Termiti mangiano i risparmi di una pensionata

Termiti mangiano i risparmi di una pensionata

Termiti mangiano i risparmi di una pensionata Un’anziana donna cinese si è ritrovata una brutta sorpresa quando ha scoperto che le termiti hanno letteralmente mangiato i suoi risparmi.

La donna, che non è stata identificata, aveva ricevuto una cifra pari a circa €50.000 dai suoi figli, che ha deciso di conservare in un cassetto nella sua abitazione invece di depositarli in banca.

Sei mesi dopo è andata a riprenderli ma quello che ha trovato sono stati solamente pezzi di carta mangiucchiati dalle termiti.

Disperata, la signora ha portato i pezzi di carta in banca sperando che potesse recuperare il denaro danneggiato.

Fortunatamente sono stati in grado di recuperare circa €40.000; per i rimanenti €10.000, però, non c’è stato niente da fare.

Studenti francesi ricoverati dopo aver mangiato barrette di hashish scambiate per merendine

La polizia francese, è al momento ipegnata a scoprire come una borsa piena di barrette di hashish sia potuta finire nel cortile di una scuola, dove dei ragazzini ne hanno mangiate alcune dopo averle scambiate per merendine ai cereali.

Gli studenti hanno confessato agli insegnanti di aver trovato la borsa contenente le barrette al gusto “erboso” durante la ricreazione, nascosta tra un cespuglio e il recinto dello stabile.

Uno dei bambini della scuola elementare Tarentaize, vicino Saint-Etienne nella Francia centrale, è stato portato la sera stessa al pronto soccorso dalla mamma preoccupata. La stessa mamma ha fatto analizzare un pezzo di quelle barrette che sono risultate essere composte da cannabis. Fortunatamente nessuno degli altri ragazzi ha risentito della “scorpacciata”.

La mamma dell’unico bimbo a star male, ha denunciato la scuola per “ammissione di sostanze pericolose” ma il dirigente della scuola, il signor Pierre-Michel Brunel, ha risposto che: “La scuola si assumerà le responsabilità per la vigilanza dei bambini, ma non possiamo incolparci del fatto che i bambini abbiano mangiato dell’Hashish”