Mangia per 90 giorni da McDonald's e perde 16 kg! (1)

Mangia per 90 giorni da McDonald’s e perde 16 kg!

Un insegnante dell’Iowa, Stati Uniti, ha mangiato solamente prodotti McDonald’s per tre mesi interi e, al contrario di quanto possiamo immaginare, ha perso 16 kg. Sì, perso, non preso!

Mangia per 90 giorni da McDonald's e perde 16 kg! (1)

John Cisna ha voluto provare questa insolita dieta ispirandosi al film del 2004 Super Size Me, diretto e interpretato da Morgan Spurlock, documentando anch’egli la sua esperienza.

In Super Size Me, Spurlock, dopo aver mangiato per 30 giorni solo cibo prodotto da McDonald’s, ha avuto un drastico peggioramento di salute sia dal punto di vista fisico che psicologico. I risultati di Cisna invece sono stati completamente diversi: la sua salute è migliorata ed è addirittura calato di peso.

Mangia per 90 giorni da McDonald's e perde 16 kg! (2)La domanda sorge spontanea: come mai due esperimenti pressoché simili hanno riportato risultati così diversi? Semplice: John è stato attento nel seguire un piano nutrizionale. In questo modo ha potuto mangiare McDonald’s a colazione, pranzo e cena cercando di assumere al massimo 2000 calorie al giorno e di consumare le dosi giornaliere raccomandate per quanto riguarda proteine, carboidrati, grassi e colesterolo, senza farsi mai mancare nulla. Non è stato difficile grazie ai valori nutrizionali che la catena di fast food mette a disposizione nel proprio sito web. A colazione solitamente mangiava due bianchi d’uovo e una tazza di farina d’avena, a pranzo un’insalata e a cena si sbizzarriva con i classici panini e i gelati.

Un’altra cosa che Spurlock non ha fatto è stato l’esercizio fisico. Mentre lui l’aveva completamente abbandonato, John camminava per 45 minuti ogni giorno. Così facendo, finito l’esperimento dei 90 giorni, si è ritrovato a pesare quasi 20 kg in meno e il suo colesterolo è sceso da 249 a 170.

La parte migliore dell’esperimento è che ha avuto tre mesi di pasti gratis; il proprietario di un franchise era così interessato e curioso di vedere i risultati che ha offerto a John il cibo gratuitamente per i tre mesi interi. Ma anche la consapevolezza che non si può dare la colpa solamente ai fast food o alle bevande gassate per l’aumento dei tassi di obesità!

A 14 anni riesce a sollevare più del doppio del suo peso (2)

A 14 anni riesce a sollevare più del doppio del suo peso

Jake Schellenschlager è un ragazzino americano di 14 anni che riesce a sollevare più del doppio del suo peso; si allena tutti i giorni da due anni, da quando ha cominciato a voler diventare il ragazzino più forte del mondo.

A 14 anni riesce a sollevare più del doppio del suo peso (2)

Quando Jake aveva 12 anni ha visto il padre che lavorava e, come tanti altri ragazzini, ha pensato di voler diventare forte come lui. La differenza tra Jake e gli altri è che lui ci è riuscito davvero!

A 14 anni riesce a sollevare più del doppio del suo peso (1)Al momento è alto 1,61 m, pesa sui 54 kg e ha già superato il record nei campionati di squat a York (Pennsylvania, Stati Uniti) sollevando 136 kg. Jake non passa nemmeno un giorno senza allenarsi e il padre, che ha una palestra a Glen Burnie, nel Maryland, gli dà il coraggio per continuare. “Mio papà è super forte”, ha detto. “Quando lo vedo mi motiva”.

L’allenatore del ragazzo, Mike Sarni, ha affermato che Jake ha dimostrato un’incredibile forza mentale oltre a quella fisica. “Sente di non poter essere sconfitto”, ha detto Sarni. “È quella forza interiore che gli dice ‘Posso farlo’. Solitamente questo succede alle persone più grandi e più mature”.

Ci sono anche dei rischi però. Paul Stricker, dell’Accademia Americana di Pediatri, ha affermato che è molto rischioso sollevare pesi durante la fase della crescita di un ragazzo. I genitori di Jake però non sono preoccupati in quanto dichiarano che fa controlli regolari ed è quindi sempre sotto controllo. La madre, Brandy, aveva un po’ di timore inizialmente ma ha presto realizzato che è uno sport come un altro; il padre è a conoscenza dei rischi ma sta vicino al figlio e continua a supportarlo.

