8000 starnuti al giorno – Questa bambina non riesce più a smettere

8000 starnuti al giorno, è questa l’incredibile media di Ira Saxena, una ragazzina di Colchester, in Inghilterra che da un mese circa non riesce più a smettere di starnutire.

La giovane dal risveglio fino al momento in cui si addormenta starnutisce anche 10 volte al minuto, un problema che l’ha costretta a ritirarsi momentaneamente dalla scuola.8000 starnuti al giorno Ira Saxena2

Per questo motivo la madre, preoccupata per la salute della figlia, ha deciso di fare un appello a chiunque possa aiutarla a guarire la figlia. Secondo i medici potrebbe trattarsi di un segnale errato inviato dal cervello o di un tic, anche se al momento nessuno è ancora riuscito ad identificare la causa precisa del disturbo.

Secondo la signora Saxena, si tratta di uno stimolo che viene dal cervello, perché durante una seduta di ipnosi la bambina avrebbe smesso di starnutire.

8000 starnuti al giorno Ira Saxena3

Anche i test sulle allergie sono risultati negativi e i medicinali spray e gli antistamici non sembrano funzionare.

Il periodo più lungo senza starnuti è stato di 25 minuti, ma in alcuni momenti gli attacchi sono così forti che la piccola starnutisce ripetutamente ogni 10-15 secondi. Un effetto negativo sembrerebbe averlo anche l’aria aperta, per questo motivo Ira ha deciso di rimanere in casa fino a quando non si sarà riusciti a comprendere la causa del suo problema.

Di seguito una video intervista ad Ira e alla madre.

Affitta un appartamento e scopre una cella segreta sotterranea (1)

Affitta un appartamento e scopre una cella segreta sotterranea

In Inghilterra, qualche giorno fa, l’acquirente di un appartamento ha voluto investigare su una misteriosa botola che ha trovato nel pavimento, scoprendo che portava ad una cella segreta sotterranea.

Affitta un appartamento e scopre una cella segreta sotterranea (1)

Un po’ spaventato dallo spazio che l’agente immobiliare non aveva menzionato, l’inquilino ha chiamato un amico prima di scendere a indagare più nel dettaglio.

Affitta un appartamento e scopre una cella segreta sotterranea (2)Secondo i due amici l’edificio è stato un tempo un monastero inglese, risalente al 19° secolo, da cui hanno ricavato più recentemente una trentina di appartamenti.

“Ho una piccola stanza al piano terra. Ho fatto un affare per quanto riguarda l’affitto e non mi sono reso conto di quanto valore potesse avere fino a quando non mi sono trasferito e ho trovato un posto degno di una scenografia“, ha detto l’inquilino, che è voluto rimanere anonimo.

Ora che sa dell’esistenza di quello speciale “seminterrato” nascosto ha un po’ paura di vivere lì da solo ma è anche eccitato dal fatto che potrebbe sfruttarlo come cinema o per fare festa.

Affitta un appartamento e scopre una cella segreta sotterranea (3) Affitta un appartamento e scopre una cella segreta sotterranea (4) Affitta un appartamento e scopre una cella segreta sotterranea (5)

Negozio di antiquariato in Inghilterra non ammette turisti

Il proprietario di un negozio di antiquariato di Christchurch, Inghilterra, ha deciso di non ammettere più turisti, accusandoli di scoraggiare i veri clienti non acquistando mai nulla.

Negozio di antiquariato in Inghilterra non ammette turisti Mark Galpin, il proprietario, ha detto che i visitatori che arrivano da fuori entrano semplicemente per dare un’occhiata o per passare il tempo; a lui questa cosa non piaceva ed ha così introdotto il divieto che impedisce l’accesso a chi abita a più di 30 miglia dal negozio.
Da quando c’è questo divieto, Galpin afferma che i guadagni sono aumentati.

La Camera di Commercio della città non era molto contenta di questo fatto, in quanto avrebbe messo in cattiva luce Christchurch.

“I turisti aiutano a mantenere Christchurch vivace, è bene capirlo. Eliminare questa fonte di entrate non ha molto senso per me”, ha dichiarato Peter Watson-Lee, il Presidente della Camera di Commercio, sottolineando che i turisti sono i benvenuti nel resto dei negozi della città.
“Stiamo lavorando duramente per rendere la città un posto piacevole da visitare in modo da attirare più turisti”, ha aggiunto. “Spero solo che le persone non smettano di venire qui a causa di questo fatto. Potrebbe infastidirle e di certo non è una cosa piacevole”.

