Ladybeard, l’australiano barbuto che si veste da ragazzina giapponese

Attenzione, potrebbe essere un duro colpo per i vostri occhi questo barbuto e robusto uomo australiano che si veste come una ragazzina giapponese delle scuole medie.

Ladybeard5

Si fa chiamare Ladybeard ed è molto “kawaii” con le sue codine e i suoi vestitini. Il suo vero nome è Richard Magarey e si è trasferito a Hong Kong nel 2006 per iniziare una carriera come controfigura di arti marziali; dopo aver fatto lavori improbabili si è dato al wrestling e in occasione del suo primo match ha pensato di farsi due codine e di mettersi un vestitino. Non si è curato di radersi la barba né tutte le altre parti del corpo più o meno pelose che sarebbero state scoperte e prima del match, dietro le quinte, ha quasi avuto un ripensamento. Alla fine è uscito conciato in quel modo davanti a tutti e il pubblico lo ha adorato.

(altro…)

Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (3)

Uomo malato di Heavy Metal riceve pensione di invalidità

Ci sono casi in cui avere una passione sfrenata può portare dei vantaggi impensati e la storia che state per leggere è sicuramente uno di quei casi.

Roger Tullgren, proveniente da Hässleholm in Svezia, da 42 anni coltiva la sua passione per l’Heavy Metal al punto da essere diventata per lui una malattia che gli è valsa, grazie al giudizio unanime di tre psicologi, il certificato di invalidità per dipendenza da Heavy Metal.

Il suo interesse per la musica metal è iniziato nel lontano 1971 quando suo fratello gli portò un album dei Black Sabbath. Da allora Roger non ha più smesso di ascoltare quel genere di musica, facendosi anche crescere i capelli da head bang e facendosi tatuare alcuni teschi sul corpo.

Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (1)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (2)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (4)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (5)Roger Tullgren, l'uomo malato di Heavy Metal (6)

Oggi Roger è autorizzato dall’azienda in cui lavora ad avere parte del salario pagato come pensione di invalidità, inoltre l’uomo ha il permesso di assentarsi dal luogo di lavoro durante le giornate in cui è impegnato nella visione di concerti live in giro per l’Europa.

Pantokrator Church - Colombia

In Colombia la prima Chiesa Heavy Metal

Alcuni potrebbero trovarlo blasfemo, ma per i membri della Pantokrator Church a Bogotà in Colombia, l’Heavy Metal è una forma di pura devozione.

Probabilmente troverete difficile associare le urla e le schitarrate ossessive con la calma e la pace interiore che una chiesa è solita dare ai propri ospiti, ma in qualche modo i 40 membri di questa comunità religiosa sono riusciti a trovare il nesso.

Pantokrator Church - Colombia

A dirla tutta, non ci sarebbe da stupirsi se le persone guardando queste immagini per la prima volta, scambiassero una messa cristiana con una ben più macabra messa satanica, è una reazione spontanea da parte di chi vede tutte queste persone vestite e truccate di nero.

Borchie, cinture, stivaloni in pelle e piercings su tutto il corpo, ma per fortuna sì sa, l’abito non sempre fa il monaco e allora ecco che il fondatore della prima comunità religiosa heavy metal al mondo, Cristian Gonzales, ci racconta: “Quando Gesù si trovava in mezzo al popolo, non faceva distinzioni di razza o condizione, prostitute, ladri o ricchi signori, erano tutti i benvenuti per lui.”

Pantokrator Church - Colombia

Secondo Cristian è perfettamente normale avere un rapporto stretto tra musica Metal e Gesù Cristo.