Arrestato dopo aver fatto piovere mille dollari al centro commerciale

Un uomo del Minnesota ha voluto spargere un po’ di gioia facendo letteralmente piovere mille banconote da un dollaro in un centro commerciale.

Serge Vorobyov era al quarto piano di un centro commerciale americano e mentre era in corso un concerto natalizio ha cominciato a lanciare alcune banconote alle persone ai piani di sotto. La sicurezza però non ne è stata molto entusiasta e ha quindi arrestato l’uomo per schiamazzi e molestie.

Il signor Vorobyov ha dichiarato che voleva fare qualcosa di carino per le persone durante il Black Friday visto che quest’anno non è stato dei migliori.

Viene trovato con una prostituta, sostiene che lo “stava solo aiutando a comprare dei pomodori”

Un uomo che è stato trovato nella sua auto con una conosciuta prostituta della zona ha dichiarato alla Polizia che la ragazza gli stava solamente dicendo dove poteva trovare dei pomodori e che i soldi che le aveva dato servivano per acquistarli.

La prostituta lo "stava solo aiutando a comprare dei pomodori"

Muhammad Ikhlaq, 39 anni, è stato arrestato con l’accusa di adescamento mentre guidava la sua Nissan Micra a Walsall (West Midlands, UK).

Quando la Polizia l’ha fatto accostare, dopo aver prelevato £20 da uno sportello automatico e averli dati alla donna seduta nel posto del passeggero, ha dichiarato che stavano solamente andando alla ricerca di pomodori.

“Ne ho sentite tante prima ma in dieci anni in cui sono un ufficiale di Polizia non ho mai sentito una scusa del genere“, ha detto uno degli agenti.

Ikhlaq è stato multato con £400 e dovrà inoltre pagare i costi del tribunale che ammontano a £665.

Spiava sotto le gonne in uno scolo fognario, arrestato voyeur giapponese

Un uomo giapponese di 26 anni è stato scoperto mentre sbirciava sotto le gonne delle donne che gli passavano sopra, sdraiato dentro ad un canale di scolo largo 30cm.

L’uomo è stato arrestato per voyeurismo dopo essere stato intravisto da una donna che ha dichiarato di aver notato “qualcosa simile ad un occhio che si muoveva” dentro l’intercapedine; è stato così, che con l’aiuto di un passante sono riusciti a capire che si trattava realmente di un uomo nascosto intento a spiare le passanti.

A quanto pare, dopo aver rimosso la grata di uno scolo ai lati della strada è strisciato per 20 metri attraverso lo spazio largo 30cm e profondo 45cm, fino ad arrivare nel punto dove passano molto frequentemente studentesse e impiegate, usando i buchi di ventilazione dello scolo per sbirciare sotto le loro gonne.

Il voyeur ha ammesso le sue colpe, anche se è curioso che abbia utilizzato questo insolito ma soprattutto scomodo trucchetto al posto di quelli più classici, come ad esempio la telecamera nella scarpa.

Condannato, sesso con il cane

Condannato da 1 a 15 anni per aver fatto sesso con il cane

Kurtis Peterson, 36 anni e proveniente dal Michigan (USA), è stato condannato da uno a 15 anni di carcere per aver fatto sesso con il proprio cane.

Condannato, sesso con il cane Il guidice ha affermato che ritiene l’uomo un pericolo. “Ho paura di quello che potrebbe fare nella comunità”, ha detto durante l’udienza.

Peterson è stato sorpreso in camera da letto in atteggiamenti inequivocabili con il cane ben due volte da un’amica del coinquilino, l’anno scorso.
“Stava facendo sesso con il cane, era disgustoso”, ha testimoniato.

Dopo il primo incidente, Peterson ha detto alla Polizia che stava “semplicemente giocando con il cane”, ma dopo essere stato sorpreso un paio di mesi dopo per la seconda volta, dalla stessa persona, è stato arrestato.

Durante il processo ha cercato di discolparsi dichiarando di essersi solamente eccitato al contatto con il cane mentre ci stava giocando, mentre il difensore pubblico dell’uomo dice che il suo cliente ha un “ritardo mentale” ed è in cura psichiatrica.

Ragazzo vestito da test anti alchool arrestato per guida in stato di ebrezza

Ragazzo travestito da alcool test, arrestato per guida in stato di ebbrezza

Ragazzo vestito da test anti alchool arrestato per guida in stato di ebrezzaUn ragazzo 19enne provenente dal Nebraska è stato protagonista di un bizzarro incidente la notte di Halloween.

Matthew Nieveen si era travestito scherzosamente da Alcool Test per festeggiare insieme agli amici la notte di Halloween, ma quando a notte inoltrata, di rientro a casa, gli agenti della polizia lo hanno fermato, è stato proprio un alcol test a incastrarlo.

Matthew è stato arrestato per guida in stato di ebbrezza e possesso di alcolici (in America per i minori di 21 è vietato bere sostanze alcoliche ndr).

