spada in testa

La spada nella capoccia, bimbo cinese salvo per miracolo

spada in testaZhang Bin, un giovane 15enne cinese, è sopravvissuto miracolosamente dopo essere stato infilzato da una spada nel cranio, proprio in mezzo agli occhi.

Il bimbo aveva invitato i suoi compagni di scuola a casa sua per giocare insieme, ma uno di questi ha afferrato l’arma e per errore l’ha conficcata in testa all’amico.

La lama lunga 50 centimetri si è conficcata per 5 centimetri fino quasi a toccare il cervello.

Una volta giunto in ospedale, i medici si sono rifiutati di effettuare un’operazione chirurgica dichiarandosi incapaci di affrontare una situazione così delicata e rischiosa.

spada in testa“I miei amici erano venuti a trovarmi a casa, non ricordo con esattezza come mi sia finita la spada in testa, il mio amico era lontano un paio di metri, non capisco come sia potuta volare fino a me.”

L’operazione è avvenuta solo molte ore dopo, in seguito al trasferimento presso l’ospedale di Changsha dove è stato tenuto sotto i ferri per 4 ore.

“Fortunatamente non sono state toccate arterie e terminazioni nervose del cervello,altrimenti probabilmente saremo qui a raccontare un’altra storia” – conclude uno dei chirurghi.

Gli rimuovono lama dalla faccia dopo 4 anni (2)

Gli rimuovono una lama di 10cm dalla faccia dopo 4 anni

Gli rimuovono lama dalla faccia dopo 4 anni (2)Si era recato dal medico per un forte mal di testa ed uno strano sapore in bocca, mai avrebbe pensato che si trattasse di una lama conficcata nel suo volto.

La lama  lunga 10 centimetri, si trovava nel volto nell’uomo da quando fu accoltellato nel suo taxi durante una rapina, senza che lo stesso potesse sospettare niente del genere

Il medico Xu Wen, vice direttore di stomatologia all’ospedale Yu Xi City People’s, ha
dichiarato: “La cosa più incredibile è pensare che la lama era lì da più di 4 anni e il paziente era in vita e senza grandi problemi.”

Ora il paziente è in fase di recupero dopo l’intervento che ha portato alla rimozione della lama che aveva penetrato la radice della lingua, alcuni muscoli ed una piccola porzione di cervello. Si è trattato di una complicata operazione di 4 ore.

Li Fuyan, questo il nome del paziente, 37 anni, di Yuanjiang Conty, nella provincia dello Yunnan, è stato accoltellato nel Settembre del 2006, dopo aver fatto resistenza durante una rapina. E’ stato curato, poi, in un ospedale locale dove la ferita era stata ripulita con un disinfettante.

Gli rimuovono lama dalla faccia dopo 4 anni (1)Gli rimuovono lama dalla faccia dopo 4 anni (3)Gli rimuovono lama dalla faccia dopo 4 anni (4)

“La ferita è guarita per gradi e non ho avuto altri sintomi, per cui non ho mai pensato di aver bisogno di altre visite di controllo” – ha dichiarato Li.

La polizia ha catturato il criminale ed ha trovato il coltello danneggiato, anche se la lama non era mai stata ritrovata. Almeno fino a che Li non è stato sottoposto ai raggi X nell’ospedale della contela!

I medici che lo hanno preso in cura hanno rinunciato a parte delle tasse che sarebbero state dovute per la complessa operazione. E incredibile come il corpo umano sia capace di adattarsi
anche alle condizioni più improbabili!

Coltello in testa

Vive per 3 anni con un coltello infilzato in testa, finalmente operato

Un uomo proveniente dal nord’est del Brasile è stato operato per la rimozione dal cranio di un coltello di 10 centimetri con cui conviveva da 3 anni in seguito ad una rissa in un bar.

Coltello in testa

Edeilson Nascimiento, 29 anni, di professione fa il gommista e alcuni giorni fa è stato finalmente operato chirurgicamente all’Ospedale di Recife per la rimozione della lama.

“Mi sento come rinato” – confessa ai giornali l’uomo.

Edeilson sarà dimesso nei prossimi giorni.

All’epoca dell’incidente i medici dissero al signor Nascimiento che la rimozione del coltello gli avrebbe potuto causare danni al cervello e dunque gli rimossero solo il manico; dopo tre anni di fortissimi mal di testa però, Edeilson ha deciso che era meglio sfidare la sorte piuttosto che vivere una vita in quel modo. E la fortuna è stata dalla sua parte.