Viaggio in moto gli provoca erezione per due anni

1993-BMW-motorcycleUn amante delle due ruote americano ha deciso di intentare una casa contro l’azienda automobilistica BMW, dopo che un viaggio in moto durato 4 ore, gli ha provocato un erezione durata per quasi 2 anni.

E’ l’incredibile storia di Henry Wolf, un uomo Californiano di San Francisco che dal Maggio 2010 convive con un’erezione perenne.

Questa condizione è nota come priapismo e provoca un perenne eccitamento e afflusso di sangue al pene con conseguenze quali la completa incapacità di praticare attività sessuali.

Proprio a causa di questi sintomi che lo costringono a continue cure, il signor Henry ha ora deciso di chiedere un risarcimento sia alla BMW, casa produttrice della moto, che all’azienda produttrice della sella, per tutti i danni psicologici e per le spese mediche che ha dovuto sostenere in questi due anni.

La sella in questione è chiamata Corpbin-Pacific viene e descritta da Henry come ‘rigida e progettata, tanto male da avergli provocato in un viaggio di appena 2 ore, una patologia tanto grave.’

IL Dottor Michael Lutz, del dipartimento di urologia Michigan Institute, ha spiegato ad una radio locale: “La compressione neurovascolare del pene se applicata per un periodo prolungato di tempo può provocare intorpidimento dei genitali e nei casi più gravi priapismo.”

dimensione del pene

La lunghezza media del pene? Un nuovo studio rivela i risultati!

dimensione del peneGli scienziati hanno finalmente pubblicato quello che si crede essere il più grande e definitivo studio sulla questione che da sempre affligge gli uomini di tutto il mondo. Stiamo parlando della dimensione media di un pene.

Lo studio, portato avanti da alcuni medici francesi dell’Academy of Surgery, rivela una tendenza sempre maggiore da parte degli uomini a chiedere al proprio chirurgo un allungamento di pene.

I risultati dello studio hanno lo scopo di porre fine ai dubbi di molti uomini che credono di essere sotto-dotati senza averne motivo e di confermare viceversa i dubbi di chi effettivamente possiede un membro inferiore alla media.

Venendo ai dati, i medici hanno individuato la lunghezza media del pene adulto tra gli 8.90cm e i 9.40cm per quanto riguarda il pene a riposo e tra i 12.7cm e i 14.50cm per quanto riguarda il pene in erezione.

Ovviamente questi dati si riferiscono ad una media pesata tra tutti gli uomini che hanno preso parte al test.

Dallo stesso studio emerge anche che la circonferenza media del pene va dagli 8.40cm agli 8.90 centimetri quando a riposo e dai 9.40cm e ai 10.40cm in caso di erezione.

I membri dell’Academy affermano ogni uomo dovrebbe conoscere quali sono le dimensioni medie del pene, in modo tale da non vivere con l’ansia che il proprio membro possa essere inferiore in lunghezza a quello degli altri uomini, influenzando anche la propria vita sessuale.

“Negli ultimi anni abbiamo avuto una sempre più insistente domanda da parte di uomini preoccupati per le dimensioni del proprio pene. Si tratta di una sindrome ironicamente chiamata ‘sindrome da stanza chiusa’ la maggior parte delle volte infatti la richiesta di intervento chirurgico era assolutamente ingiustificata e dettata da uno scarso dialogo e confronto con gli altri uomini su questo argomento.” – racconta uno dei medici dell’associazione.

“Le procedure finora conosciute per l’allungamento del pene, inoltre, spesso possono risultare pericolose e in alcuni casi possono provocare gravi complicazioni, soprattutto durante le erezioni.”

Ricordiamo infine che la National Academy of Surgery e una delle accademie più vecchie di Francia e fu creata nel 1731 dal re Luigi XV.

Ad oggi l’accademia conta più di 500 membri, specializzati in diverse discipline della chirurgia.

Insomma, anche se sembra una notizia incredibile, non è di sicuro uno studio campato per aria, dunque ragazzi, mettetevi il cuore in pace e ragazze, beh, anche voi…

Luis Rodriguez Taveras - Erezione di 27 giorni

Scappa dall’ospedale dopo 27 giorni di erezione, rischiava l’amputazione del pene

Luis Rodriguez Taveras - Erezione di 27 giorniI giornali dominicani riportano la notizia della fuga di Luis Rodríguez Taveras, scappato dall’ospedale di Santo Domingo dopo aver saputo che i medici gli avrebbero amputato il pene a causa di un Priapismo.

Il priapismo, è una condizione che porta ad una persistente e dolorosa erezione del pene non associata a desiderio sessuale.

Luis, 45 anni, era stato ricoverato in ospedale 3 settimane prima del suo tentativo di fuga, in seguito ad una massiccia assunzione di stimolatori sessuali (probabilmente cocaina).

I medici della clinica, per evitare che l’organo andasse in cancrena dopo 27 giorni consecutivi di erezione, avevano deciso di amputargli il pene.

“Il chirurgo mi ha detto che mi avrebbero amputato il pene perché stava diventando viola e non ero più in grado di urinare. Questa notizia mi ha terrorizzato. Me senza un pene? No grazie!” – ha dichiarato Luis.

E così l’uomo ancora “eccitato” ha deciso di scappare il più lontano possibile dall’ospedale, tanto che quando è stato ritrovato si trovava nella periferia di Santiago, a 160 km da Santo Domingo.

“L’ho fatto perché non avrei potuto vivere senza pene” – ha detto.

Per sua fortuna qualche giorno più tardi grazie all’intervento e al trattamento di un urologo, l’erezione di Luis è gradualmente scomparsa.

La vita sessuale dell’uomo è tornata alla normalità, ma sono sicuro che non prenderà mai più stimolatori o droghe prima di fare sesso con la sua compagna!

(altro…)