Vincent, bambino elefante

Il bambino elefante – Vincent Oketch

Un bambino di 10 anni sta combattento tra la vita e la mortde dopo che una rara malattia ha colpito le sue gambe, facendole diventare grandi come quelle di un elefante.

Vincent, bambino elefante

Vincent Oketch è affetto da un problema linfatico che gli provoca la spropositata crescita delle gambe, tale malattia, unita ad un sospetto di elefantiasi fa in modo che i suoi arti inferiori siano così deformi da non permettergli neanche di camminare normalmente.

La deformità è tale da avergli provocato anche gravi danni al bacino e delle fratture alle ginocchia

I medici sono molto preoccupati, dicono che probabilmente sarà necessario amputare entrambe le gambe del piccolo Vincent per permettergli di vivere.

Il chirurgo Isaac Osire, attivo nella cura dei bambini provenienti dai villaggi poveri dell’Uganda, ha affermato di essersi già messo in contatto con un equipe di esperti Britannici per cercare di salvare la vita del bimbo.

Purtroppo i genitori sono poveri e non hanno mai avuto i soldi necessari per portare il figlio alla clinica dove avrebbero potuto curarlo in tempo.

La vita per Vincent è tutt’altro che facile. Oltre alle difficoltà motorie, si aggiunge anche la cattiveria degli altri bambini che lo prendono in giro in continuazione.

Ora si spero che qualcuno possa aiutare la famiglia a sostenere i costi dell’operazione, in caso contrario per il piccolo Vincent potrebbe anche non farcela.

Wesley Warren e il suo scroto da 45kg

Wesley Warren Jr, l’uomo con i testicoli da 45kg

Il signor Wesley Warren Jr è un uomo 47enne proveniente da Las Vegas che da qualche anno vive con una condizione insopportabile.

Wesley Warren e il suo scroto da 45kg

I suoi testicoli sono affetti da una condizione chiamata Elefantiasi o Filariasi Linfatica, una malattia che provoca l’ingrandimento a dismisura della porzione di tessuto colpita. Tale condizione consiste in una ipertrofia, ovvero un aumento sconsiderato di cellule e di volume corporeo causato dal sistema linfatico.

I testicoli del signor Warren pesano circa 45 chili e con il passare del tempo gli hanno impedito sempre più di svolgere le azioni quotidiane, tanto da costringerlo a farsi costruire una sacca apposita per poter contenere lo scroto quando cammina.

I medici conoscono molto bene tale condizione, ma si dicono sconcertati dal fatto che abbia colpito un uomo residente a Las Vegas, considerato che si tratta di una patologia trasportata solitamente dai mosquitos nelle regioni più umide dell’Africa.

Ora l’uomo, disperato, è alla ricerca di donazioni per potersi sottoporre ad un intervento chirurgico del costo di 1 milione di dollari, in grado di rimuovere la massa in eccesso dai suoi testicoli e poter tornare a vivere una vita nella norma.

 

Pene troppo grosso, non riesce a camminare

Uomo indiano ha i genitali talmente grandi che non riesce a camminare

Pene troppo grosso, non riesce a camminareUn team di chirurghi ha operato nelle scorse settimane il signor M. Golve, un uomo di 66 anni malato di Elefantiasi o Filariasi Linfatica.

Questa malattia ha fatto in modo che lo scroto del signor Golve crescesse talmente tanto da impedirgli anche di camminare e di urinare.

I suoi genitali erano diventati grandi quanto una palla da calcio, mentre il suo scroto era cresciuto 5 volte più del normale e l’uomo era stato costretto a rimanere a casa sua senza poter fare nulla.

Questa malattia è chiamata Elefantiasi perché la pelle delle persone colpite da tale disfunzione si trasforma, diventando molto simile a quella di un elefante e assumendo delle forme assolutamente bizzarre.

Solitamente tale malattia si sviluppa alle gambe, ma in alcune occasioni rare, come è accaduto al signor Golve, si può sviluppare anche in altre parti del corpo.

I medici che hanno operato l’uomo affermano che in India l’Elefantiasi è molto diffusa, ma che mai prima d’ora avevano avevano avuto a che fare con un caso del genere.

Glove è stato operato in un ospedale di Mumbai, dove i medici gli hanno rimosso la parte di scroto in esubero e lo hanno curato per sei settimene prima che potesse tornare nella sua casa di Satara, ad Ovest dell’India.

“Il 90% della pelle suo scroto è stata rimossa” – afferma uno dei medici che ha eseguito l’operazione”.

“Non poteva neanche lasciare la sua casa per colpa del suo aspetto” – dichiara uno dei familiari dell’uomo  – “Inoltre aveva anche grossi problemi a camminare e tutti gli ospedali a cui ci eravamo rivolti in precedenza non erano stati in grado di curarlo”.

Per fortuna tutti si è risolto al meglio.

(altro…)