Squadra di calcio femminile chiede di poter giocare in bikini per attirare tifosi

Una squadra di calcio femminile in cattive condizioni finanziarie ha deciso di tentare il tutto per tutto per srisollevare le sorti della società, facendo giocare le proprie giocatrici in bikini e attirando in questo modo i tifosi allo stadio per vederle.

Le giocatrici dell’ FC Rossiyanka vicino a Mosca, in Russia, hanno promesso di giocare le prossime partite in bikini e hanno già realizzato un servizio fotografico in cui si fanno riprendere in pose sexy in un campo da calcio.

Squadra di calcio in bikini

L’allenatore della squadra, la signora Tayana Egorova afferma: “Siamo la miglior squadra femminile russa e abbiamo vinto moltissime competizioni e campionati. Rappresentiamo il nostro paese nell’UEFA Champion League, purtroppo però in pochi ci conoscono e durante le nostre partita non riusciamo a riempire lo stadio, così abbiamo deciso di fare scalpore per attrarre un po’ d gente e le prossime partite saranno giocate in bikini.

“Speriamo che questo contribuisca ad incrementare le vendite ai botteghini e che la nostra società possa raggiungere lo splendore delle squadre più famose maschili”

10 cose che non vi hanno mai detto sulla gravidanza e sul parto

non importa che voi siate donne che ancora non hanno avuto un bambino, o che magari mai lo avranno, o uomini che incuriositi vogliono imparare qualcosa in più su un’esperienza che da sempre li vede coinvolti ma in modo relativo; ecco a voi una lista delle 10 cose che mai nessuno vi ha detto riguardo al parto e che nessuno mai vi dirà per non spaventarvi.

1. E’ possibile rimanere incinta per più di un anno.

Quasi tutte le gravidanze durano all’incirca 9 mesi, esistono però dei rari casi in cui la permanenza del neonato nel grembo della madre si è prolungata fino a 375 giorni, oltre 1 anno, senza alcuna conseguenza o malattia per il piccolo. Dunque se siete un paio di settimane in ritardo, beh, sappiate che non è un problema.

2. I feti di sesso maschile, possono avere delle erezioni già all’interno del grembo materno.

Solitamente alla madri non piace pensare ai propri figli alle prese con le questioni sessuali, anche le più banali e naturali, eppure molte non sanno che sia le femminucce che i maschietti, già durante la gravidanza, possono avere istinti sessuali, eccitarsi e addirittura masturbarsi, seppur non come noi ci immaginiamo. Tale attitudine è stata dimostrata scientificamente e in alcuni casi immortalata durante le ecografie, soprattutto nel caso di feti di sesso maschile.

3. Dopo il parto potresti avere bisogno di punti di sutura

l’ultimo luogo in cui ogni donna vorrebbe dei punti di sutura sono proprio le parti intime, eppure molte donne dopo il parto hanno bisogno di alcuni punti che possano ricucire parte dei tessuti che durante il parto possono ‘strapparsi’. Non per spaventsrvi, ma si sono visti alcuni casi in cui i chirurghi hanno dovuto ricucire la pelle fino all’ano e anche oltre. massaggiare l’area interessata prima della nascita può ridurre il rischio di lacerazioni.

4. Durante il parto molte donne se la fanno sotto.

Esatto, proprio in quel senso, è estremamente comune per una donna incappare in questo piccolo incidente durante il parto. La dilatazione dei tessuti e l’estremo sforzo per riuscire a partorire, spesso fanno in modo che i muscoli che solitamente trattengono le feci si dilatino e lascino che qualcosa esca. Inoltre durante la nascita, il neonato spinge sul retto per riuscire ad uscire ed è quasi inevitabile che qualcosa esce. Fortunatamente i medici e le ostetriche sono abituati a questo genere di incidenti e nella maggiorparte dei casi non vi diranno neanche che è successo per non crearvi imbarazzo.

5. Il tuo olfatto migliora durante la gravidanza

Durante la gravidanza l’olfatto famminile migliora in modo drastico così come il gusto.Gli scienziati ipotizzano che questo possa aiutare le madri gravide per evitare di mangiare cibi ricchi di tossine che sebbene innoque per gli adulti, potrebbero recare danni ai nascituri. Sapendo che il fumo, l’alcool e il caffè sono tutti molto nocivi durante la gravidanza, le ipotesi degli scienziati potrebbero non essere del tutto infondate.

6. Le contrazioni non finiscono con il parto
Molte madri hanno contrazioni anche dopo aver partorito per almeno un paio di giorni. La contrazione dei muscoli avviene per fermare l’eccesso di perdita di sangue post parto.

