Lo sapevate che Hello Kitty in realtà non è un gatto? (2)

Lo sapevate che Hello Kitty in realtà non è un gatto?

Tutti, almeno fino ad ora, eravamo convinti che Hello Kitty fosse un gatto; forse per via dei baffi o magari perché si chiama Hello Kitty (letteralmente “Ciao Gattina”).

Lo sapevate che Hello Kitty in realtà non è un gatto? (2)

Ebbene, si è scoperto che tutti ci sbagliavamo perché in realtà non è un gatto.

La Sanrio, agenzia giapponese che ha inventato Hello Kitty, per festeggiare il 40esimo compleanno del famoso personaggio ha rivelato che non è una gattina ma bensì una ragazza inglese che vive poco fuori Londra.
Come abbiamo fatto a non pensarci prima? In effetti, la Sanrio ci fa notare che non è mai stata rappresentata su quattro zampe.

Lo sapevate che Hello Kitty in realtà non è un gatto? (1)

Hanno rivelato che il vero nome di Hello Kitty è Kitty White e che vive con la sua gemella Mimmy White, i loro genitori George e Mary White e un gatto, Charmmy Kitty, che è stato regalato alle gemelle dal padre. Ci tengono anche a farci sapere che è nata il primo novembre ed è quindi del segno dello scorpione, che il suo gruppo sanguigno è A (per chi non lo sapesse, in Giappone il gruppo sanguigno è importante quanto il segno zodiacale, se non di più) e che è alta cinque mele.

Il mondo è davvero strano.

Lo sapevate che Hello Kitty in realtà non è un gatto? (3)

Gatto a due teste nato in Brasile (1)

Gatto a due teste nato in Brasile

Qualche giorno fa a Balneário Camboriú (Santa Catarina, Brasile) è nato un gatto a due teste.

Gatto a due teste nato in Brasile (1)

La gatta di Clarice dos Santos ha partorito quattro gattini ma uno di questi aveva la testa più grande degli altri; presto Clarice ha capito che aveva due teste, con due nasi, due bocche e quattro occhi.

Dopo aver portato il gattino in una clinica veterinaria privata per sapere cosa fare, il veterinario ha spiegato che non poteva fare nulla in questi casi e che probabilmente l’animale sarebbe presto morto, come succede il più delle volte in questi casi – come il gatto nato con un solo occhio. Probabilmente i gattini sarebbero stati due gemelli ma un errore durante la suddivisione cellulare ha creato quest’anomalia.

Una laureanda zoonoma ha chiamato Clarice dicendo di essere interessata al caso e andrà presto a prendere il gattino per portarlo a Florianópolis, dove lo studierà e cercherà di tenerlo in vita. Nel mentre, il gattino starà con i fratellini e la mamma a casa di Clarice, sperando che resista e che vada tutto bene.

Insegna al proprio gatto a usare il water

Insegna al proprio gatto a usare il water

Un uomo di Solihull (UK), amante dei gatti, è riuscito a insegnare al proprio gatto a usare il water.

Insegna al proprio gatto a usare il water

Luke Evans, 29 anni, ha dichiarato che era stanco della lettiera puzzolente che Salem – il suo gatto di nove mesi – era costretto a usare nel suo appartamento, così l’ha addestrato a usare il water del proprio bagno offrendogli delle ricompense al formaggio.

“A volte lo sentiamo mentre gratta la tavoletta ma è solo quando entriamo in bagno e vediamo le prove che sappiamo per certo che ha usato il bagno”, ha detto Evans.
Non sa ancora usare lo sciacquone, ha bisogno di altro addestramento per quello. Inizialmente abbiamo usato un riduttore per WC per bambini”.

Nasce gatto con un occhio solo e senza naso (1)

Cina, nasce gatto con un occhio solo e senza naso ma muore subito

Qualche giorno fa, in Cina, è nato un gattino con un solo occhio e senza naso, che purtroppo è morto un’ora dopo la nascita.

Nasce gatto con un occhio solo e senza naso (1)

È successo a Neijiang (Sichuan, Cina); il proprietario del gattino, lungo appena 10 centimetri, non appena si è accorto che era sprovvisto di naso e aveva un solo grande occhio, si è precipitato da un veterinario. Il gatto, però, è morto prima di arrivare.

Uno dei veterinari ha spiegato che la morte è stata causata probabilmente da soffocazione in quanto non aveva cavità nasali.

Nasce gatto con un occhio solo e senza naso (2)

Cane salva la vita di un gatto donandogli il sangue

Cane salva la vita di un gatto donandogli il sangue

Un cane ha salvato la vita di un gatto fornendogli il suo sangue per una trasfusione.

Cane salva la vita di un gatto donandogli il sangue

La veterinaria Kate Heller – Tauranga, Nuova Zelanda – ha detto che il felino, dopo aver mangiato del veleno per topi, stava morendo e aveva immediatamente bisogno di una trasfusione. Non trovando nessun gatto che potesse donargli il sangue ha pensato di usare quello di un cane. Il padrone di Rory ha così chiamato un’amica che ha portato il proprio cane Macy.

Dopo aver trasferito 120ml di sangue del labrador al gatto, quest’ultimo ha cominciato a riprendersi dopo un’ora.
La signora Heller ha detto di non aver mai eseguito una procedura simile ma, grazie al consiglio di un laboratorio di sangue animale, ha pensato che poteva essere l’unico modo per salvare la vita di Rory.
Ora il gatto sta bene e non ha nessun effetto collaterale “canino”. “Rory è tornato alla normalità e non abbaia o mangia la carta”, ha detto il suo proprietario.

GLi esperti dicono che i gatti non hanno anticorpi che rifiutano il sangue di cane quindi una trasfusione può essere sufficiente per rigenerare il sangue di un gatto. Solo una trasfusione però può essere effettuata in quanto una seconda volta potrebbe ucciderlo.

Raro gatto a due teste nato negli Stati Uniti

Un raro gatto a due teste è nato qualche giorno fa negli Stati Uniti.

Raro gatto a due teste nato negli Stati Uniti

Il piccolo felino, chiamato Duecy, ha sorpreso tutti non appena gli hanno messo gli occhi addosso.
Stephanie Durkee (Oregon) inizialmente non ha nemmeno creduto ai suoi figli quando le hanno detto di aver trovato un gatto dalla forma un po’ strana tra la cucciolata.

“I ragazzi li hanno trovati, sono entrati e hanno detto: ‘Mamma c’è un gattino con due teste’, e ho risposto credo siate solo un po’ stanchi, siete pazzi, non può succedere”, ha detto Stephanie.
Dopo aver capito che la mamma di Duecy non l’ha accettata, la signora Durkee ha deciso di prendersi cura personalmente della gattina.
Attualmente la sta nutrendo con del latte in polvere da una siringa e la tiene calda usando degli impacchi caldi.

Duecy è stata portata dal veterinario che le ha fatto tutti i controlli ma la gattina probabilmente non vivrà a lungo; i gatti a due teste sono molto rari e normalmente non riescono ad arrivare all’età adulta.

Stewie, il gatto che accarezza il neonato per farlo calmare

stewieSta facendo il giro del mondo questo video che mostra un bellissimo gatto nero di nome Stewie, prendersi cura del piccolo Connar, un bebè di pochi mesi di vita.

Il tutto è stato ripreso con la videocamera dal padre del piccolo, il signor Aaron Grant, che ha poi messo online il tutto.

Il video è stato girato a Settembre, ma solo ultimamente è diventato virale grazie alla condivisione su alcuni famosi siti.