Chiede il divorzio perché il marito mangia i piselli senza posate

Chiede il divorzio perché il marito mangia i piselli senza posate

Una donna del Kuwait ha chiesto il divorzio solamente dopo una settimana dal matrimonio quando ha scoperto che il marito non mangia i piselli con le posate.

Chiede il divorzio perché il marito mangia i piselli senza posateLa donna ha affermato di essere rimasta disgustata alla “vista scioccante” del marito che usava le fette di pane al posto della forchetta per mangiare i piselli.

A quanto pare l’incidente ha traumatizzato la neo sposa a tal punto da voler porre fine al matrimonio dopo solamente qualche giorno.

Un altro caso simile è stato quello di una donna che ha voluto divorziare dal marito perché insisteva a schiacchiare il tubetto del dentifricio nel mezzo e non dalla fine.

“Litigavamo sempre. Continuavo a dirgli che doveva schiacciare il tubetto alla fine ma si rifiutava ostinatamente continuando a schiacciarlo nel mezzo”, ha detto la donna.

Uomo trova la nuora ad un appuntamento al buio

Uomo trova la nuora ad un appuntamento al buio

Un uomo cinese ha trovato la nuora ad un appuntamento al buio in una stanza d’albergo, dopo che entrambi hanno mentito sui loro veri nomi e avendo mandato foto di altre persone.

Uomo trova la nuora ad un appuntamento al buio La cosa poteva rimanere solo un’imbarazzante casualità ma il marito della donna, nonché figlio dell’uomo, sospettando che la moglie avesse un amante l’ha seguita e, trovandoli insieme, li ha attaccati.

Wang Pai, 57 anni, ha perso il lavoro due anni fa e da quel momento ha cominciato a chattare online per conoscere nuove persone; è così che ha conosciuto una donna con cui ha fatto amicizia, non sapendo che in realtà era la nuora, a sua volta annoiata dalla vita da casalinga.

“Alla fine ci siamo accordati per un appuntamento romantico ma quando ho aperto la porta non so chi dei due è rimasto più sorpreso“, ha detto Pai. “Si è voltata e ha cominciato a correre per il corridoio, dove ha incontrato suo marito, mio figlio, che la stava seguendo. Ha cominciato a gridare e l’ha attaccata, e poi ha attaccato me”.

Il 57enne aveva mandato alla donna una vecchia foto di un amico dei tempi dell’esercito, dicendole di essere vedovo. Lili invece, di 28 anni, diceva di essere una donna sola chiamata Ming Chen, il cui marito era in prigione, e anche lei gli ha mandato la foto di un’altra persona.

Il marito Wang Jai, 31 anni, è stato arrestato per cinque giorni dopo aver attaccato il padre, mandandolo in ospedale con una ferita alla testa, e la moglie, a cui ora mancano due denti.

Donna offre $10.000 a chi riuscirà a trovarle un marito

Una donna in carriera, supervisore di direzione di un’agenzia pubblicitaria di San Francisco, non contenta della sua vita da single, una sera ha pensato di scrivere una mail a tutti i suoi amici, offrendo $10.000 a chi le presenterà il suo futuro marito.

Donna offre $10.000 a chi riuscirà a trovarle un marito (2)

La donna, che è rimasta anonima, ha deciso di prendere in mano la sua vita con un approccio più attivo; davanti al suo PC si è messa a scrivere una mail, che ha poi inviato alla sua lista di contatti.
Ecco il testo dell’email:

“Vi sto scrivendo oggi perché ho deciso di mettere in atto un piano che mi faccia trovare l’uomo con cui uscirò per sempre. Ho pensato a due cose importanti per questo piano: (1) una grande percentuale dei matrimoni sono il risultato di presentazioni varie da parte di amici e (2) molte persone non pensano molto al fatto che potrebbero far conoscere uno dei propri amici single ad altri amici single.

Donna offre $10.000 a chi riuscirà a trovarle un marito (1)

Ho capito, presentarmi mio marito non è in cima alla vostra lista di cose da fare, ma credo di avere un’idea che potrebbe cambiare le cose
Darò personalmente diecimila dollari a chi mi presenterà a mio marito.

Ecco come funzionerà:
Passo 1: Mi organizzate un appuntamento con un uomo
Passo 2: Sposo quell’uomo
Passo 3: Vi darò i $10.000 il giorno del matrimonio

So che state pensando sia una cosa da pazzi. Un piano assurdo. Che potrei trovare un marito senza buttare $10.000.
Beh, come prima cosa, vi ringrazio, sono lusingata. Secondo, sono perfettamente d’accordo. Ma la verità è che trovare un marito è sempre molto costoso. Ho appena raggiunto 1000 punti fedeltà da Sephora e non perché compro prodotti di bellezza per impressionare mio nipote di 4 anni”.

Potrà anche essere una cosa da pazzi ma la donna ha già ricevuto più di 100 richieste di appuntamento.

Nasconde il materiale porno del marito, lui minaccia di ucciderla

Nasconde il materiale porno del marito, lui minaccia di uccidere lei, famiglia e amici

Un uomo di Oklahoma City (USA) ha minacciato di uccidere la moglie, tutta la sua famiglia e i suoi amici dopo che lei gli aveva cercato di sbarazzarsi dei suoi porno.

Nasconde il materiale porno del marito, lui minaccia di ucciderla Daniel Alan Kissner, 38 anni, è stato arrestato dopo che la moglie l’ha denunciato per violenza domestica e aggressione.

