Ann Hodges - L'unica persona mai colpita da un meteorite

Ann Hodges – L’unica persona al mondo ad essere mai stata colpita da un meteorite

Il 30 Novembre 1954 a Sylacauga in Alabama accadeva un avvenimento più unico che raro, quel giorno la signora Ann Hodges entrò nella storia come l’unica persona al mondo mai colpita da un meteorite.

Ann Hodges - L'unica persona mai colpita da un meteorite

La roccia di Condrite durante la sua discesa si ruppe in 3 pezzi e uno dei 3 colpì Ann sul fianco, ferendola gravememente.

Voi penserete: va beh ma sarà successo altre volte a qualcun altro? E invece no!

Ann è la sola ed unica a cui sia mai successa una cosa del genere certificata ufficialmente dall’esercito. Anche se esistono alcuni casi recenti e sospetti (Gerrit Blank) (Siobhan Cowton)

Oltre ai danni fisici provocati dall’incidente, che per fortuna furono curati in pochi mesi, è arrivata presto anche la beffa, la pietra incandescente proveniente da chissà quale parte dell’universo è diventata immediatamente un pezzo da collezione e molte persone all’epoca cercarono in ogni modo di appropriarsene, almeno fino a quanto non giunseroi i militari.

L’esercito infatti adottò il principio secondo il quale se un oggetto prezioso ti precipita in casa e te la distrugge, questo non implica che quell’oggetto ti appartenga; così il meteorite fu preso da un elicottero e portato via.

Ann Hodges - L'unica persona mai colpita da un meteoriteAnn Hodges - L'unica persona mai colpita da un meteoriteAnn Hodges - L'unica persona mai colpita da un meteoriteAnn Hodges - L'unica persona mai colpita da un meteorite

Da allora iniziò un lungo processo giudiziario che terminò con la restituzione ad Ann e suo marito Eugene del meteorite assieme a 5000 dollari di ricompensa, che tanto per concludere in bellezza la storia, furono richiesti dalla padrona di casa, la signora Bertie Guy, per riparare i danni causati al tetto.

Oggi il meteorite si trova al Museo di storia naturale dell’Alabama, dopo che la signora Ann sempre più sottoposta alle attenzione pubblica dei giornali, decise di liberarsene per sempre.

Gabe, il piccolo campione di nuoto senza gambe e con un solo braccio

Gabe21Quando i signori Marshes decisero di adottare un altro bambino, Ed disse a sua moglie: “Questa volta, purtroppo, avremo un figlio che non può nuotare”

Il suo pessimismo era comprensibile, dato che Gabe, il sesto figlio adottato della coppia, è nato senza gambe e con un solo braccio.

I coniugi Marshes hanno 2 figli naturali, 6 figli adottati e 50 adozioni a distanza.

Ed e Ann da sempre si dedicano al nuoto e ognuno dei propri figli è un ottimo nuotatore.

Quando alla famiglia si aggiunse Gabe però i dubbi sul fatto che potesse anch egli avere un buon feeling con la piscina, sono stati legittimi.

Oggi però, Gabe ha 6 anni, si appresta ad affrontare il suo primo anno di scuola ed è già un piccolo campione di nuoto!

Le prime volte che i genitori e i fratelli maggiori vedevamo Gabe in una vasca, la paura che potesse annegare era tanta. Per una persona con tali handicap non è sicuramente facile mantenersi a galla e trovare il giusto equilibrio, immaginatevi nuotare.

Eppure da subito il piccolo, ha dimostato di poter nuotare e anche molto bene.

La signora Maria Gaston Shea, uno dei genitori volontari della scuola di nuoto di Guntersville dice: “Nella squadra abbiamo molti bambini talentuosi che hanno le capacità per vincere campionati e tornei, ma credo che gabe per le sue straordinarie capacità e per il modo in cui riesce sempre a migliorarsi, sia la nostra soddisfazione più grande”

Certamente non sono mancati momenti di panico, come quella volta che durante una gara, Gabe al via si diede uno slancio troppo forte verso il basso, non riusciendo più a risalire.
Ma Ed e Ann, non hanno mai avuto dubbi sul suo affidamento, anche se sapevano che sarebbe stata dura crescere un bambino con tali difficoltà, e oggi sicuramente entrambi sono ancora più orgogliosi della grandissima forza di questo piccolo campione.

Questo slideshow richiede JavaScript.