Spa Hotel per nudisti! (4)

In Gran Bretagna la prima Spa Hotel per nudisti

Spa Hotel per nudisti! (4)Nei sobborghi di Birmingham, per la precisione ad Erdington, è nato un nuovo albergo spa che promette di diventare un nuovo punto di ritrovo per gli amanti del nudo.

Si tratta infatti del, Clover Hotel Spa, primo Spa Hotel Britannico interamente dedicato ai nudisti.

“Abbiamo alcune strutture per nudisti, ma il naturismo in Gran Bretagna è vissuto come qualcosa di molto riservato e limitato a poche strutture specifiche. Vogliamo che questo modo di intendere la propria libertà venga esteso ad un’esperienza che duri 365 giorni all’anno.” – dichiara uno dei responsabili della Spa.

Il lussuoso luogo di villeggiatura ha aperto le sue porte ai turisti nei primi mesi di questo anno e nonostante le riservatezza dei suoi clienti, i commenti anonimi sono stati più che entusiasti.

Spa Hotel per nudisti! (1)Spa Hotel per nudisti! (2)Spa Hotel per nudisti! (3)

I clienti si sono definiti particolarmente soddisfatti dalla pulizia, dall’atmosfera di relax e dal personale molto amichevole. Molti avrebbero già deciso di tornare in futuro!

All’interno dell’hotel sono presenti la sauna, il bagno turco e l’idromassaggio oltre che una vasca con acqua ghiacciata e del personale specializzato nella cura del corpo.

E in caso di sete è stato aperto anche un Cafè che serve esclusivamente bibite analcoliche e cibi sani e genuini.

I prezzi vanno dai 150 ai 180 euro a notte

nuda sulla scogliera

Voleva raggiungere la spiaggia nudisti, salvata ragazza nuda sulla scogliera

Una donna Californiana è stata tratta in salvo dopo che nel tentativo di raggiungere una spiaggia per nudisti, era rimasta appesa ad una scogliera nuda e con le gambe bloccate dal terrore di cadere.

La 27enne protagonista dell’incidente, aveva deciso di togliersi i vestiti e raggiungere una spiaggia per nudisti 150 metri più in basso.

nuda sulla scogliera

Tra lei e il mare una sola scogliera a dividerli.

Ben presto però la discesa verso la Black beach di San Diego si è rivelata più complessa del previsto e la giovane si è ritrovata ad un punto della discesa in cui non era più in grado nè di scendere, nè di risalire.

Fortunatamente un bagnante l’ha notata mentre faceva il bagno e ha immediatamente chiamato i soccorsi.

Nonostante l’imbarazzo da parte sia della donna che dei soccorritori, la vicenda si è conclusa nel migliore dei modi.

A quanto pare alle operazioni di salvataggio, durate circa un’ora hanno voluto prendere parte decine e decine di soccorritori.

Come si suol dire, tira più un pelo … che un carro di buoi.