Meccanico bosniaco costruisce una vettura di Formula 1 (1)

Meccanico bosniaco costruisce una vettura di Formula 1

Un meccanico bosniaco ha passato due anni e speso circa €25.000 per costruire una vettura di Formula 1 che può legalmente circolare su strade urbane.

Meccanico bosniaco costruisce una vettura di Formula 1 (1) Mišo Kuzmanović, appassionato da sempre di F1, sognava da una vita di guidare una di quelle vetture ma, vivendo in Bosnia, non ne ha mai avuta l’occasione; così un giorno ha deciso di costruirsene una.
Ha iniziato due anni fa acquistando un motore originale Volkswagen e un cambio e costruendo nel suo negozio quasi tutto il resto. Alcuni amici l’hanno aiutato a verniciarla e ad installare l’impianto audio ma il resto l’ha fatto da solo.
L’automobile gli ha richiesto molti soldi, fatica, pazienza e soprattutto conoscenza del mestiere, ma ne è decisamente valsa la pena; ora, quando gira per strada, tutti si voltano per guardarla e quando le persone gli fanno delle domande è entusiasta di rispondere.

Nonostante la sua creazione possa raggiungere una velocità di 250 km/h, Mišo rispetta i limiti di velocità delle strade ed ha raggiunto i 175 km/h solamente mentre guidava in autostrada.
Il veicolo, lungo 6 metri, soddisfa tutti gli standard di sicurezza, compreso l’airbag.
Nonostante abbia ricevuto varie richieste di acquisto – anche €60.000 – non ha la minima intenzione di venderla. “Alcune cose non possono essere vendute”, ha risposto.

Meccanico bosniaco costruisce una vettura di Formula 1 (2) Meccanico bosniaco costruisce una vettura di Formula 1 (3) Meccanico bosniaco costruisce una vettura di Formula 1 (4) Meccanico bosniaco costruisce una vettura di Formula 1 (5)

Meteorite

Uomo bosniaco è convinto che gli alieni abbiano preso di mira la sua casa

Radivoje Lajic, un uomo bosniaco, fece la sua prima apparizione in televisione nel 2008 quando per la quinta volta un meteorite era precipitato sulla sua casa nel villaggio di Gornji Lajici.

Meteorite

Ora, dopo 2 anni la storia si è ripetuta e per la sesta volta una roccia è precipitata sul tetto della casa, rendendo il caso del signor Lajic più unico che raro.

Gli esperti dell’università di Belgrado hanno confermato che le rocce raccolte dall’uomo sono effettivamente meteoriti. Il loro obiettivo è capire perché quella casa possa attrarre così tanto la loro caduta, tanto da andare contro ogni calcolo probabilistico.

Ad infittire il mistero, il fatto che i meteoriti colpiscano la casa sempre e solo durante forti precipitazioni.

MeteoriteGli extraterrestri mi hanno preso di mira” – afferma il signor Lajic – “Non so cosa possa aver fatto per farli arrabbiare così tanto, ma non ci sono altre spiegazioni. Le possibilità di essere colpiti da un meteorite sono così basse che quella di venire colpiti 6 volte è praticamente impossibile.”

Il 50enne ha dovuto rinforzare il tetto della casa con sbarre metalliche, per proteggerlo dai bombardamenti ‘alieni’.

Radivoje e la sua famiglia non sono spaventati da questa cosa, anzi, si dicono felici di aver potuto conoscere tantissime persone provenienti da tutto il mondo, curiose di poter vedere la loro casa e i meteoriti.

E proprio grazie ai meteoriti l‘uomo progetta ora di fare un po’ di soldi. Una delle sue rocce è già stata venduta ad un’università Olandese. Mentre le altre potrebbero diventare presto un’attrazione turistica per il piccolo villaggio turistico dove la famiglia vive.