Videogiochi-dipendente cinese è in un Internet Point da 6 anni

Videogiochi-dipendente cinese è in un Internet Point da 6 anni

Li Meng, un uomo cinese che dovrebbe avere intorno ai 30 anni, si è stabilito da 6 anni in un Internet Point, uscendo solamente per comprare del cibo e, ogni tanto, per farsi una doccia.

Videogiochi-dipendente cinese è in un Internet Point da 6 anni Lo ha scoperto un professore di psicologia della Jilin University, che è andato personalmente a trovarlo; sfortunatamente non è riuscito a parlarci perché Meng era troppo impegnato a giocare ed era come se non si fosse nemmeno accorto che qualcuno era lì per parlargli.
“Non importa quello che gli viene detto, rifiuta di comunicare con qualsiasi persona”, ha detto il professore.

Non si sa molto di Li Meng in quanto non si stacca davvero mai dal monitor e dal joystick, ma i media hanno scoperto che sei anni fa si è laureato e da quel momento ha cominciato a dedicare la sua vita ai videogiochi.

Per pagare le spese mensili (500 yuan dell’Internet Point – circa €60) vende oggetti e oro virtuale agli altri giocatori.
Meng rimane lì anche a dormire e ci passa anche le feste; non si sa nemmeno se abbia una famiglia.

Studente cinese regala bottiglietta di sperma alla ragazza che ama

Studente cinese regala bottiglietta di sperma alla ragazza che ama

Uno studente cinese ha deciso di dichiarare il suo amore ad una ragazza mandandole una bottiglia del suo sperma, prendendo ispirazione dal filmTutti pazzi per Mary“.

Studente cinese regala bottiglietta di sperma alla ragazza che ama Il ragazzo, però, è stato arrestato dopo che la ragazza ha scambiato il regalo per crema idratante, che ha applicato sul viso.

La “vittima”, Zeng Lin, di 19 anni, ha usato lo sperma credendolo una crema idratante, spalmandolo sul viso, e chiedendo al suo coinquilino perché avesse un odore così strano. La ragazza, non appena ha capito cosa fosse in realtà il regalo, ha chiamato subito la polizia.

Il ragazzo, Gou Wen, 22 anni, si è scusato ma è stato costretto a risarcire la ragazza con £200.
“L’amo molto, lei non lo sapeva e io non sapevo come dirglielo, così ho pensato che quello fosse il modo migliore per dimostrarle il mio amore”, ha affermato Wen.
“Ora so di essermi sbagliato ma troverò un altro modo”.

Coppia cinese protesta nuda su un ponte

Coppia cinese protesta nuda su un ponte

Due amanti cinesi a cui è stato proibito di vedersi dai genitori hanno causato un ingorgo dopo essersi tolti i vestiti e minacciato di buttarsi da un ponte.

Coppia cinese protesta nuda su un ponte La polizia ed i soccorritori hanno aspettato più di due ore prima che i due ragazzi – di cui non è stata rivelata l’età, né i nomi – si staccassero dall’abbraccio passionale in cui erano stretti, su un ponte a quasi 10 metri di altezza sopra un’autostrada di Guangzhou (Guangdong, Cina).

“I nostri genitori dicono che non possiamo stare insieme ma noi vogliamo far vedere alle persone che non abbiamo nulla da nascondere”, hanno detto alla folla, divertita e incuriosita.
Non scenderemo fino a quando tutti non avranno visto quanto teniamo l’un l’altra e fino a quando i nostri genitori non smetteranno di volerci dividere“.

Nonostante le proteste sopra i ponti siano piuttosto comuni in Cina, la nudità pubblica è ancora considerata uno scandalo.

“Abbiamo aspettato che cominciasse a fare freddo, in modo che la temperatura raffreddasse la loro passione, e alla fine si sono arresi”, ha detto un portavoce della polizia.
“Il nostro problema più grande era il blocco del traffico; tutti cercavano di dare un’occhiata, così nessuno andava più avanti”.

Aspirante ninja taglia le lattine con le carte

Aspirante ninja taglia le lattine con le carte

Un ragazzo cinese di Hubei è diventato famoso dopo aver postato un video su YouTube in cui lancia carte di plastica contro delle lattine, tagliandole.

Aspirante ninja taglia le lattine con le carte Feng Yangxu, che ha 23 anni e vive a Xishui, nella provincia di Hubei (Cina), riesce a lanciare le carte a velocità talmente elevata con così tanta precisione che riesce a tagliare persino delle lattine di alluminio.
Nel video lo vediamo in mezzo ad un pubblico di ragazzini curiosi che lo guardano mentre colpisce prima degli ortaggi e poi delle lattine, facendo vedere che non c’è nessun trucco strappando le carte.

Inizialmente non riusciva a tagliare nemmeno un foglio di carta, ammette Feng, ma dopo anni e anni di pratica è riuscito a passare addirittura all’alluminio.
I suoi amici gli hanno anche dato un soprannome: Awesome Flying Cutter, che letteralmente vuol dire “favoloso tagliatore volante”.

Ragazzino cinese denti da vampiro (1)

Ragazzino cinese con denti da vampiro

Ad un ragazzo cinese (Chongqing, Cina meridionale) di 16 anni, Wang Pengfei, sono cresciuti due denti da vampiro. La mamma Wang Hui, preoccupata, l’ha portato in ospedale, anche se era già andata da altri dottori e specialisti, senza avere riscontri positivi.
Il ragazzo, appena nato, aveva pochi capelli e gli sono cresciuti solamente da qualche settimana questi due denti dalla forma bizzarra.