 

7. Non è vero che durante il parto bisogna mangiare per due.

Nonostante sia una convinzione molto diffusa, quella di mangiare molto di più durante la gravidanza è unaabitudine non del tutto corretta. La verità è che la quasi totalità delle donne hanno bisogno di appena 300 calorie in più al giorno per poter partorire un bambino sano. Tale quantità di calorie corrisponde ad una normale colazione.

8. I piedi possono crescere di un numero
Se vi state chiedendo perché i vostri piedi sono così gonfi da non riuscire ad entrare nelle scarpe che vi mettete da sempre, state tranquille, si tratta di un processo naturale di rilassamento dei muscoli e della pelle che prepara al parto e che può portare i vostri piedi a crescere di una taglia rispetto alla vostra. Durante questo periodo i piedi non si dilateranno solo in lunghezza, ma anche in larghezza, per questo potreste avere dei problemi con le scarpe.
la maggiorparte delle volte il processo è temporaneo, ma nel caso in cui la dilatazione è molto estesa, gli effetti possono diventare permanenti.

9. I padri possono soffrire dei sintomi della gravidanza

E’ molto comune tra i futuri padri prendere peso durante la gravidanza della propria partener, alzarsi la mattina con la nausea e addirittura avere crampi all’addome. Questa condizione è conosciuta con il nome di gravidanza simpatetica o Sindrome di Couvade.

10. L’affermazione “ardere durante il parto” non è del tutto sbagliata

Quando si dice che una donna durante il parto arde, molti pensano che ci i riferisca all’eccitazione delle donne che sono diventate madri, in realtà il modo di dire non è poi così lontano dalla realtà. Durante la gravidanza il sangue nel corpo aumenterà di circa il 50% e tutto questo sangue durante il parto fa arrossire le donne in tutto il corpo, soprattutto sulle guance.

 

Programmatrici nude

Azienda di Software cerca programmatrici nude

Programmatrici nudeUn’azienda produttrice di software nel Backinghamshire ha reso nota la volontà di voler assumere programmatrici web di sesso femminile, disposte a lavorare completamente nude.

La Nude House, dove tutto quanto lo staff lavoro come mamma li ha fatti, assicura ai proprio lavoratori un ambiente “privato e accogliente”.

Secondo il portavoce dell’azienda, la loro: “Non solo è la prima e unica compagnia di servizi web in Gran Bretagna per naturisti, ma è anche il primo luogo al mondo che permette agli amanti del nudo di poter lavorare e quindi guadagnare in un lavoro in cui i vestiti sono completamente banditi!”

La compagnia ci tiene a sottolineare che il loro servizio non ha nulla a che vedere con il mondo del sesso ma che è semplicemente un’opportnità per tutti coloro ai quali piace affrontare la vita sotto un nuovo punto di vista.

“Non c’è alcun vantaggio nel lavorare nudi, lo ammettiamo, ma allo stesso tempo non c’è neanche alcuna controindicazione, in quanto il consumatore non saprà neanche mai che il loro prodotto è stato realizato da persone nude.”

L’azienda ha anche una società sorella chiamata Songbird, in cui il persona realizza gli stessi prodotti, ma con personale completamente vestito.

7 gravide in 18 mesi.

7 donne gravide in 18 mesi, grazie alla sedia della fertilità

Elaine Ledster, Kim Gidley, Laura Burchill e Gina Ripley hanno dato tutte alla luce un bambno dopo essersi sedute su una sedia blue nella reception di un hotel a Milton Keynes, Inghilterra.

7 gravide in 18 mesi.

Le loro colleghe Alyce Girlsey, Claire Fitchett e Seran Daines sono invece in dolce attesa, e ciò significa che tutte e 7 le donne sono rimaste incinte nel giro di soli 18 mesi.

Se non si parla di notizia incredibile, quantomeno bisogna riconoscere che la coincidenza è piuttosto strana!

Il direttore dell’Hotel Best Western Moore Place, il signor Giles Shaw, ammette di avere ormai una serie di dipendenti riluttanti all’idea di doversi sedere sulla cosiddetta “sedia della fertilità”. Afferma infatti: “La sedia è una comune sedia da ufficio, ma ora è divenuta ben altro agli occhi delle persone. Abbiamo inziato a scherzare spargendo la voce che chi volesse rimanere incinta avrebbe dovuto solamente sedersi sulla nostra sedia, ma il fatto che succeda cosi spesso sta diventando molto strano e la persone iniziano a credere veramente che sia una sedia della fertilità”

“Ora il nostro rinomato e conosciuto hotel, sarà anche ricordato come il posto dove venire per avere un bambino o come il posto dove pagano 7 stipendi di maternità per lo stesso lavoro, contemporaneamente!”

Merry Christmas

AbsurdityIsNothing vi augura buone feste!

Questo è il risultato che tutte le donne di Absurdityisnothing avranno se in questi giorni di festa esagereranno troppo con il cibo! 😛 Per quanto riguarda gli uomini invece, attenti a non bere troppo oppure vi potreste ritrovare conciati così.

