Fa credere agli amici di Facebook di essere in vacanza senza lasciare Amsterdam (3)

Fa credere agli amici di Facebook di essere in vacanza senza lasciare la città

La 25enne Zilla van den Born ha fatto credere per più di un mese ai suoi amici e familiari di essere in vacanza nel sud-est dell’Asia pubblicando foto e video su Facebook senza mai lasciare la città in cui vive, Amsterdam.

Fa credere agli amici di Facebook di essere in vacanza senza lasciare Amsterdam (3)

Il tutto faceva parte di un progetto per l’università con cui voleva dimostrare quanto Facebook, attraverso gli stati e le foto pubblicate, possa distorcere la realtà. “L’ho fatto per far vedere alle persone che filtriamo e manipoliamo quello che facciamo vedere nei social network”, ha spiegato Zilla. “In questo modo creiamo un mondo ideale online che la realtà non può soddisfare. Il mio obiettivo era di dimostrare quando comune e facile è distorcere la realtà“.

(altro…)

Amsterdam, pagano i senzatetto in birre per pulire le strade

Amsterdam, pagano i senzatetto in birre per pulire le strade

I funzionari di Amsterdam hanno escogitato un nuovo modo per affrontare i comportamenti anti-sociali: pagando i senzatetto alcolisti per ripulire le strade.

Amsterdam, pagano i senzatetto in birre per pulire le strade Come si suol dire: due piccioni con una fava. Nato da un’idea della Rainbow Foundation, il progetto è finanziato dallo Stato olandese e da alcune donazioni.

Ai gruppi di senzatetto vengono date cinque lattine di birra all’inizio della giornata, con il permesso di berne due prima di iniziare a lavorare, due a pranzo e una la sera. Il lavoro viene svolto tre giorni alla settimana e ogni persona riceve, oltre alle lattine, anche €10 e mezzo pacchetto di tabacco.

Gerrie Holterman, che dirige il gruppo, dichiara che il lavoro tiene impegnati gli alcolisti e li fa di conseguenza bere meno. “Questo gruppo di alcolisti cronici stava causando fastidi nel parco di Oosterpark ad Amsterdam: risse, rumori e commenti sgradevoli alle donne”, ha detto. “L’obiettivo era di tenerli occupati, di fargli fare qualcosa che gli avrebbe impedito di causare problemi al parco”.
E il risultato a quanto pare è ottimo!

Donna muore affianco alla propria lapide

Una donna Olandese, che aveva meticolosamente pianificato il proprio funerale dopo la morte del marito l’anno scorso, è morta proprio affianco alla propria tomba ad Amsterdam dove voleva essere sepolta. La sessantacinquenne probabilmente è morta in seguito ad un attacco cardiaco mentra visitava la tomba di famiglia dove il suo nome era già stato scritto senza data ovviamente.

La donna portava con se una borsa contenente le sue volontà per quando sarebbe morta e aveva già organizzato tutti i dettagli per il suo funerale inclusa la musica che voleva che fosse suonata.