Reporter disegna un pene gigante sulla mappa in diretta TV

Durante un TG americano del canale ABC12 una reporter ha disegnato un pene gigante sulla mappa dello schermo che mostrava la congestione del traffico.

Reporter disegna un pene gigante sulla mappa in diretta TV

Siobhan Riley ha indicato nella mappa i punti in cui il traffico nell’area centrale del Michigan facendo, senza accorgersene, una sorta di disegno dalla inconfondibile forma fallica.

La reporter non se n’è accorta subito; successivamente, né lei né la stazione televisiva hanno commentato l’accaduto.

Orologio a cucù ad acqua di 7 metri e mezzo (1)

Costruisce un orologio a cucù ad acqua di 7 metri e mezzo

Richard Pim, un idrogeologo 72enne che ha portato l’acqua agli aridi terreni agricoli in Arabia Saudita e in Nepal, ha passato tre anni a progettare e fabbricare, pezzo per pezzo, la sua ultima opera: un orologio a cucù gigante, alimentato ad acqua.

Orologio a cucù ad acqua di 7 metri e mezzo (1) L’orologio a cucù, alto 7,5 metri, è stato costruito a Pembridge (UK) e, oltre ad essere il più grande del Regno Unito, è anche il primo al mondo a funzionare completamente ad acqua; è alimentato da un complesso sistema di contrappesi, cantilever e pulegge che convertono l’energia da un flusso di passaggio, facendo uscire il cuculo di legno – alto quasi un metro – ogni ora… o quasi.

“Guadagna qualche minuto ogni giorno, per ora”, ha spiegato Richard. A quanto pare, il clima un po’ più caldo induce l’acqua a scorrere in modo diverso nelle miriadi di tubi e serbatoi, rendendo il meccanismo leggermente impreciso.
“Ma nessuno imposta gli orologi guardandolo”, ha detto scherzandoci su.

“Credo sia piuttosto divertente e molto bello. Volevo fare qualcosa che facesse ridere la gente. Mi ci è voluto un po’ per costruirlo ma ho fatto quasi tutto io il lavoro”.

La moglie, Sally, ha avuto un approccio un po’ diverso.
“Tre anni per questo”, ha detto. Tre anni e £20.000 (circa €24.000), per l’esattezza. “No, in ogni caso penso sia incredibile quello che fa Richard, sorprendente”.

Orologio a cucù ad acqua di 7 metri e mezzo (2) Orologio a cucù ad acqua di 7 metri e mezzo (3) Orologio a cucù ad acqua di 7 metri e mezzo (4)

Alveare di quasi 7 metri trovato in una casa abbandonata

In una casa abbandonata a San Sebastián de La Gomera, un paese delle Canarie, è stato trovato un alveare grande 6 metri e mezzo.

Alveare di quasi 7 metri trovato in una casa abbandonata L’alveare gigante è stato trovato dalla Polizia locale dopo aver ricevuto numerose segnalazioni da alcuni abitanti che vedevano molte vespe sciamare attorno ad una casa inabitata.

Dopo essersi introdotti nell’edificio abbandonato hanno scoperto un enorme alveare nel corridoio in cui ci vivono, a detta degli esperti, milioni di aggressivi pungiglioni.

L’alveare di quasi 7 metri non sembra essere stato costriuto dalle vespe che si trovano comunemente in Europa ma da una specie migrata dall’Africa.

Le Isole Canarie sono situate a meno di 100 chilometri in linea d’aria dal Marocco quindi potrebbe essere andata veramente così.

La Polizia non è riuscita a rintracciare il proprietario dell’edificio, che è stato sigillato per ragioni di sicurezza, finché non troveranno il modo di gestire il problema.

Russell Vaughan e la sua ernia gigante

Ernia grande quanto un pallone da calcio rimossa dopo 20 anni

Russell Vaughan notò per la prima volta la sua ernia circa 20 anni fa mentre cercava di indossare un abito per un appuntamento importante negli anni 90′.
Durante gli anni questa ernia è diventata sempre più grande fino a diventare grande quanto una palla da calcio guadagnandosi il soprannome di “Alieno”.

