Avvocato ha una storia con una cliente, le addebita anche le ore in cui facevano sesso

Non bisogna mai mischiare il lavoro e la propria vita privata.

Avvocato ha una storia con una cliente Avrebbe dovuto prenderlo in considerazione l’avvocato Thomas Lowe, che è stato sospeso a tempo indeterminato dopo aver ammesso di aver avuto una storia con una cliente che stava rappresentando durante la procedura di divorzio, addebitandole per giunta le ore che passavano facendo sesso.

Dopo sei mesi dall’inizio della relazione Lowe, 58 anni, ha cercato di interrompere la relazione che aveva con la donna, sia dal punto di vista sentimentale che da quello professionale.
Distrutta, la donna ha cercato di togliersi la vita e all’ospedale, durante il ricovero, ha raccontato tutto.

Lowe “ammette incondizionatamente le accuse”.

Oltre a questo fatto, Lowe era stato sottoposto al regime di libertà vigilata nel 1997 per aver acquistato cocaina da un cliente. Non è la prima volta quindi che finisce nei guai unendo lavoro e vita privata.

Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (1)

Patrick Brysbaert, l’avvocato più eccentrico del mondo

Quasi tutti gli avvocati di una certa importanza generalmente indossano occhiali sportivi, vestiti alla moda ed eleganti e si muovono a bordo di costose e potenti macchina, ma non Patrick Brysbaert, l’avvocato più eccentrico del mondo.

Patrick, con la sua cresta da Mohawk, i suoi multipli piercings e i suoi pantaloni in lattice si è guadagnato questo appellativo tra i suoi amici e colleghi, tanto da diventare famoso in tutto il mondo.

Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (1)Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (2)Patrick Brysbeart - Avvocato eccentrico (3)

“Gli avvocati dovrebbero osare di più e far vedere cosa c’è sotto le loro toghe. Rappresentiamo l’intera società, ovvero anche le persone un po’ diverse dal solito, come me.” – afferma Patrick.

Vent’anno fa, l’uomo sarebbe assomigliato a qualsiasi altro avvocato al mondo, poi però decise di abbandonare il suo lavoro e il suo stile di vita, in seguito alla fine di un rapporto amoroso e iniziò a lavorare in un cafè ad Antwerp, in Belgio. Durante questo periodo di “pura libertà”, l’uomo ha rivoluzionato il suo modo di vedere il mondo e se stesso. Dapprima si è fatto tatuare tutta la schiena, poi ha iniziato con le braccia e sono spuntati anche i primi piercing sul volto, infine il taglio di capelli, che ha completato il processo di trasformazione.

Ma proprio nel momento di massima espressione della proprio libertà, l’uomo si è accorto che il sua vecchia professione era ancora nei suoi pensieri e così, 10 anni dopo, eccolo di nuovo in uno studio legale, in ginocchio, per cercare di riavere il suo vecchio lavoro.

“E’ stata la cosa più faticosa della mia vita” – ha rivelato – “decisamente più faticoso di quando ho ammesso per la prima volta di essere omosessuale.”

Inutile stare qua a raccontarvi le espressioni dei vecchi colleghi, che lo hanno visto tornare al lavoro completamente diverso e d’altro canto lui stesso ha deciso di non pensare troppo alle dicerie che si susseguono alle sue spalle in ufficio.

Anche i clienti non sembrano avere problemi con l’aspetto di Patrick, per loro l’importante è che il lavoro venga fatto bene, il resto non è rilevante.

E voi, vi fareste mai rappresentare da un uomo come lui?