Mascotte perde il lavoro dopo aver perso peso (2)

Mascotte perde il lavoro dopo aver perso peso

Mascotte perde il lavoro dopo aver perso peso (2) La mascotte della squadra di football Bradford City si è improvvisamente trovata senza lavoro in quanto non era più abbastanza grasso per il suo ruolo.

Lenny Berry (59 anni), che da quasi 20 anni faceva la mascotte per la squadra, qualche tempo fa ha dovuto perdere un bel po’ di chili a causa del diabete ed è stato costretto a lasciare il lavoro dopo aver rifiutato di indossare una tuta imbottita.

Il direttore Roger Owen ha dichiarato che si è discusso della situazione durante una riunione alla fine della scorsa stagione e ha confermato la decisione; l’aspetto del signor Berry non combaciava più da un po’ con il “concetto originale” della mascotte che doveva interpretare.

Mascotte perde il lavoro dopo aver perso peso (1)

“Sono davvero affranto. Sono un uomo adulto ma non mi ha impedito di piangere”, ha detto Berry.

Tammy Jung (4)

Tammy Jung, vuole ingrassare per diventare un sex symbol

Solitamente le ragazze sono sempre a dieta o cercano di stare attente alla linea, invece Tammy ha deciso di ingrassare fino ad arrivare a pesare almeno 190 kg.

Vuole ingrassare fino a 190 kg Tammy Jung, di 23 anni, che attualmente pesa 105 kg, ha deciso di diventare un sex symbol per i feticisti che amano vedere le donne grasse, così passa le sue giornate a mangiare i cibi più calorici che esistano: salsiccia, pollo fritto, panini di McDonald’s, e tantissimo altro.

Al giorno, assume circa 5.000 calorie e riesce a spendere anche oltre $100.

Il ragazzo dell’aspirante modella fetish di Los Angeles, Johan Ubermen di 28 anni, appoggia Tammy e la aiuta ogni giorno a prendere peso, aiutandola a bere frullati con un mega imbuto.

A fine giornata mi faccio un frullato con la panna montata e una vasca di gelato, che Johan mi fa bere attraverso un imbuto”, spiega Tammy.
“L’imbuto mi costringe a bere il frullato anche quando sono sazia dopo aver mangiato per tutto il giorno”.
In questo modo riesce a prendere più di 20 kg ogni sei mesi e la ragazza afferma di non essere mai stata tanto felice.

Tammy Jung (1) Tammy Jung (2) Tammy Jung (3)

Prenota un massaggio ma la rifiutano perché troppo grassa

Ad una donna di Aurora (Colorado, USA) è stato rifiutato un massaggio professionale a causa del suo peso.

Prenota un massaggio ma la rifiutano perché troppo grassa Laura Smith, che si allena a correre periodicamente, aveva prenotato il massaggio per il giorno dopo una maratona, sapendo che le avrebbe dato sollievo.
Così, il giorno dopo la gara, è andata al centro benessere Natural Healing Center; una dottoressa, però, vedendola le ha detto: “Sono spiacente ma lei è troppo grassa per i nostri tavoli. Potrebbe rompere il tavolo e dovrebbe pagare i danni“.

La signora Smith afferma che le venivano fatti massaggi anche prima di arrivare al suo peso attuale, quando pesava 130kg. “So di non essere magra ma ci sto lavorando”, ha detto la donna.

“Onestamente mi aspetto di ricevere una chiamata o un qualcosa da loro, anche solo per scusarsi, ma niente”. E Laura sta ancora aspettando quella chiamata, anche se non andrà mai lì per un massaggio.

Drew Manning

Palestrato ingrassa 30kg per poi dimagrire nuovamente in 6 mesi

Drew Manning da anni è un grande appassionato di body building e fitness, tanto da aver modellato nel tempo un corpo molto muscoloso e definito in ogni suo aspetto.

Spesso però, amici e conoscenti lo rimproveravano di non sapere cosa significasse davvero essere in sovrappeso e dover compattere tutti i giorni con i cibi per cercare di mantenere la linea.

Così Drew, ha deciso di lanciare una sfida a queste persone e per 6 mesi ha smesso di fare palestra e ha deciso di seguire una dieta che lo facesse ingrassare di circa 30kg partendo dal suo peso di 84kg.

Drew Manning

L’intera sfida, ancora in corso di sviluppo è documentata sul sito fit2fat2fit.com, dove Drew aggiorna gli utenti quotidianamente con i progressi della sua dieta.

Dal primo giorno di dieta il 7 maggio, sono passati più di 5 mesi e Drew è ingrassato molto più di quello che aveva previsto, arrivando fino a 119kg.

