Sarah White, la psicologa che si spoglia (2)

Sarah White, la psicologa che si spoglia durante le sedute con i pazienti

La 24enne psicologa Sarah White è diventata famosa in tutto il mondo grazie alle sue particolari sedute di terapia in cui si denuda gradualmente per fare in modo di attirare l’attenzione dei pazienti.

Sarah White, la psicologa che si spoglia (2)

La donna ha deciso di effettuare questi particolari spogliarelli online dopo essere rimasta molto colpita dalla psicologia analizzata de Freud nei suoi studi.

“Freud utilizzava l’associazione libera (chiedere al paziente la prima cosa che gli venisse in mente), io ho deciso di utilizzare la tecnica dello spogliarello!” – confessa la donna – “Soprattutto con i pazienti di sesso maschile che sono restii più delle donne a recarsi dallo psicologo. tutto diventa più interessante, più eccitante e allettante.”
Una lezione con spogliarello costa circa 150 dollari ed è effettuata su internet tramite una webcam e una chat di testo.

Sarah White, la psicologa che si spoglia (3)Sarah White, la psicologa che si spoglia (4)Sarah White, la psicologa che si spoglia (5)Sarah White, la psicologa che si spoglia (6)

Dopo 2 lezioni via skype, il rapporto tra medico e paziente si è creato e si può passare a degli incontri veri e propri presso lo studio della dottoressa.

Tutte le sessioni iniziano con Sarah completamente vestita, ma poco alla volta durante la seduta, la ragazza si spoglia sempre più, fino a rimanere completamente nuda, a quel punto nessuno potrà più distrarsi e anche se non riuscirà a risolvere i problemi dei suoi pazienti, quantomeno li avrà fatti contenti.

La terapia del nudo, non è effettivamente una terapia riconosciuta dall’ambito medico ma questo non la ferma dall’avere regolarmente circa 30 pazienti.

Tra i pazienti della donna non ci sono solo uomini sposati con problemi sessuali o giovani studenti con gli ormoni a mille, durante le seduta con la dottoressa White si possono trovare anche giovani donne che apprezzano molto l’opportunità di poter parlare con un’esperta nuda.

Insomma, se volete fare una capatina anche voi, lo studio si trova a New York.

parrucchiere nude

In Polonia apre il primo salone con parrucchiere nude

Ecco la grande idea venuta in mente ad un piccolo imprenditore polacco di 26 anni. Il suo salone di parruccheria si chiama Hotcuts e al suo interno lavorano 4 bellissime parrucchiere semi-nude.

parrucchiere nude

L’idea è venuta al proprietario Wojtek Wasilewski, pensando ad un nuovo modo per unire la necessità per un uomo di tagliarsi i capelli con il piacere di affidarsi alle mani di una bella donna, esperta e con un corpo mozzafiato in bella mostra.

Per poter aprire ufficialmente l’HotCuts sono stati necessari 18 mesi durante i quali Wojtek ha cercato in tutta la Polonia parrucchiere attraenti disposte a mostrarsi e a tagliare i capelli nude.

“Volevo rendere il mio salone simile ad un locale notturno per uomini” – ha dichiarato  il signor Wasilewski.

parrucchiere nudeparrucchiere nudeparrucchiere nude

A quanto pare i consumatori sembrano apprezzare. Da quando il negozio ha aperto, il telefono per le prenotazioni è impazzito.

“Non mi meraviglia” – ha concluso  – “Sono della ragazze splendide”

Fa il bagno nuda nella fontana di Trevi

trevi

Una turista milanese di circa quarant’anni in gita a Roma ha atteso che i vigili si assentassero per la pausa pranzo e verso le 14 si è denudata completamente gettando i vestiti nelle acque di Fontana di Trevi, in uno strip-tease che in molti non dimenticheranno. Dopo essere entrata nell’acqua, la donna ha cominciato a nuotare tra gli applausi, i fischi e le centinaia di fotografie scattate da tutti quelli che si trovavano ai bordi della celebre fontana.

Dopo qualche bracciata, Roberta, questo il nome della donna, si è sdraiata al sole, sempre nuda, sulla parte sinistra della Fontana. Dopo pochi minuti i Carabinieri, giunti sul posto, l’hanno invitata a scendere.

Roberta, senza scomporsi, si é alzata, ha sorriso, si è gettata nell’acqua e ha raggiunto a nuoto i suoi vestiti. Li ha indossati ed è uscita, sempre tra gli applausi dei curiosi. Ai Carabinieri ha detto solamente: “L’acqua è di tutti”. La donna ora rischia una multa per atti osceni in luogo pubblico.