Salotto trasformato in piscina

Trasformano il proprio salotto in una piscina

Sarà per il caldo, sarà per la noia, ma in Russia hanno uno strano modo di divertirsi, che include allagare il proprio salotto per trasformarlo in un’enorme piscina.

Salotto trasformato in piscina

L’estate è arrivata, e benché in Italia le temperature non lo dimostrino, in Russia si sono raggiunti anche i 34 gradi.
Per questo motivo, due teenager di Orël fin troppo accaldati hanno voluto riempire il proprio salotto di acqua per trasformarlo in una piscina, invitando qualche amico a farsi una nuotatina. (altro…)

Cacciata dal parco acquatico a causa del costume “troppo piccolo”

Una donna è stata cacciata da un parco acquatico in quanto il suo bikini era troppo piccolo.

Cacciata dal parco acquatico a causa del costume "troppo piccolo" Madelyn Sheaffer aveva appena speso più di £100 per un nuovo costume da bagno da usare per andare al parco acquatico con la famiglia e gli amici. Una volta arrivata, però, due giovani ragazze le si sono avvicinate per dirle che il costume non la copriva abbastanza.

Madelyn ha chiesto di parlare con il direttore, che le ha risposto che avrebbe dovuto coprirsi di più, altrimenti avrebbe dovuto lasciare il parco.

Sento di essere stata discriminata sia a causa della mia età che del mio corpo; se mi guardo attorno vedo una manciata di altre ragazze con la metà dei miei anni della mia stessa taglia che indossano lo stesso tipo di costume senza essere costrette a doversi vestire di più o ad andarsene”, ha dichiarato la signora Sheaffer, che voleva sporgere denuncia.

La Polizia, nonostante fosse dalla sua parte, le ha sconsigliato di farlo, in quanto il direttore stava solamente “facendo il proprio lavoro”.

Professor Splash - Record (1)

Professor Splash, il recordman dei tuffi in piscina

Darren Taylor è un pazzo Americano conosciuto in tutto il mondo con il nome di Professor Splash per le sue straordinarie abilità di tuffo da altezze elevatissime in piscine alte poche decine di centimetri.

L’uomo alcuni giorni fa (10 Marzo) è riuscito nell’impresa di battere il suo stesso record saltando da una piattaforma alta 11 metri e atterranno di faccia in una piscinetta alta 30 centimetri.

Il record è stato compiuto a Trondheim in Norvegia davanti ad un folto pubblico che acclamava il Professor Splash.

Per riuscire a compiere tali imprese è necessaria una speciale tecnica che permetta di ammortizzare al massimo l’impatto con l’acqua.

Inoltre come prescrive il Guinness dei Record, affinchè il tentativo sia valido, la piscina non può essere gonfiata ad aria.

Professor Splash - Record (1)Professor Splash - Record (2)Professor Splash - Record (3)Professor Splash - Record (4)

Nonostante la bravura Darren utilizza alcune precauzioni, come protezioni in gommapiuma sotto la piscina e l’acqua ad una temperatura molto fredda.

“Sono molto fiero di me stesso” – ha dichiarato subito dopo il record – “Mi viene quasi da piangere”.

Il salto certifica per la 13esima volta il signor Darren come recordman in questa categoria.

I record negli anni sono stati battuti in Italia, Spagna, Giappone e Germania, oltre che nel Colorado, sua terra natale. Tutto quello di cui ha avuto bsogno sono stati 25 anni di esperienza e attività.

Nell’Illinois spunta la piscina con il simbolo di Batman

E’ incredibile, il sogno di tutti i nerd del pianeta, avere una piscina con inciso il simbolo di batman così grande da essere visibile dal satellite a migliaia di chilometri di distanza.


View Larger Map

BATMANNell’Illinois c’è qualcuno che ha realizzato il suo sogno e si è fatto costruire questa bellissima piscina in una bellissima villa tipicamente americana.

I padroni della villa, che per questioni di privacy vogliono rimanere anonimi hanno dichiarato che quel simbolo giace sul fondo della piscina da più di 20 anni e che venne costruito per il loro figlioletto che all’epoca era appassionato del fumetto tanto quanto i suoi genitori.

Gabe, il piccolo campione di nuoto senza gambe e con un solo braccio

Gabe21Quando i signori Marshes decisero di adottare un altro bambino, Ed disse a sua moglie: “Questa volta, purtroppo, avremo un figlio che non può nuotare”

Il suo pessimismo era comprensibile, dato che Gabe, il sesto figlio adottato della coppia, è nato senza gambe e con un solo braccio.

I coniugi Marshes hanno 2 figli naturali, 6 figli adottati e 50 adozioni a distanza.

Ed e Ann da sempre si dedicano al nuoto e ognuno dei propri figli è un ottimo nuotatore.

Quando alla famiglia si aggiunse Gabe però i dubbi sul fatto che potesse anch egli avere un buon feeling con la piscina, sono stati legittimi.

Oggi però, Gabe ha 6 anni, si appresta ad affrontare il suo primo anno di scuola ed è già un piccolo campione di nuoto!

Le prime volte che i genitori e i fratelli maggiori vedevamo Gabe in una vasca, la paura che potesse annegare era tanta. Per una persona con tali handicap non è sicuramente facile mantenersi a galla e trovare il giusto equilibrio, immaginatevi nuotare.

Eppure da subito il piccolo, ha dimostato di poter nuotare e anche molto bene.

La signora Maria Gaston Shea, uno dei genitori volontari della scuola di nuoto di Guntersville dice: “Nella squadra abbiamo molti bambini talentuosi che hanno le capacità per vincere campionati e tornei, ma credo che gabe per le sue straordinarie capacità e per il modo in cui riesce sempre a migliorarsi, sia la nostra soddisfazione più grande”

Certamente non sono mancati momenti di panico, come quella volta che durante una gara, Gabe al via si diede uno slancio troppo forte verso il basso, non riusciendo più a risalire.
Ma Ed e Ann, non hanno mai avuto dubbi sul suo affidamento, anche se sapevano che sarebbe stata dura crescere un bambino con tali difficoltà, e oggi sicuramente entrambi sono ancora più orgogliosi della grandissima forza di questo piccolo campione.

Questo slideshow richiede JavaScript.