Secondo quanto riportato, gli agenti avrebbero notato l’auto del giovane sbandare pericolosamente sulla carreggiata e così deciso di fermarlo per dei controlli. Ben presto il vero Alcool Test ha confermato che il ragazzo aveva decisamente alzato il gomito e lo hanno arrestato.

Alcuni controlli effettuati nell’auto più tardi hanno portato gli agenti a scoprire una bottiglia di Vodka ed alcune lattine di birra al’interno della macchina del ragazzo.

Sicuramente la prossima volta il giovane ci penserà 2 volte prima di travestirsi da qualcosa, o magari si travestirà da orsetto innocuo.

‘Avete mai visto il pene più grande del mondo?’ e mostrava il suo, arrestato

Matthew Magnus - Mostra il pene più grande del mondo

Matthew Magnus, un uomo di 30 anni era così fiero del suo gingillo che ha deciso di uscire di casa per andare a chiedere a grandi e piccini se avessero mai visto il pene più grande del mondo, mostrando senza pudore il proprio.

Il giovane è stato arrestato nei pressi della spiaggia di Hallandale in Florida dopo che diverse persone si erano rivolte alle autorità.

Secondo la polizia Matthew si sarebbe avvicinato ad alcuni ragazzini facendo loro la fatidica domanda e abbassandosi poi i pantaloni davanti a loro. Poi non soddisfatto di averli fatti scappare, ha inseguito un altro gruppetto di giovani chiedendo anche a questi se avessero mai visto il pene più grande del mondo.

I ragazzini, tutti sotto i 16 anni, hanno riconosciuto il depravato tramite alcune foto.

Quando gli agenti l’hanno raggiunto nella sua casa, l’uomo era nudo. All’interno dell’appartamento c’erano feci e urine di cani e in una busta una sostanza bianca che si è poi rivelata cocaina.

Matthew è stato condannato per atti osceni in luogo pubblico e detenzione di sostanze stupefacenti, inoltre dovrà pagare una multa di 26.000 dollari.

(altro…)

Uomo cornuto aggredisce la padrona di casa

Uomo cornuto tenta di investire la sua padrona di casa, arrestato

Gli ufficiali di polizia sono stati chiamati ad intervenire a Tulsa, in Oklahoma dopo che in tarda serata un uomo con delle corna in testa, e non in senso metaforico, avrebbe aggredito la sua padrona di casa.

Secondo i testimoni il giovane appassionato di musica Heavy Metal ha aggredito la proprietaria della casa in cui vive utilizzando un’auto, dopo avere avuto con quest’ultima un’accesa discussione.

Per fortuna  la donna è riuscita a schivare l’auto, rendendo vano il tentativo del ragazzo di investirla.

Accortosi di quello che aveva fatto, Jesse Thornhill, questo il suo nome, è scappato per evitare di essere arrestato. Poche ore più tardi gli agenti, aiutati anche dal suo strambo aspetto, lo hanno ritrovato a arrestato, scattandogli questa foto segnaletica.

Uomo cornuto aggredisce la padrona di casa

Dopo aver passato la notte nel carcere di  Tusla Country, Jesse è stato rilasciato a seguito del pagamento di una cauzione di 10mila dollari.

Le corna, di Jesse , costituite da protesi di Teflon, sono state impiantate sul suo cranio pochi anni fa, per assomigliare ad un demone.

Oltre alle corna, il ragazzo ha moltissimi piercings su tutto il corpo e si è tatuato le sopracciglia e gran parte della pelle, utilizzando anche una particolare tecnica che lascia la pelle segnata come fosse una cicatrice.

Insomma, non la più bella persona con cui potreste avere a che fare.

Lo so che non c’è nulla di assurdo, ma una persona con un tale volto vale da sola una notizia.

Un aereo Qantas

Uomo trattenuto dagli stewart perchè minacciava di far precipitare l’aereo con la forza del pensiero

Un aereo QantasUn passeggero di un aereo è stato trattenuto dagli steward dopo che ha minacciato di far precipitare l’aereo con la sola forza del pensiero.

Un giornalista australiano che si trovava sul volo, ha detto che i passeggeri che si trovavano accanto all’uomo credevano fosse sotto l’effetto di droghe o alcohol,  e stesse delirando parlando di religione.

Gli stewars sul volo della Qantas partito da Sydney con destinazione Singapore hanno ammanettato mani e gambe dell’uomo per circa 5 ore, sulle 7 e mezzo di viaggio.

All’atterraggio, mentre i passeggeri sbarcavano, la polizia ha arrestato il signore e l’ha trattenuto per un interrogatorio.

Un rappresentante della compagnia di volo australiana dice che il passeggero è stato immobilizzato al suo sedile nel momento in cui ha cominciato a comportarsi in maniera minacciosa.

L’incidente è avvenuto lo stesso giorno in cui un altro volo della Qantas con partenza da Los Angeles ha dovuto atterrare a Melburne dopo che un vetro della cabina di pilotaggio si era rotto.

Recentemente la compagnia aerea ha anche affrontato una serie di problemi tecnici, da ruote bucate durante gli atterraggi a problemi ai motori.

Insomma c’è poco da fidarsi di questa Qantas.