Dimentica la sposa dal benzinaio

Dimentica la sposa dal benzinaio di ritorno dalla luna di miele

Dimentica la sposa dal benzinaio

Una coppia tedesca, sposata da pochi giorni, non ha di certo chiuso in bellezza la propria luna di miele; lo sposo, mentre erano sulla via di ritorno per tornare a casa, è ripartito senza la sposa dopo aver fatto benzina.

Erano in Francia e stavano tornando a Berlino; la sposa era nei sedili posteriori che dormiva e lo sposo si è fermato a fare benzina. Lei si è svegliata ed è andata in bagno, ma quando lui è tornato non ha notato la sua assenza ed è ripartito.

Solamente un paio di ore dopo si è accorto che sua moglie non era in macchina e ha chiamato la Polizia, che gli ha riferito che la sposa lo stava aspettando alla pompa di benzina.

“La mia prima reazione è stata: ma è stupido?”, ha detto la neosposa 33enne ad una stazione radio. “Non avevo né soldi né il telefono con me”. Fortunatamente non si è arrabbiata, in quanto ha capito che non l’ha fatto apposta.

19enne saccheggia un’auto e dimentica il cellulare; la vittima chiama la madre

Un ragazzo di 19 anni, dopo aver saccheggiato un’automobile, a Seattle, ha dimenticato il cellulare nella macchina; quando la proprietaria l’ha trovato, vedendo mancare alcune cose, ha cercato nella rubrica e chiamato la madre.

19enne saccheggia un'auto e dimentica il cellulare; la vittima chiama la madre La madre del ladro si è scusata dichiarandosi devastata dalle azioni del figlio, invitando Eliza Webb – la vittima del furto – a riprendersi tutto ciò che le è stato rubato.
Quando Eliza è arrivata a casa loro con il marito era piuttosto evidente che il 19enne si fosse pentito delle sue azioni in quanto era quasi in lacrime.

Eliza ha inoltre scoperto che non è stata l’unica ad essere stata derubata; il ragazzo ed alcuni suoi amici erano ubriachi la sera prima, così hanno deciso di saccheggiare varie auto della zona.
La signora Webb ha pensato quindi ad un compromesso: se il 19enne e i suoi amici avessero fatto riavere ai proprietari tutte le cose rubate non avrebbe sporto denuncia.
Il ragazzo e uno degli amici, acconsentendo, sono andati a riconsegnare gli oggetti rubati suonando porta per porta, scusandosi per l’accaduto.

La signora ha dichiarato che voleva evitare di coinvolgere la Polizia e il tribunale per una ragazzata in quanto queste cose, solitamente, hanno effetti a lungo termine.
“Volevo incontrarlo, parlare ai suoi genitori e vedere se poteva esserci un altro modo per risolvere la cosa. Ho pensato che se gli avessi fatto capire cos’aveva fatto e le conseguenze che potevano esserci sarebbe stato molto più produttivo”, ha detto Eliza.