Scienziati creano caramelle che non provocano carie

Scienziati creano caramelle che non provocano carie

Alcuni scienziati della società di biotecnologia OrganoBalance di Berlino, guidati da Christine Lang, hanno fatto qualche esperimento sulle caramelle per fare in modo che non provochino più carie.

Scienziati creano caramelle che non provocano carie Quello che hanno scoperto è che ciò che fa venire le carie non sono le caramelle ma dei batteri che rimangono sui denti dopo che le mangiamo.
Dopo aver mangiato una caramella, i batteri rilasciano un acido che corrode lentamente lo smalto dei denti. Quando lo smalto si consuma cominciano a svilupparsi le carie e uno dei batteri maggiormente responsabili è lo streptococcus mutans, che viene rilasciato nella saliva quando mastichiamo le caramelle, facendo marcire i denti.

Gli scienziati hanno quindi pensato a un modo per combattere questi batteri aggiungendo alle caramelle dei batteri morti che, legandosi a quelli che causano le carie, li neutralizzano. Dopo vari esperimenti, aggiungendo lactobacillus paracasei e probiotic ad alcune mentine, hanno testato la saliva di un gruppo di 60 volontari a cui ne hanno fatto mangiare cinque in un giorno e mezzo, confrontandoli poi con un altro gruppo che ha preso delle mentine semplici.

I risultati sono stati soddisfacenti: tre quarti dei volontari che hanno mangiato le caramelle con i batteri aggiuntivi avevano meno streptococcus mutans nella saliva del giorno precedente. Ma non è tutto: un’altra buona notizia per i ricercatori è stata che il lactobacillus paracasei non ha distrutto i batteri orali benefici.

Accoltellato alla chiappa destra

Si ferma a fare pipì per strada, lo scambiano per maniaco e lo accoltellano

Accoltellato alla chiappa destraDavid Scholz, un ragazzo tedesco 18enne con il vizio dell’alcol ha recentemente rischiato di morire dopo essere stato accoltellato da un passante che lo ha scambiato per un esibizionista.

David aveva passato la serata a Berlino con gli amici e dopo aver alzato un po’ il gomito si era fermato vicino ad una siepe per fare pipì.

Per sua sfortuna un passante non ha trovato la cosa divertente e scambiandolo per un maniaco esibizionista ha deciso di accoltellarlo al sedere.

I soccorsi giunti poco più tardi hanno trasportato il giovane al più vicino ospedale, dove i medici hanno prontamente rimosso il coltello che ancora si trovava nella natica destra del giovane.

“Era abbastanza ubriaco, ma a quanto pare l’hanno scambiato per un maniaco e hanno deciso di fargliela pagare” – ha confermato il portavoce della polizia.

L’aggressore non è stato ancora individuato.

L’albergo che non c’è!

Torniamo al Maggio del 2008 con una notizia che potrebbe tornarvi utile per un vostro eventuale viaggio in Germania.

E’ un albergo senza finestre quello che si nasconde dietro ai cartelloni pubblicitari nella zona industriale di Berlino. Il suo unico ingresso è una scala posta sotto l’albergo stesso.

albergo che non ce

The Single Room Hotel, questo è il suo nome, si trova in quella che viene chiamata “Striscia della Morte”, una striscia vuota di terra che si trovava tra i due muri paralleli che dividevano Berlino in due parti (Berlino Est e Berlino Ovest) fino al 1989. La zona distrutta dalla guerra è ora casa di un parco dell’arte ed è proprio per questa che l’artista francese Etienne Boulanger ha costruito la struttura “nascosta”.
L’Hotel ha due stelle, e include un comodo letto matrimoniale, una lampada da notte, una televisione, alcuni libri da poter leggere e addirittura un bagno.

Una notte nell’ “Albergo che non c’è” costa 20 euro. Dove lo trovate un prezzo del genere? Affrettatevi.

Parcheggia il cavallo dentro il Bancomat

cavallo al bancomat
Il cliente che poco prima dell’alba si è fermato per utilizzare il bancomat, si è stropicciato più volte gli occhi incredulo per quanto aveva di fronte: un cavallo aspettava dentro il foyer della banca di Wiesenburg, a sud-ovest di Berlino.
Accanto, disteso a terra, il suo padrone intento a schiacciare un pisolino dopo una nottata di baldoria. Wolfgang H., macchinista 40enne, ha ammesso al tabloid Bild che la notte prima si è fatto “un paio di birrette” con un amico e, mentre rincasava, ha deciso di smaltire la sbornia nel confortevole vano bancomat. “Era tardi, buio e faceva freddo”, ha spiegato. Non sapendo dove “parcheggiare” Sammy, il suo destriero di 6 anni, lo ha portato con sè.
Alle 4.15 è arrivato il cliente per utilizzare lo sportello. E’ stato lui a chiamare la polizia che ha provveduto a svegliare e spedire a casa Wolfgang. Non sono state sollevate accuse contro di lui, ma Sammy, manto marrone chiaro e muso striato di bianco, ha lasciato un ricordino proprio sul tappeto. Viene anche da chiedersi cosa ci facesse Wolfgang in giro a cavallo.

 

 

Acquario cilindrico più grande del mondo

acquario cilindrico più grande del mondo 2

Situato nell’atrio del Radisson SAS Hotel a Berlino, in Germania, l’AquaDom alto 14 metri è la piscina cilindrica più larga mai costruita.

Riempita con altre 900.000 litri di acqua salata, contiene circa 2600 pesci di 56 diverse specie. Gli ospiti e i visitatori possono godere di un fantastico spettacolo grazie all’ascensore a vetri trasparenti posizionato all’interno della vasca che permette di raggiungere il ristorante situato al di sopra dell’acquario.

acquario cilindrico più grande del mondo