Florida, pianoforte ritrovato lungo una striscia di sabbia in mezzo al mare

E’ stato il mistero degli ultimi giorni, girato viralmente per tutta la rete. Un misterioso pianoforte apparso dal nulla sopra un banco di sabbia a centinaia di metri dalla baia di Biscayne a Miami.

Nessuno riusciva a spiegarsi come uno strumento pesante quasi 200 chilogrammi potesse trovarsi nel bel mezzo del mare.
Alcuni ipotizzavano un’illusione alla David Copperfield, altri credevano potesse trattarsi del set di qualche video musicale.

Dopo alcuni giorni di mistero assoluto ecco la verità. Il responsabile di tutto ciò è un 16enne chiamato Nicholas Harrington e studente della Mast Academy.

Pianoforte in mezzo al mareIl giovane insieme al vicino e al fratello, entrambi 18 anni ha caricato il vecchio pianoforte del garage sulla barca del padre e l’ha portato fino alla piccola isoletta di sabbia non molto distante dalla baia.

Tutto questo pochi giorni dopo capodanno, in pieno giorno, senza che nessuno si accorgesse di nulla per giorni e giorni, finchè un fotografo che si trovava sul luogo ha postato alcune foto scattate alla baia, in cui si intravedeva anche il pianoforte.

Sono stati alcuni attenti osservatori a far notare la stranezza e da il caso è partito.

Nessuno sa ancora perché i 3 giovani abbiano deciso di compiere un gesto del genere, ma sicuramente sono riusciti ad attirare l’attenzione.

Il mistero delle teste di pietra

E’ giallo nel villaggio britannico di Kilburn. Da settimane, alcune teste scolpite nella pietra sono state ritrovate di fronte ad abitazioni ed esercizi pubblici, destando la sorpresa – e in certi casi l’inquietudine – degli autoctoni. Mistero sull’autore delle sculture, che ricordano una fattura medievale. C’è chi teme sia opera di una setta di satanisti, chi invece crede che si tratti di qualche artista in cerca di fama.

A rendere la vicenda ancora più strana, è un indovinello scritto su un pezzo di carta blu attaccato ad ognuna delle sculture: “Brilla brilla come una stella, l’amore splende meno da lontano?”. Ciascuna delle teste, alte fino a 45 centimetri, è stata scolpita con cura a volte con uno stile moderno, altre in maniera simile ai gargoyle medievali. L’anonimo scultore ha depositato le sue bizzarre creazione nel cuore della notte in diversi paesi nei pressi del North York Moors National Park nell’arco delle
ultime due settimane.

Per ora del misterioso autore esiste soltanto un’immagine scura e irriconoscibile catturata dalla telecamera a circuito chiuso di Valerie Hoyes, una donna residente a Braithwell, un paesino a 65 chilometri da Kilburn. La Hoyes aveva trovato ben tre teste davanti a casa sua ad agosto, ma non aveva raccontato niente a nessuno fino a quando ha sentito che ad altri era accaduta la stessa cosa. Controllando i filmati della telecamera a circuito chiuso, la donna ha visto un uomo parcheggiare l’auto e scaricare le teste alle 4.15 del mattino. ”Assomigliano a dei gargoyle. Sono molto strane. Abitiamo a Braithwell da 26 anni e non abbiamo mai visto una cosa simile. Alcuni credono sia opera di seguaci dell’occulto”, ha detto la Hoyes.

(Fonte Tgcom.it)