Inventano il costume Game Boy con cui si può giocare davvero

Inventano il costume Game Boy con cui si può giocare davvero

Inventano il costume Game Boy con cui si può giocare davvero Halloween è sempre una scusa per travestirsi nelle maniere più bizzarre ma per alcuni è anche un modo per trovare costumi davvero ingegnosi; è il caso di due ragazzi che hanno inventato il costume Game Boy Color, con cui si può giocare davvero.

Il video è stato caricato su YouTube e mostra i due amici, uno vestito da Game Boy e l’altro che ci gioca, tenendo le mani dell’amico in cui ci sono i controller e guardando lo schermo all’altezza del petto.

Di sicuro essere vestito da Game Boy o giocare a Pokémon Blu sull’amico non avrà attirato le ragazze della festa ma per tutti i nerd del mondo è sicuramente una trovata geniale!

Aragosta blu metallizzato salvata dal proprietario di un ristorante a Londra

Si tratta di una incredibile aragosta blu metallizzato ed è stata pescata nei mari ad est della Scozia.

L’esemplare rarissimo era stato poi messo in vendita al mercato del pesce di Billingsgate a Londra per un prezzo molto alto, data la rarità cromatica.

Fortunatamente però Rex Goldsmith, proprietario di un locale con specialità marine, lo ha notato e insieme al pescivendolo ha deciso che un esemplare di quel colore fosse troppo bello da mangiare e ha deciso di donarlo all’acquario di Londra acquistandolo per appena 10 sterline.

Il meseo ha già deciso che l’aragosta blu metallizzata verrà messa in mostra non appena sarà passato il periodo di quarantena e il signor Rex afferma di non vedere l’ora di poter portare i suoi bambini all’acquario per mostrargliela.

Aragosta blu metallizzato

L’animale è un esemplare di aragosta europea (Homarus Gammarus), leggermente più piccola e docile rispetto a quelle provenienti dall’America.

Cigno si innamora di un trattore in Germania

Altro che nozze reali, in Germania l’amore è nell’aria, nessun principe, nessun vip, ma un cigno e un trattore!

E’ questa la stramba storia d’amore nata in una fattoria di Velen, nel Nord della Germania, tra Schwani, un cigno di 8 anni e un trattore blu di proprietà del signor Hermann-Josef Hericks.

“Ogni volta che accendo il motore del mio mezzo, Schwani arriva puntualmente per salutarlo, non importa quanto io sia lontano, che sia per strada o in aperta campagna, il cigno ci segue sempre.” – racconta il signor Hericks – “Non so perché si sia così tanto affezionato al trattore, quando mi fermo si ferma anche lui, aspettando che il motore riparta per salire a bordo!”

Gli esperti che si sono avvicinati al caso hanno ipotizzato che l’amore del cigno per il rumore del trattore possa nascere nella sua infanzia, quando probabilmente ha vissuto a stretto contatti con rumorosi macchinari che potrebbero averlo segnato.

Anni fa un altro cigno chiamato Petra si innamorò di un pedalò!

L’amore non ha limiti, questa notizia ne è la dimostrazione 🙂