E speriamo che non nevichi se no ci toccherà chiamare tutti quanti gli angeli spala neve!

Merry Christmas

ps. Donne, naturalmente stavo scherzando, lo so che in realtà avete tutte quante fisici perfetti, come questi 🙂

In cina apre il primo negozio per donne frustrate

Spaccare gli oggetti per sfogare le proprie frustrazioni è abbastanza comune tra le persone. Solitamente però, questo istinto violento provoca danni a oggetti utili e spesso costosi.

Negozio per donne frustrate
Recentemente però, un centro Commerciale cinese della privincia di Shenyang ha aperto un particolare negozio dove ogni donna frustrata potrà finalmente sfogare la propria rabbia sugli oggetti senza doversi preoccupare di rompere qualcosa.

Il negozio permette a tutte le donne che vogliono usufruirne, di rompere ogni cosa che capiti loro sotto tiro, utilizzando una mazza da baseball per un minuto.

Gli interni sono divisi in varie zone che riproducono le stanze di una casa: il bagno, la stanza da letto, il soggiorno e presto la cucina.

Wang Jingyu, il Business Manager che ha realizzato il progetto dichiara di aver voluto realizzare questo spazio per permettere alle donne di “venire e sentirsi come a casa propria, solo senza limitazioni e senza doversi preoccupare di quello che rompono.”

Negozio per donne frustrateNegozio per donne frustrate

Lo stesso signor Wang tiene a precisare che tutti gli oggetti presenti nel suo negozio, sono veri, solitamente utensili di seconda mano o rotti; inoltre per chi lo volesse c’è anche l’opportunità di strappare fogli di carta o lanciare piatti.

Prima di entrare le donne vengono vestite con delle speciali protezioni per evitare che si facciano male da sole, mentre per fare in modo che tutte possano sfogarsi il periodo di ‘sfogo’ è stato limitato a 1 minuto.

Per invogliare le clienti ad entrare Wang afferma che chiunque effettui un acquisto di almeno 5 euro, non pagherà per sfogarsi.

Tra le clienti più frequenti ci sono sicuramente le studentesse universitarie e le giovani donne in carriera frustrate per problemi lavorativi o per problemi finanziari.

All’ingresso del negozio c’è una sola limitazione, un grosso cartello ricorda “Vietato l’ingresso agli uomini”.

Noi maschietti dovremo cercarci un altro posto dove sfogarci.

Absurdità in breve #2

Nigel Lee Drummond arrestato alla guida della sua carrozzella elettricaUomo arrestato perché ubriaco alla guida di una carrozzina elettrica. Il signor Nigel Lee Drummond è stato arrestato a Darlington, in Inghilterra, dopo essere stato ripreso da una telecamera di sorveglianza mentre guidava la sua carrozzella elettrica in modo alquanto strano, sbandando a destra e a sinistra. Una volta capito che l’uomo era completamente ubriaco, poichè le carrozzine elettriche non sono considerate auto, l’uomo è stato arrestato secondo una legge risalente all’epoca Vittoriana secondo il quale è vietato guidare una carrozza ubriachi. Il signor Drummond si è visto confiscarei l mezzo per sei mesi ed è stato costretto a pagare una multa di 50 euro. [Fonte + Video]

_____________________________________________________________________________________

Cacca d'asino in vendita in IsraeleAbitanti di un piccola regione in Israele vendono ai turisti escrementi d’asino. Questa è la nuova frontiera del business che gli abitanti della Galilea hanno sviluppato, coinvolgendo i turisti in un viaggio nel passato, tra travestimenti biblici, itinerari in luoghi di culto e spostamenti con gli asinelli. E proprio dagli asinelli è arrivata l’idea più strana. Vendere i loro escrementi freschi ai turisti in apposite bocce di vetro. Uno dei fondatori dell’iniziativa dichiara: “Il nostro intento è quello di unire il passato con il nostro presente.” Il prezzo degli escrementi si aggira intorno ai 70 dollari! [Guardate il Video]

_____________________________________________________________________________________

Parcheggio per sole donneApre in Cina il primo parcheggio facilitato per sole donne. Ebbene si, una volta tanto i cinesi ne hanno fatta una buona. Una volta ogni tanto hanno deciso di venire incontro alle donne e ai loro problemi con i parcheggi e in un centro commerciale della città di Shijiazhuang, hanno deciso di costruire un parcheggio interamente dedicato a loro. Il parcheggio completamente colorato e in tema con i gusti prettamente femminili è stato costruito a detta dei costruttori stessi per venire incontro “Al forte senso del colore e al differente senso della distanza delle donne“. In poche parole si tratta di parcheggi colorati e larghi, ma mi raccomando donne, non offendetevi. 😛 [Fonte]