Corteo funebre si ferma da Burger King (1)

Corteo funebre si ferma da Burger King

La famiglia di un veterano della Seconda Guerra Mondiale – che è stato un fan di Burger King per tutta la vita – ha organizzato una fermata al drive in del famoso fast food durante il suo corteo funebre.

Corteo funebre si ferma da Burger King (1)

Gli amici e i familiari di Davide Kime – scomparso il 20 gennaio all’età di 88 anni – hanno pensato di ricordarlo facendo una tappa in un ristorante Burger King della Pennsylvania, dove ognuno ha acquistato un Whopper, il preferito del signor Kime. Ne è stato acquistato uno anche per lui, mettendolo sopra la bara in cimitero.

Commentando l’insolito funerale, la figlia Linda Phiel ha detto: “Ha vissuto una vita meravigliosa sempre alle sue condizioni”. Dopo che è scomparsa la moglie, 25 anni fa, ha cominciato a mangiare quello che voleva. “Credeva fossimo dei maniaci della salute perché mangiavamo cose verdi, come i broccoli“, ha aggiunto la signora Phiel.

Corteo funebre si ferma da Burger King (2) Corteo funebre si ferma da Burger King (3)

Pur essendo diabetico e avendo un pacemaker, non aveva mai acconsentito a cambiare la sua dieta; non gli interessava vivere più a lungo.

Margaret Hess, la direttrice del ristorante Burger King, ha affermato: “È bello sapere che è stato un cliente fedele fino alla fine“.

Uomo nudo ferma gli autobus a Philadelphia

Uomo nudo di Philadelphia ferma un autobus È recentemente stato caricato su YouTube un video in cui un uomo nudo ferma un autobus – e ci si arrampica sopra.

È successo a Kensington, Philadelphia, a novembre dell’anno scorso ma Lou Luciano, il barbiere che lavora in zona che ha filmato l’accaduto, l’ha caricato solamente qualche giorno fa su Facebook. Il video è stato rimosso, così l’ha caricato su YouTube.

Quando l’uomo, di cui non si conosce l’identità, ha visto che Luciano lo stava filmando con il telefono cellulare ha cominciato a rincorrerlo. Dopo un po’ ha rinunciato e se n’è andato.
La polizia ha detto che alla fine l’uomo è stato messo in custodia ma non si sa se è stato denunciato.

Attenzione: il video contiene immagini di nudità.