Ragazzino cinese denti da vampiro (1)

Ragazzino cinese denti da vampiro (2)

La mamma dice che Pengfei con il tempo è diventato sempre più solitario a causa della sua condizione ed è talmente timido che si rifiuta di farsi fotografare; quando però a scuola sente che qualche compagno sparla di lui o che continua a fissarlo, lo attacca.

I dottori dicono che potrà essere operato quando diventerà adulto; l’operazione potrebbe costare da 70.000 ad un milione di yuan, pari a circa 8.500 e 120.000 €.

Vive nella cabina telefonica da 2 anni

Cina: vive in una cabina telefonica da 2 anni

Un uomo cinese, il quale rifiuta di parlare e di rivelare il proprio nome, da quasi due anni vive in una cabina telefonica di Dalin City nella provincia di Liaoning.

All’interno della cabina oltre che alcuni cuscini per crearsi un letto, ha sistemato anche alcune scatole di cibo, delle bottiglie d’acqua e alcuni vestiti appesi al soffitto.

Vive nella cabina telefonica da 2 anni

Il senzatetto dorme di giorno, mentre di notte esce dalla cabina e va a cercar cibo.

Il custode dell’edificio presente vicino alla cabina telefonica afferma che l’uomo si tiene pulito e lavato utilizzando i servizi pubblici.

Vive in una cabina telefonica da 2 anni“Indossa vestiti vecchi e spesso strappati, ma è una persona molto pulita. Non di rado lo vedo mentre allo specchio si sistema i baffi.” – afferma il portiere.

“Spesso parla da solo mentre si guarda allo specchio, ma non parla mai con gli altri. A volte gli offriamo anche del cibo, ma lui rifiuta sempre senza dire una parola.”

Anche se la cabina si trova in una strada molto trafficata, l’uomo ha ormai fatto l’abitudine ai curiosi passanti.

E intanto c’è chi si preoccupa per lui: “Vogliamo trovare la sua famiglia e farlo tornare a casa, ma non parla mai, è difficile capire come poter aiutarlo” dichiara un lavoratore.

Ma se non parla mai? Perchè ha scelto proprio una cabina telefonica??

Modella Cinese offre 120 euro al giorno per guardare i mondiali con lei

Modella Cinese cerca uomo da pagare per guardare i Mondiali con lei

Modella Cinese offre 120 euro al giorno per guardare i mondiali con leiIl suo nome è Daiyu Fang, ed è una modella Cinese di Pechino che in occasione dei Mondiali di Calcio in Sudafrica ha deciso di offrire ad un ‘vero uomo’ l’opportunità di guadagnare 1000 yuan (120 euro circa) al giorno pur di guardare insieme le partite del mondiale e passare con la ragazza un mese in compagnia.

“In Cina il calcio non è molto seguito, le persone sono troppo impegnato con il lavoro, io ho i soldi ma non ho qualcuno che voglia guardare le partite con me” – ha dichiarato la bellissima ragazza.

“Cerco un uomo che voglia vedere le partite, ma alle mie condizioni: tengo io il telecomando e non sono concessi baci o altro, non importa quando sia emozionante la partita!”

Modella pagherà un uomo per guardare i mondiali con leiModella pagherà un uomo per guardare i mondiali con lei

La stessa Daiyu ammette di non capire molto di calcio, ma si diverte molto a guardare le partite e soprattutto ad ammirare i fisici scolpiti dei calciatori.

Se siete in Cina e siete interessati alla proposta, scrivete alla ragazza a questo indirizzo (KKbest8@sina.cn) , allegando una vostra foto e il vostro curriculum.

Aggiornamento 18-06-10:

Sarah Colwill - Il mal di testa la fa parlare con accento Cinese

Le viene il mal di testa e inizia a parlare con accento Cinese

Sarah Colwill - Il mal di testa la fa parlare con accento CineseSarah Colwill ha sofferto per molti anni di emicrania e da qualche mese ha iniziato stranamente a parlare con accento Cinese. I medici pensano che quello di Sarah possa essere un caso di FAS (Foreign Accent Syndrome), la Sindrome dell’Accento Straniero, una condizione estremamente rara che l’ha portata a cambiare il suo accento.

La signora 35enne crede che il fenomeno sia legato a suoi frequenti attacchi di emicrania.

“Sentirmi parlare così è frustrante, vorrei solo che la mia voce tornasse come prima, ma non ho la certezza che questo avverrà” – dice Sarah – “Non sono mai stata in Cina; sono nata in Germania e mi sono trasferita in Gran Bretagna quando avevo appena 18 mesi.”

La signora Colwill, residente con suo marito Patrick nella contea di Devon, afferma di soffrire di forti mal di testa da circa 10 anni. In passato le fu diagnosticata l’emicrania emiplegica una malattia che causa nella donna un’espansione dei vasi sanguigni che possono provocare anche la paralisi temporanea di una parte del corpo.

Solitamente i sintomi dell’emiplegia non si presentano più di una volta a settimana.

Ultimamente però a Sarah era capitato di aver anche 2 o 3 attacchi nell’arco dei 7 giorni e si pensa che proprio questi attacchi abbiano portato la donna a cambiare completamente accento.

Il cambio di pronuncia della signora Colwill ha lasciato i medici alquanto spiazzati anche se quasi tutti sono convinti che l’unica spiegazione plausibile sia quella della Sindrome dell’Accento Straniero, provocata solitamente da forti traumi cranici.

Tale sindrome impedisce a chi ne soffre di parlare nel proprio accento nativo.

Assolutamente strambo!