La moglie ha raccontato alla Polizia di aver preso quattro dei suoi CD contenenti materiale pornografico e di averli nascosti in un motel nei dintorni di casa.
Quando poi Kissner è tornato a casa e si è accorto di non avere più i suoi dischi non gli ha voluto dire dove li aveva nascosti, così l’ha minacciata di uccidere, oltre a lei, anche la sua famiglia e i suoi amici.
Dopo avergli detto il nascondiglio, un po’ intimorita, lui si è fatto vivo con una pistola e l’ha aggredita nella stanza.

Mentre la signora raccontava tutto alla Polizia, il marito era fuori che l’aspettava e quando l’ha notato ha visto che ha simulato con le mani la forma di una pistola; la Polizia l’ha arrestato.

Pesce d'aprile - finisce in prigione

Fa un pesce d’aprile dicendo di aver ucciso il marito, viene arrestata

Pesce d'aprile - finisce in prigione Una donna del Tennessee è stata arrestata dalla Polizia dopo uno scherzo del primo aprile in cui ha fatto credere alla sorella di aver ucciso il proprio marito.

“Stavo solamente facendo un pesce d’aprile”, ha detto Susan Tammy Hudson, 52 anni.

“Ho detto: ‘Helen, ho sparato a mio marito. Sto ripulendo il casino, andiamo a seppellirlo’“.

Qualcuno l’ha sentita e, prima che potesse far capire alla sorella che era solamente uno scherzo, ha chiamato la Polizia locale.

Gli ufficiali sono arrivati a casa della signora, ammanettandola.

È stata rilasciata senza accuse, ricevendo addirittura i complimenti dai poliziotti; lo scherzo è proprio riuscito!

Morde lo scroto

Svegliato dalla fidanzata che gli morde lo scroto

Morde lo scrotoQualche giorno fa a Jersey City un uomo è stato svegliato dalla sua fidanzata che… gli stava mordendo lo scroto, cercando di strappargli la pelle, perché avevano litigato.

L’uomo si era messo a dormire per evitare di continuare la lite ma a quanto pare per la  sua compagna la questione non era ancora risolta, così ha cominciato a morderlo sul collo e sullo scroto, provocandogli vari sanguinamenti.

Linda Mendez (40 anni), che alle spalle aveva già alcune denunce, è stata accusata di aggressione aggravata e violenza domestica nonostante il suo fidanzato (46 anni) non volesse sporgere denuncia. Il tribunale ha chiesto alla donna il versamento di una cauzione di 35.000 dollari.

Succhia il sangue alla moglie

Beve il sangue della moglie per mantenere la sua virilità

Succhia il sangue alla moglieDeepa Ahirwar, una donna di 22 anni dello stato indiano di Madhya Pradesh, ha recentemente accusato il marito di aver bevuto regolarmente il suo sangue nel corso degli ultimi tre anni.

Anche se suona come la storia di un film di vampiri a buon mercato, la giovane Deepa giura di dire la verità e porta persino le cicatrici per dimostrarlo. Lei e suo marito, Mahesh Ahirwar, un operaio agricolo, si sono sposati nel 2007, nel villaggio Shikarpura.

Pochi mesi dopo, ha iniziato effettuando un prelievo di sangue dalle sue vene, per poi svuotare il contenuto della siringa in un bicchiere vuoto, poi ne ha bevuto il contenuto. Il motivo era il fatto che il suo sangue l’avrebbe mantenuto in salute e virile. Ha minacciato la moglie che le avrebbe fatto cose terribili se avesse osato dire a qualcuno la sua abitudine, per questo la donna ha taciuto per circa tre anni.

Donna-si-denuda-fa-pensieri-sul-marito-e-rischia-incidente

Si denuda e fa pensieri sconci sul marito mentre guida, evitato incidente per miracolo

Sonia Markus 34 anni dal Belgio, stava guidando la sua Pegeout 205 lungo l’autostrada, quando il manto stradale bagnato l’ha fatta sbandare rischiando di coinvolgerla in un bruttissimo incidente stradale con le altre auto che sopraggiungevano.

Per pura casualità nel momento stesso dello sbandamento, una pattuglia della Polizia si trovava nei pressi ed è accorsa immediatamente per sincerarsi delle condizioni della donna.

Niente di strano, se non fosse che quando gli agenti hanno chiesto alla signora Markus di uscire dall’auto, si sono trovati di fronte ad una donna nuda dal busto in giù!

Donna-si-denuda-fa-pensieri-sul-marito-e-rischia-incidente

Evidentemente perplessi, i poliziotti hanno fatto rivestire la donna e l’hanno trasportata in questura per interrogarla sull’accaduto.

Qui Sonia avrebbe dichiarato di essere in viaggio verso una caserma di confine tra Belgio e Francia, dove si trovava il marito che non vedeva da molto tempo.

“Durante il viaggio ho iniziato ad avere pensieri sessuali su mio marito, che non vedo da molto tempo. Dopo un po’ la voglia è diventata irrefrenabile e non ho pututo più resistere.”

Appurato che il quasi-incidente è stato provocato dalla donna intenta a masturbarsi e avere pensieri sul marito, la polizia avrebbe proibito a Sonia di rimettersi in viaggio finchè non le fossero passati i bollenti spiriti, consigliandole ironicamente di farsi una doccia rinfrescante.

“La signora ha rischiato un incidente molto serio. Durante la mia carriera ho visto molte cose strane lungo le strade, solitamente episodi del genere capitano agli uomini; mai mi sarei aspettato di trovare una donna mezza nuda. L’incidente poteva essere molto grave, sia per lei che per altri automobilisti. Deve ritenersi fortunata!” – conclude il Sergente Uloin.