Prati che sembrano materassi ad acqua

Bizzarro fenomeno: prati che sembrano materassi ad acqua

Il proprietario di un negozio di Portland (Oregon, Stati Uniti), nel giugno del 2012, ha notato un particolarissimo fenomeno nel retro del suo negozio ed è riuscito a fare un video postandolo successivamente su YouTube.

Quello che ha visto era un prato in cui si era formata una sorta di bolla, su cui si poteva saltare avendo la sensazione di essere su un materasso ad acqua.

Prati che sembrano materassi ad acqua

La storia è stata riportata nel sito CBS news e un utente che ha commentato ha dato una spiegazione plausibile, spiegando che ogni tanto i paesaggisti stendono un telo di plastica nel terreno poco fertile e poi piantano una zolla su del terreno buono sopra la plastica; in questo modo può capitare che arrivi dell’acqua o si formi del gas naturale sotto il telo di plastica, formando così la bolla.

Non è stato confermato ufficialmente ma è l’unica spiegazione possibile, per il momento. L’unica cosa che sappiamo per certo è che qualunque cosa ci sia sotto il telo ha causato la bolla.

Wisnu Chandra, l'uomo bolla

Chandra Winsu, l’uomo bolla! Cerca aiuto per salvare i figli!

Chandra Wisnu, 57 anni è una delle pochissime persone al mondo ad essere affetto da una malattia della pelle che gli provoca la crescita di enormi bolle su tutto il corpo.

Wisnu Chandra, l'uomo bolla

L’uomo, sposato e padre di 4 figli proviene dall’Indonesia e a causa della sua condizione vive una vita di reclusione uscendo solo quando costretto, cercando sempre di coprirsi il più possibile per non essere visto e ridicolizzato dalle persone.

Le impressionanti bolle rosse sono spuntate sul volto di Chandra per la prima volta quando aveva appena 19 anni. Dall’epoca, le bolle si sono espanse su tutto il corpo, fino quando all’età di 32 anni avevamo ricoperto praticamente ogni centimetro della sua pelle.

Secondo i medici, che negli hanno hanno visitato decine di volte Chandra, la sua condizione dipende da un’anomalia del sistema nervoso che provoca la formazione di tumori benigni che crescono sia sulla pelle che sulle ossa.

Nonostante le moltissime creme prescrittegli, la condizione non ha fatto altro che peggiorare e ora Chandra è ormai rassegnato.

Ma dopo tutti questi anni vissuti nascosto, Chandra ha deciso ora di mostrarsi al mondo intero affinché possa essere trovata una cura alla sua malattia e affinché i suoi due figli Martin e Lis che mostrano i primi segni della malattia, possano essere curati e non fare la sua stessa fine.

Speriamo che qualcuno possa trovare davvero una soluzione, nel frattempo Chandra si consola: “Fino a quando non potrò essere curato, tutto quello di cui ho bisogno è l’affetto della mia famiglia”.

gonna telecamera

Absurdità in breve #13

gonna telecameraLe telecamere di sicurezza inquadravano le clienti sotto le gonne, supermercato costretto a scusarsi

Una catena di supermercati tedesca denominata Edeka è stata costretta a scusarsi con i propri clienti dopo che alcune telecamere di sicurezze installate nel supermercato avevano inavvertitamente registrato le immagini delle mutande di alcune clienti con indosso la gonna. L’incidente è avvenuto dopo che il supermercato aveva deciso di montare delle telecamere che potessero mostrare la parte bassa dei trolley dove spesso i ladri nascondevano la merce che non volevano pagare. Il portavoce dell’Edeka ha affermato:”le telecamere sono state installate da un’azienda molto seria, credevamo fosse tutto a norma di legge. Abbiamo agito in buona fede.” [Fonte]

_______________________________________________________________________________

Melvin-Roberts-colpito-da-fulmine-per-la-sesta-voltaColpito da un fulmine per la sesta volta

Il 58enne Melvin Roberts proveniente dal South Carolina è stato recentemente colpito per la sesta volta da un fulmine durante una violenta tempesta scatenatasi vicino a casa sua. L’uomo trasportato immediatamente in ospedale ha subito ferite e bruciature alla gambe e ai piedi. L’ultima volta nel 2007 un fulmine lo costrinse a quasi un anno in sedia a rotelle. “Forse Dio mi vuole punire per qualcosa che ho fatto” – afferma affranto l’uomo. [Fonte]

_______________________________________________________________________________

bolle nella bolla recordNuovo record con le bolle di sapone

Ha battuto nuovamente il record che già deteneva, Sam Heath un noto manipolatore di bolle di sapone è riuscito a conquistare il settimo record in questa specialità per essere riuscito a soffiare 56 bolle di sapone in un’unica bolla più grande. Il precedente record appartenente allo stesso Sam era di 49 bolle, realizzato nel 2006. negli altri suoi record l’uomo, padre di due bambini è riuscito a mettere dentro a una bolla 50 persone o a concatenare la più grande bolla di sapone. Il suo segreto? La soluzione di acqua e sapone giusta. [Fonte]

_______________________________________________________________________________

Arcobaleno al contrarioL’arcobaleno al contrario, fenomeno più unico che raro

Uno spettacolo del genere è stato avvistato solo un paio di volte a memoria d’uomo e quasi come fosse una leggenda metropolitana la sua esistenza si è propagata negli anni col nome di ‘sorriso del cielo’; stiamo parlando dell’arcobaleno al contrario, un fenomeno incredibile frutto del riflesso dei cristalli di ghiaccio sulle nuvole. L’arcobaleno è stato fotografato a Leicestershire. A differenza dei normali arcobaleni, quello al contrario si verifica in condizioni atmosferiche decisamente migliori e non necessariamente a seguito di precipitazioni. [Fonte]