Le cose più strane che fanno avere un orgasmo

Tutti abbiamo alcune stranezze di cui magari ci vergogniamo ma non sappiamo che lì fuori c’è gente che può essere ancora più strana – o, semplicemente, non ci rendiamo conto che tutti siamo diversi e quindi ‘normale’ non esiste.

orgasmo

Di seguito c’è una lista per far sentire tutti un po’ meglio a riguardo; sono riportati alcuni dei momenti più assurdi in cui alcune persone riescono ad avere un orgasmo. E vi assicuro che alcuni sono davvero strani.

(altro…)

Gabi Jones - Le vengono gli orgasmi quando mangia

Gabi Jones – Il cibo spazzatura le fa venire gli orgasmi

Gabi Jones - Le vengono gli orgasmi quando mangiaGabi Jones è una ragazza proveniente dal Colorado che pesa più di 223kg e che ama così tanto magiare al punto da provare piaceri tipicamente sessuali come l’orgasmo!

La 25enne soffre di una malattia chiamata Sindrome da eccitazione sessuale persistente e nel suo caso tale disturbo si manifesta durante i pasti, quando mangia molto o quando mangia cibi che le piacciono molto.

Dopo aver mangiato gelati, pizze e torte Gabi raggiunge l’orgasmo.

Le persone che soffrono di questa malattia purtroppo devono combattere costantemente con i problemi che un eccitazione persistente comporta. I peggiori casi mai registrati arrivano anche a 300 orgasmi al giorno.

La prima volta che ho notato qualcosa di strano stavo mangiando del gelato. I miei amici credevano che stessi scherzando, io invece mi sono sentita confusa anche se ero certissima di quello che mi era accaduto.

Negli ultimi 5 anni Gabi è ingrassata di quasi 100kg mangiando per soddisfare la proprio eccitazione.

Gabi Jones - Le vengono gli orgasmi quando mangiaGabi Jones - Le vengono gli orgasmi quando mangia

In questa sfortuna però la ragazza è riuscita a trovare un lato positivo e ha deciso di aprire un sito web erotico fetish (a mio modo di vedere idea un po’ squallida), in cui le persone possono pagare per vederla mangiare e avere degli orgasmi.

Alla pazzia non c’è mai fine!

Non è la prima volta che parliamo di questa sindrome a soffrirne sono anche Amanda Flowers che ne soffre da quando è caduta dalla Wii. Sarah Carmen, la ragazza con 200 orgasmi al giorno o ancora Ellie Allen, che ne raggiunge 250.

sarah-carmen-g

Sarah Carmen: La ragazza con 200 orgasmi al giorno

sarah-carmen-gDuecento orgasmi al giorno, scatenati da qualunque tipo di vibrazione percepita: dal passaggio di un treno al soffio dell’asciugacapelli, fino al monotono ronzio della fotocopiatrice. Questo il destino di Sarah Carmen, una bella 24enne londinese affetta da “Permanent Sexual Arousal Syndrome” (PSAS) – un disagio che aumenta il flusso sanguigno agli organi sessuali – e che ha deciso di raccontare la sua storia al News of the World.

«A volte faccio così tanto sesso che mi annoio – ha raccontato la ragazza in un’intervista di 40 minuti, durante la quale ha avuto cinque orgasmi – ma direi che gli uomini con i quali dormo non devono fare grandi sforzi con me, perché raggiungo il piacere molto facilmente».

Sarah ha cominciato a soffrire di questa sindrome a 19 anni, dopo che le sono stati prescritti degli antidepressivi. Ed è convinta che quelle pastiglie abbiano in qualche modo contribuito a scatenarle il problema: «Nel giro di un paio di settimane dopo averle prese ho iniziato a sentirmi sempre più eccitata e ad avere orgasmi senza fine.

Ricordo che ero a letto con il mio fidanzato, stavamo facendo sesso da ore e lui rimase sconvolto quando si rese conto di quante volte raggiungevo l’orgasmo. Poi, però, successe anche dopo il sesso. Stavo pensando a quello che avevamo fatto a letto e ho cominciato a sentirmi sempre più eccitata, fino a quando sono arrivata al culmine. Per sei mesi ho avuto 150 orgasmi al giorno e adesso sono almeno 200».

La ragazza lavora come estetista in un salone dove le vibrazioni degli asciugacapelli e di altri apparecchi simili acutizzano i suoi sintomi. «Ogni cosa mi può scatenare delle pulsioni incontrollate, visto soprattutto gli strumenti che adopero per la mia attività. Alcune delle mie clienti abituali sono a conoscenza del mio problema, ma spiegarlo a quelle nuove non è affatto semplice. Magari sono nel bel mezzo di un trattamento e mi sento arrivare l’orgasmo e, credetemi, è davvero imbarazzante. Ricordo che una volta stavo facendo una ceretta inguinale e non potevo andarmene, così ho fatto finta di avere un crampo al piede per soffocare i sospiri, fino a quando il momento è passato. Ormai le mie colleghe lo sanno: se faccio un colpo di tosse e corro in bagno, portano alla cliente una rivista e una tazza di tè…».

Ma c’è chi sa fare meglio di lei, molto tempo fa avevamo parlato di quest’altra ragazza Ellie Allen che raggiunge i 250 orgasmi al giorno.