Convive con un cadavere per mesi

Convive con un cadavere per mesi incassando i suoi assegni

Un uomo di 64 anni è stato accusato di aver vissuto con il corpo di una donna morta nella loro casa di Detroit, Michigan (USA), per diversi mesi.

Convive con un cadavere per mesi Gli ufficiali hanno trovato il cadavere della donna (Ann Marquis di 72 anni), ormai in via di decomposizione, mentre notificavano un avviso di sfratto a Dennis McCauley, in quanto aveva smesso di pagare l’affitto.

Nonostante gli investigatori credano che la donna sia morta per cause naturali, il suo convivente è stato arrestato.

McCauley è stato chiamato in guidizio con nove accuse penali: possesso di un cadavere, furto d’identità, furto da 1.000 a 20.000 dollari, possesso illegale di una carta di credito, aver condotto transazioni finanziarie illegali e aver nascosto la morte di un individuo.

Il pubblico ministero sostiene che l’uomo non abbia denunciato volutamente la morte della donna, abbia lasciato il suo corpo a decomporre e abbia usato la sua carta di credito, rubato le sue proprietà personali e incassato i suoi assegni di previdenza sociale.

Compra casa e trova la vecchia padrona morta all’interno

LisbonaDoveva essere uno dei momenti più belli della sua vita, finalmente una casa nuova, tutta sua e invece quello di un giovane donna si è trasformato in uno dei peggiori incubi.

Credeva di entrare per la prima volta nell’appartamento e respirare finalmente l’aria di casa; mai si sarebbe aspettata di trovare invece una persona morta nella cucina e un odore di putrefatto diffuso in tutto l’appartamento.

L’incredibile notizia arriva da Lisbona, in Portogallo. La signora Augusta Martinho viveva da anni sola con il suo cane nella casa fino a quando nel 2002 scomparve improvvisamente e non fu più ritrovata.

I vicini all’epoca chiamarono gli agenti di polizia che però dichiararono di non essere riusciti a sfondare la porta di ingresso (cosaa?). Tutti si erano convinti che l’anziana 88enne si fosse potuta suicidare da qualche parte o fosse morta per un incidente.

Fino a quando lo scorso anno la casa è stata messa in vendita all’asta e acquistata da una giovane donna di cui non è noto il nome.

Il cadavere giaceva in cucina con a fianco il suo cane morto di stenti. I soccorsi sono giunti immediatamente e hanno identificato il cadavere che si è rivelato essere quello della signora Martinho.

Non è chiaro se l’acquirente della casa abbia rinunciato all’acquisto o meno, ad ogni modo questa storia è inquietante.

Condy Corton, 5 anni con uno spazzolone nel sedere

Aveva uno spazzolone nel sedere da 5 anni, donna muore durante la rimozione

Condy Corton, 5 anni con uno spazzolone nel sedereUn pezzo di plastica lungo 15 centimetri, infilzato nel sedere da 5 anni in seguito ad una caduta da ubriaca a casa di un amico nel 2005 (e ci devo anche credere?).

La notte dell’incidente Cindy Corton, 35 anni e giovane mamma di Sleaford in Gran Bretagna, si era recata al Lincoln County Hospital cercando di convincere i medici, che durante la festa le si era infilato lo spazzolone del water nel sedere in seguito ad una brutta caduta. Quella notte i medici non trovarono nulla e decisero di rimandarla a casa dopo averle somministrato un antidolorifico.

Da quel giorno Cindy, ha passato 2 anni cercando di convincere i medici di tutta Lincolnshire di avere il manico di uno spazzolone nel sedere nonostante le lastre non mostrassero alcun corpo estraneo nel suo fondoschiena.

Fino al 2007 quando una TAC mostrò finalmente l’oggetto inglobato dal grasso della donna.

Infine l’anno scorso a Giugno la tragedia, durante un operazione chirurgica al Notthingham Queen Medical Center per rimuovere lo spazzolone, la donna è morta dissanguata.

Il marito ha fatto causa allo stato, ora ai giudici spetta il compito di accertare le eventuali colpe dei medici.

Certo che certi giochi erotici potrebbero essere evitati, soprattutto se poi si spacciano per incidenti assurdi, non sempre tutto si risolve con una risata.

Donna morta ricomincia a respirare poco prima del funerale

Era stata dichiarata morta dai medici dell’ospedale di Cali, in Colombia, molte ore prima. Soffriva di gravi complicanze organiche causate da una grave sclerosi multipla.

Resuscita prima del funerale, miracolo in ColombiaIl corpo ormai esanime della donna era stato già preparato per il funerale, i medici avevano provato più volte a recuperare il battito della signora, ma ogni speranza era sembrata vana. Noelia Serna, questo il nome della donna, era stata così dichiarata deceduta e il suo corpo trasferito in una delle tante case funerarie.

Gli addetti erano intenti come di consueto a cospargere il corpo della defunta con la formaldeide, quando la donna ha ricominciato a respirare e a muoversi, tra lo shock dei presenti.

I dottori più tardi hanno identificato il caso come “Sindrome di Lazzaro“, un fenomeno rarissimo in cui la circolazione cardiaca ricomincia spontanemanete a funzionare anche dopo una presunta morte.

Attualmente la donna è ricoverata nello stesso ospedale dove era stata dichiarata morta in condizione di coma. Non sappiamo se riuscirà a salvarsi, ma di sicuro può dichiararsi una donna miracolata.

Se volete avere anche voi la fortuna di questa donna, invitate a diventare fan o diventatelo voi stessi, alla pagina di facebook del nostro blog. 😀 Non ve ne pentirete.