Viaggia da 26 anni con un crocifisso in spalla (3)

Viaggia da 26 anni con un crocifisso in spalla

Lindsay Hamon, un sessantenne inglese molto credente, viaggia da 26 anni in giro per il mondo portandosi sulla spalla un gigante crocifisso, parlando di Gesù a chiunque abbia voglia di starlo a sentire.

Viaggia da 26 anni con un crocifisso in spalla (3)

Hamon ha viaggiato attraverso 19 Paesi, inclusi la Nuova Zelanda, la Romania, l’India e lo Sri Lanka, e la sua prossima tappa sarà la Lettonia.

Durante il suo lungo ed incredibile viaggio ha avuto dei momenti spettacolari ma anche alcuni non molto piacevoli; ha rischiato di venire attaccato e colpito da alcune pistole in Bangladesh e di essere respinto in Piazza San Pietro a Roma ma l’uomo non ha nessuna intenzione di interrompere o finire il suo viaggio, per ora.

Viaggia da 26 anni con un crocifisso in spalla (1)La missione di Hamon è iniziata nel 1987 e, da quel momento, raramente ha lasciato la sua croce. Questa, all’estremità, ha una ruota che permette di essere trasportata più facilmente, ed è alta 3,5 metri. Cammina anche per 12 ore al giorno, senza mai avere idea di dove passerà la notte, e riceve donazioni da alcuni sostenitori.

Ogni tanto, però, deve tornare dalla sua famiglia in Cornovaglia per poter mantenere la sua famiglia, composta dalla moglie, due figli e un cane.
Ho provato a lasciare il lavoro e viaggiare con il crocifisso a tempo pieno ma non riuscivo ad avere abbastanza soldi da far quadrare il bilancio in famiglia“, ha affermato.

Le persone reagiscono sempre in modo diverso quando vedono il signor Hamon e a lui va bene così. “Spesso incontro persone entusiaste di parlare ma se non vogliono farlo non c’è problema, vado da un’altra parte. L’amore che ricevo da quello che faccio è sorprendente; a volte le persone si fermano e mi fanno domande, ogni tanto mi offrono del cibo o un posto dove stare“, ha dichiarato.

Hotel per galline

In Cornovaglia arriva il primo Hotel per galline

E’ stato aperto di recente ed è il primo al mondo di questo genere. Come saprete esistono alberghi per cani e per gatti, ma avete mai sentito parlare di un hotel per le galline?

Hotel per galline

Il 31enne David Roberts ha intrapreso questa attività in Cornovaglia a Boskenwyn, un hotel come tutti gli altri, con gli stessi servizi, unica differenza è che è riservato alle galline.

So che potrebbe sembrare un’idea assurda eppure questo hotel esiste davvero e apparentemente sta riscuotendo un enorme successo.

“Grazie al crescente desiderio delle persone di allontanarsi dai ritmi frenetici della città trasferendosi in campagna, allevare galline sta diventando sempre più popolare.” – racconta David.

Con un trascorso da falegname, David si guadagna ora da vivere accudendo le galline per 1 euro al giorno e si costruisce da solo i pollai affittandoli per poco più di 2 euro al giorno.

Ogni pollaio del Chicken Hotel può ospitare 8 galline e incluso nel servizio David garantisce un ricco buffet a base di grano per colazione e un abbondante pranzo e cena. Gli ospiti saranno liberi di passeggiare nel giardino dell’Hotel per tutto il giorno, mentre di notte si torna tutti al pollaio per dormire.

Hotel per gallineHotel per gallineHotel per gallineHotel per gallineHotel per galline

Secondo quanto detto da David, durante le vacanze di Natale l’albergo era al completo e ci si aspetta il pienone anche per le prossime vacanze di Pasqua.

Le idee più strambe sono sempre quelle che hanno più successo!