ruddy-muddy-art-tour-eiffel

Rick Minns, l’artista delle macchine sporche

Se state cercando grandi opere d’arte, non avrete necessità di focalizzare la vostra attenzione su grandi tele costose; come dimostra Rick Minns, vi basteranno solo un paio di auto sporche per ottenere grandi risultati.

ruddy-muddy-art-tour-eiffel

Lasciare l’auto sporca non è stato mai così piacevole per gli abitanti di Norfolk, in Inghilterra, da quando Rick Minns, in arte Ruddy Muddy crea stupende opere d’arte passando le sue dita sulle carrozzerie ricoperte di polvere e fango.

Chi di noi almeno una volta nella vita non ha scritto “lavami” su un’auto sporca o chi non si è mai ritrovato tale scritta sul proprio parabrezza?

Per questa ragione Rick, forse stufo di leggere sempre le solite frasi banali, ha deciso che gli automobilisti si meritavano qualcosa di più scenografico, qualcosa che potesse piacere loro.

Ha iniziato così ad esprimere la propria arte, la ‘Graffilthy Art’.

“Un giorno al lavoro mi annoiavo e ho pensato di divertirmi realizzando un piccolo dipinto sopra un auto sporca” – racconta Rick – “Poiché nessuno si lamentò, presi la cosa come un segno di apprezzamento e continuai a realizzare sempre più disegni, affinando la tecnica sempre più”

Ormai l’uomo è diventato famoso nella sua città e non escludiamo che alcuni concittadini abbiano smesso di lavare la propria auto sperando che un giorno Rick possa passare con la sua arte sulle loro sudicie carrozzerie.

Dipinte linee stradali in un vicolo dove le auto non passano

In un paese dell’Inghilterra sono state dipinte delle doppie linee gialle lungo un vicolo strettotalmente stretto che le macchine non ci passano!

Dipinte linee stradali in un vicolo dove le auto non passano

Questo errore da parte dei lavoratori stradali ha fatto sia arrabbiare che divertire i residenti di Swindon (UK), che ritengono – giustamente – sia stato uno spreco di tempo e di denaro.

Il vicolo, lungo meno di 20 metri, è largo poco più di un metro e tra le linee ci sono solamente 30 centimetri di spazio; solamente l’automobile più piccola del mondo, la Peel P50, potrebbe riuscire ad entrarci, anche se il conducente avrebbe qualche difficoltà nel parcheggiare e ad uscire dal veicolo.

Un residente ha detto: “È una delle cose più stupide che abbia mai visto. Quando io e il mio amico l’abbiamo visto stavamo morendo dalle risate. È stato uno spreco di tempo, uno spreco di soldi e uno spreco di materiali”.