaduto con le autorità.

Pat Palmer sale sull'aereo con un'ascia nella borsa

Anziana pensionata prende l’aereo con un’ascia nel bagaglio a mano

Pat Palmer sale sull'aereo con un'ascia nella borsaPoco dopo il ritrovamento di cartucce per stampanti esplosive su aerei nell’Inghilterra dell’Est e a Dubai, una pensionata inglese ha inconsapevolmente eluso la sicurezza dell’aeroporto di Luton portando a bordo un’ascia.

Pat Palmer, la 74enne originaria di Cambridgeshire, Inghilterra, ha trasportato l’attrezzo da lavoro fino a Minorca dopo essersi dimenticata di metterlo nella valigia e se ne è accorta solo dopo essere uscita dall’eroporto di arrivo di Mahon, Spagna.

La signora Palmer, che aveva portato l’ascia per raccogliere legna per la sua stufa nella casa di vacanza ha affermato: “Sono ancora molto sbalordita per quello che è successo, non posso che credere che il metal detector in quel momento fosse bloccato o rotto. Non avevo nemmeno nascosto l’ascia, l’avevo semplicemente buttata sul fondo della borsa assieme ad altre cianfrusaglie. Giuro che era mia intenzione metterla nella valigia e non in borsa.”

“L’unica ragione per cui l’ho portata a bordo, è che il bagaglio a mano del mio amico era troppo pesante e nel risistemare le valigie abbiamo fatto il check-in con l’ascia nella mia borsa.” Al momento del controllo, gli agenti della sicurezza hanno chiesto ai due viaggiatori di togliersi scarpe e cintura, e di svuotare le proprie tasche come da protocollo.

Pat aggiunge anche: “E’ un pò arrugginita ma credo sia ancora in grado di danneggiare facilmente l’aereo. Tra non molto tornerò a casa, in Inghilterra , ma non porterò sicuramente l’ascia con me.”

Non voglio assolutamente capitare in una situazione analoga, specialmente in questo periodo nel quale i controlli si fanno molto più intensi per paura di attentati.” Un rappresentate dell’aeroporto di Luton a Londra dice: “Il nostro aeroporto ha gli standard più elevati in fatto di sicurezza e controllo bagagli, sia a mano che in stiva. Se quello che è successo fosse vero, causerebbe un grande scompiglio, ma per ora tutta la vicenda rimane senza fondamenti.”

Si addormenta sulla turbina di un aereo

Si ubriaca e si addormenta nella turbina di una aereo in partenza

Un ubriaco è stato trovato addormentato nella turbina di un aereo commerciale mentre veniva preparato per il decollo.

L’uomo è stato scoperto da un membro di un team di sicurezza e ingengeria che ha notato una gamba che dondolava fuori dal retro del motore.

Si addormenta sulla turbina di un aereo

Dopo un attimo di incredulità, e una veloce controllata per essere sicuro che non fosse soltando un’illusione ha prontamente avvertito i colleghi che sono rapidamente accorsi.

L’aeroporto internazionale Indira Gandhi di Delhi, India, ha confermato che questo è il primo caso del genere mai verificatosi.

Due ore prima della partenza, con destinazione Raipur, l’Airbus A-320 stava venendo preparato per il primo volo della giornata.

Mentre veniva interrogato dalla sicurezza dell’aeroporto, l’uomo ha detto di essere entrato nella struttura su un camion, aver raggiunto la zona operazionale e li, dopo un improvviso colpo di sonno, aver scelto il motore come letto per la notte.

Non voglio immaginare cosa sarebbe successe se non si fossero accorti di lui.

[Thanks Dado]

Lo fanno scendere dall’aereo perchè puzza troppo

Espulso dall'aereo perché puzza troppoTutto è partito dai passeggeri che hanno iniziato a lamentarsi della puzza proveniente da uno dei passeggeri imbarcati sull’aereo della Jazz Airlines in una delle tante rotte interne al Canada.

L’uomo, apparentemente americano, emanava uno sgradevole odore, tanto che i passeggeri vicino a lui hanno iniziato a lamentarsi con i componenti dell’equipaggio dell’aereo.

“E’ importante per noi che i nostri passeggeri possano viaggiare nel massimo del confort e della sicurezza” – questa è la priorità della compagnia; e infatti hostess e stuart, hanno costretto l’uomo ad abbandonare l’aereo prima della partenza.

Uno degli stuart ha affermato: “Per noi è importante eliminare gli inconvenienti prima che diventino problemi.” – anche se ha poi ammesso – “La nostra compagnia, come qualsiasi altra compagnia, non ha norme che impediscono il viaggio a persone che male odorano, sfortunatamente però in alcuni casi è necessario per la crew espellere alcuni passeggeri.”

Tra i passeggeri che hanno commentato la vicenda una donna ha affermato: “Le persone vicine all’uomo stavano semplicemente parlando tra di loro e lo guardavano con disgusto.” – mentre un altro afferma – “Quell’odore è realmente brutale.”

Che dite voi hanno fatto bene a farlo scendere? Io allora dovrei fare scendere dal pullman ogni volta qualcuno.

Usa, "flatulenze a bordo" atterraggio d’emergenza

Atterraggio d’emergenza per flatulenza a bordo. E’successo negli Stati Uniti, dove un aereo dell’American Airlines èstato fatto atterrare all’improvviso, ieri, dopo che una passeggeraaveva acceso un fiammifero per “nascondere” l’odore di una flatulenza.Il volo in rotta verso Dallas è stato dirottato a Nashville, inTennessee, in pieno allarme: diversi passeggeri hanno avvertito,preoccupati, gli assistenti di volo di sentire a bordo un forte odoredi zolfo, dal cerino bruciato.

flatulenze

Tutti i 99 passeggeri a bordo e i membri dell’equipaggio sono statifatti scendere dall’aereo, i bagagli scaricati ed ispezionati.Poi gli interrogatori degli agenti dell’Fbi e l’inattesa confessione.Una passeggera ha ammesso di essere stata lei ad accendere ilfiammifero, nel tentativo di camuffare il cattivo odore. La donna, hariferito una portavoce dell’aeroporto internazionale di Nashville, hadetto di avere una malattia che le provoca gli spiacevoli sintomi,senza specificare quale.Il volo è ripartito senza incidenti, ma la donna non è stata fattarisalire a bordo. Contro di lei, però, nessuna accusa.