Il più piccolo lanciatore di coltelli vuole passare alle asce

Il più piccolo lanciatore di coltelli (2) Dopo essere tornati a casa da scuola, molti ragazzini di dieci anni si mettono a giocare a calcio o magari con una console. Edward Pinder invece… lancia coltelli alla madre!

È riconosciuto come il più giovane lanciatore di coltelli della Gran Bretagna e lanciare coltelli è la sua passione sin da quando era piccolo.

Durante il weekend capita che il piccolo Edward si alleni anche due volte al giorno, e durante le vacanze scolastiche non si ferma mai.
La buona notizia per la mamma Erika Pinder è che il figlio vorrebbe passare presto alle asce… se glielo lascerà fare.

Edward si esibisce con il circo di famiglia in giro per la Gran Bretagna e si allena nella loro casa a Bisbrooke, Rutland.

“Non sono per niente nervoso, ma penso che mia mamma un pochino lo sia”, ha detto. “I coltelli sono affilati quanto quelli da cucina ma non mi è permesso usare quelli”.

Il più piccolo lanciatore di coltelli (3) La signora Pinder, di 37 anni, ha detto: “Ero molto, molto spaventata quando aspettavo che mi lanciasse il suo primo coltello. L’avevo visto esercitarsi e sapevo che era bravo ma ero ugualmente agitata, ero terrificata. Edward usa coltelli professionali e sono molto affilati – tanto da dover tagliare il legno”.

Fortunatamente per lei, la prima esibizione del figlio è andata bene e nessuno si è fatto male, nemmeno le volte successive. “Ero un po’ nervosa ma Edward era calmo e tutto è andato bene. Il pubblico si è divertito”, ha aggiunto la signora Pinder, con un sospiro di sollievo.

Il più piccolo lanciatore di coltelli (1)

Testatori di scivoli ad acqua cercasi (1)

In Inghilterra cercano testatori di scivoli d’acqua

Per la serie: i migliori lavori del mondo.

Testatori di scivoli ad acqua cercasi (1)

In Inghilterra, da qualche giorno, ci si può candidare come testatori di scivoli d’acqua, semplicemente compilando il curriculum nella pagina Facebook dell’agenzia viaggi First Choice Holidays.
I fortunati che verranno assunti voleranno in giro per l’Europa per testare i migliori scivoli che offre il territorio. L’impiego durerà un anno e il salario complessivo sarà di 22.000 £.

Il mistero delle teste di pietra

E’ giallo nel villaggio britannico di Kilburn. Da settimane, alcune teste scolpite nella pietra sono state ritrovate di fronte ad abitazioni ed esercizi pubblici, destando la sorpresa – e in certi casi l’inquietudine – degli autoctoni. Mistero sull’autore delle sculture, che ricordano una fattura medievale. C’è chi teme sia opera di una setta di satanisti, chi invece crede che si tratti di qualche artista in cerca di fama.

A rendere la vicenda ancora più strana, è un indovinello scritto su un pezzo di carta blu attaccato ad ognuna delle sculture: “Brilla brilla come una stella, l’amore splende meno da lontano?”. Ciascuna delle teste, alte fino a 45 centimetri, è stata scolpita con cura a volte con uno stile moderno, altre in maniera simile ai gargoyle medievali. L’anonimo scultore ha depositato le sue bizzarre creazione nel cuore della notte in diversi paesi nei pressi del North York Moors National Park nell’arco delle
ultime due settimane.

Per ora del misterioso autore esiste soltanto un’immagine scura e irriconoscibile catturata dalla telecamera a circuito chiuso di Valerie Hoyes, una donna residente a Braithwell, un paesino a 65 chilometri da Kilburn. La Hoyes aveva trovato ben tre teste davanti a casa sua ad agosto, ma non aveva raccontato niente a nessuno fino a quando ha sentito che ad altri era accaduta la stessa cosa. Controllando i filmati della telecamera a circuito chiuso, la donna ha visto un uomo parcheggiare l’auto e scaricare le teste alle 4.15 del mattino. ”Assomigliano a dei gargoyle. Sono molto strane. Abitiamo a Braithwell da 26 anni e non abbiamo mai visto una cosa simile. Alcuni credono sia opera di seguaci dell’occulto”, ha detto la Hoyes.

(Fonte Tgcom.it)