Questa situazione gli sta creando più problemi di quanto si aspettasse, comprese alcune incomprensioni con sua moglie e un profondo imbarazzo nel forsi vedere in giro per strada dalle altre persone.

Inoltre Drew dichiara di essere diventato dipendente da alcuni cibi grassi e pieni di zuccheri che in precedenza detestava.

“Prima di iniziare la dieta, odiavo la soda, ma ora non riesco a passare un’intera giornata senza berne un bicchiere. E quando non lo faccio mi gira la testa e sono di cattivo umore.”

Il 5 Novembre inizierà la seconda fase della sfida e Drew avrà 6 mesi per recuperare la forma persa.

“Il mio obiettivo è quello di dare una speranza e un motivo per impegnarsi a perdere peso. Nei prossimi 6 mesi metterò su internet tutti i miei pasti e la mia dieta oltre che il mio programma in palestra per riuscire a perdere peso. Spero in questo modo di riuscire a convincere le persone che nulla è impossibile”.

Donna Simpson (2)

Donna Simpson vuole il record per la donna più grassa del mondo

Una signora americana che pesa 273 kg, ha un’ambizione formato gigante – essere la donna più pesante del mondo.

Donna Simpson, 44 anni, originaria di Old Bridge, New Jersey, è alta circa 1 metro e 60, e vuole raggiungere un peso di 457 kg. Per questo assume oltre 12,000 calorie al giorno, mangiandosi più di 70 pezzi di sushi, il suo cibo preferito, ogni volta che si mette a tavola.

Donna Simpson

La signora Simpson dice che il suo aumento di peso è iniziato quando il suo primo marito, uno chef, l’ha incoraggiata a mangiare, portandole a casa da lavoro del cibo avanzato. Quando hanno divorziato, poco dopo la nascita del loro figlio Devin, è ulteriormente ingrassata. Qualche anno più tardi ha deciso di tentare di perdere peso riuscendo a scendere di 30 kg in sei mesi.

Per risolvere il problema dell’obesità, Donna aveva pensato di ricorrere a un intervento di bendaggio gastrico, ma dopo che una persona a lei amica è morta durante un’operazione di questo tipo, ha accantonato definitivamente l’idea.

Da allora, invece di provare a dimagrire, il suo obiettivo è diventato quello dingrassare sempre più, per poter raggiungere il record mondiale!

Nel 2006 ha incontrato in una chat su internet per persone obese, il suo attuale ragazzo, Philippe Gouamba, alto circa 1,90 e pesante più di 100 kg.

Donna Simpson (1)Donna Simpson (4)Donna Simpson (5)Donna Simpson (6)Donna Simpson (7)

Nonostante i medici le dicessero che per lei sarebbe stato quasi impossibile concepire, la signora Simpson è rimasta incinta dopo pochi mesi dall’incontro con Philippe. Diciannove tra dottori e infermieri erano con lei quando sua figlia Jacqueline è venuta al mondo, tramite parto cesareo, a febbraio 2007.

La nascita della bambina ha consegnato alla signora Simpson, che al momento del parto pesava circa 250 kg, il record ufficiale come madre più pesante del mondo.

Il record ufficiale per la donna più grassa del mondo invece spetta ad una donan dell’Ohio chiamata Terri Smith.

David Smith

David Smith la dimostrazione che perdere peso non è impossibile

Effettivamente a guardare le foto sembra una di quelle pubblicità che promettono di farvi perdere peso in 15 giorni, eppure la persona nelle due foto è la stessa.

La storia di David Smith ha inizio nel 2003 quando dopo una vita di problemi alimentari, il ragazzo si è deciso a perdere peso. Da quell’anno David, è riuscito a perdere in appena 3 anni più di 180 chilogrammi.

David SmithDavid Smith

“La mia vita stava diventando un incubo, i medici mi avevano detto che se avessi continuato a mangiare in quel modo non mi sarebbe rimasto ancora molto tempo da vivere. Così un giorno mi sono svegliato e ho deciso che era arrivato il momento di cambiare vita.”

Dopo 3 anni David è riuscito a perdere talmente tanto peso da non sembrare neanche più la stessa persona. I segni lasciati dalla sua vecchia corporatura non sono certamente scomparsi e infatti il giovane ha dovuto sottoporsi a 4 interventi chirurgici per riuscire a rimuovere tutta la pelle in eccesso.

Oggi dopo molti anni, David è diventato fonte di ispirazione per molte persone nel mondo che cercano di perdere peso. Niente è impossibile, basta volerlo.

Vi lascio anche il link al video.