Russell Vaughan e la sua ernia giganteRussell Vaughan e la sua ernia gigante

Per anni Russell è stato costretto a nascondere la sua ernia sotto larghi vestiti per non sentirsi osservato. Pià volte i medici gli avevano proposto di rimuovere l’ernia, ma lui aveva sempre rifiutato dicendo di avere troppo paura dell’operazione.

Ben presto il problema fisico si è trasformato anche in un disturbo psicosomatico, Russell è diventato sempre meno sicuro di se stesso, riservato, fino a quando nel 2003 ha deciso di emigrare e trasferirsi a Costa del Sol in Spagna con la moglie.

Pochi mesi fa, dopo 20 anni di sofferenze e 49 anni di vita, Russell ha deciso di operarsi. La decisione è avvenuta quando ha sentito il nipotino di 4 anni chiedergli se fosse incinta: “C’è mio fratello la dentro?” – avrebbe chiesto il piccolo Joseph.

Da quando l’ernia è stata rimossa il signor Vaughan si sente un uomo nuovo e ringrazia ogni giorno la figlia per avergli dato il coraggio di sottoporsi all’operazione.

“Ora ho molta più fiducia in me stesso e finalmente riesco a rapportarmi con le persone senza sentirmi in imbarazzo. E’ come essere rinati.” – conclude entusiasta l’uomo.

Pettine e gigante

Dalla Cina arrivano i parrucchieri con il pettine gigante

Due talentuosi parrucchieri Cinesi hanno deciso di inscenare uno spettacolo per gli abitanti di Changsha City tagliando i capelli ai clienti con un pettine gigante e un paio di forbicioni da giardino!

Pettine e gigante

Il misterioso duo ha attirato attorno a se un folto gruppo di curiosi e passanti in quello che può essere definito una sorta di flash mob.

Nonostante il servizio fosse completamente gratuito non moltissime persone hanno accettato di farsi tagliare i capelli, e non c’è da stupirsi dando un’occhiata agli attrezzi utilizzati. Perdere un orecchio in cambio di un tagli gratis non mi sembra proprio il massimo della convenienza.

Fortunatamente per lo spettacolo, una coraggiosa ragazza ha accettato di farsi tagliare i capelli e che ci crediate o no, dopo il taglio ha anche affermato di essere rimasta soddisfatta dal nuovo look.

Pettine e gigantePettine e gigantePettine e gigantePettine e gigantePettine e gigante

Nella città non è la prima volta che un bizzarro parrucchiere abbia trovato un modo originale di tagliare i capelli, è il caso di Wang Xiaoyu che riceve i suoi clienti tagliando i capelli a testa in giù ed utilizzando l’arte del Kung Fu.

Giant Penis Romantic

A San Pietroburgo un pene gigante per protestare contro la sicurezza cittadina

L’enorme pene che vedete nella foto è stato disegnato su ponte mobile di San Pietroburgo il ‘Liteiny Bridge’, in Russia, da un gruppo di radicali, contestatori politici, per protestare contro il bassissimo livello di sicurezza che a parer loro la città offre ai suoi cittadini.

Giant Penis Romantic

Il pene gigante è stato disegnato in occasione dell’Economic Forum svoltosi ieri 17 Giugno nella città, per sollecitare i politici invitati a tale evento ad agire al più presto sul tema della sicurezza.

Con una lunghezza di 65 metri e una lunghezza di 27, il pene gigante si alzava e abbassava ogni volta che il ponte veniva sollevato per permettere il passaggio dei traghetti, attirando così decine di curiosi e automobilisti, divertiti dalla trovata.

“Abbiamo disegnato un pene gigante per dimostrare quanto il nostro Ministero degli Interni e i nostri Servizi federali per la Sicurezza (FSB) stiano facendo per il nostro paese.” – dichiara Voina (in Russo “Guerra”), il gruppo fautore del gesto.

Il pene è stato disegnato Lunedì notte e uno degli autori è stato multato dalla polizia. Per la cronaca, il pene mercoledì era ancora visibile.