Uomo catena Censurato

Zhang Chianqiu – L’uomo Catena cerca aiuto per evitare l’amputazione

Uomo catena CensuratoI medici shockati stanno cercando di salvare le mani di Zhang Chianqiu, un uomo di 27 anni che per anni è stato rinchiuso all’interno di una prigione segreta incatenato talmente stretto che gli anelli delle catene sono diventati un tuttuno con le sue braccia.

Zhang era stato incatenato all’interno di un stalla nella provincia di Hunan in Cina nel 2005 dopo un’aspra discussione con uno degli ufficiali del suo paese riguardo la concessione di un prestito per costruirsi una casa.

“L’unica che in questi anni non si è dimenticata di me, è stata mia madre, che ha aspettato tutti questi anni per poter venire a liberarmi” – ha dichiarato il ragazzo.

Uomo catena CensuratoOra che è stato liberato Zhang sta cercando disperatamente aiuto per raccimolare i 1000 dollari che gli servirebbero per essere operato, nella speranza che le sue mani vengano salvate dall’infezione totale e dall’amputazione.

“Questa catene mi provocano un enorme dolore. Le mie braccia sono sempre infiammate e secernono in continuazione pus. Ma non abbiamo soldi e quindi sono costretto a chiedere aiuto a chi è più ricco di me o al buon cuore dell’ospedale e dei suoi medici affinchè possano finalmente salvarmi da questo incubo.”

[Per vedere le immagini senza censura cliccate sull’immagine stessa]

Cartomante

Uomo arrestato per aver tentato di uccidere una cartomante che gli aveva predetto che sarebbe stato arrestato

CartomanteLa notizia paradossale arriva da Kemerovo in Russia, dove un uomo è stato arrestato dopo che aver provato ad accoltellare una cartomante che gli aveva predetto il futuro.

Gennady Osipovich, si era fermato a parlare con una delle tante chiro/cartomanti che affollano le strade  della cittadina per farsi predire il futuro. Quando però la donna ha predetto all’uomo un futuro in prigione, Gennady ha perso le staffe ed ha tentato di accoltellarla.

E così l’aggressore è finito realmente in carcere!

Gennady assolutamente contrariato dalla predizione della donna, ha tentato di cancellare le sue parole estraendo un lungo coltello e tentando di accoltellarla.

Sfortunatamente oltre alla cartomante hanno assistito alla scena anche alcuni testimoni, che nulla hanno potuto fare contro la furia cieca dell’uomo.

Ora la Corte locale ha decretato per l’uomo una condanna a 22 anni in un carcere di massima sicurezza.

Naturalmente la cartomante sapeva già tutto eh!

Oggetti nel sedere - Repertorio

Portava oggetti dentro la prigione infilandoseli nel retto, polizia sconvolta

Oggetti nel sedere - RepertorioLe autorità di Wenatchee, Wasinghton, sono rimaste sconvolte dopo aver scoperto che un uomo non identificato detenuto nella prigione locale è riuscito ad introdurre nel carcere svariati oggetti dopo esserseli inseriti nel retto.

L’uomo sarebbe riuscito a portare all’interno della struttura: accendini, cartine, una quantità di tabacco grande quanto una palla da golf, una bottiglia di inchiostro per tatuaggi, 8 aghi per l’inchiostro, una confezione di plastica con all’interno marijuana e per finire una pipa del diametro di 3 cm.

Il detenuto era stato richiamato Mercoledì scorso a causa della sua cattiva condotta e le guardie l’avevano perquisito una prima volta senza riscontrare traccia alcuna di oggetti esterni alla prigione.

Quando però una guardia ha controllato la sua cella, ha trovato un pezzo di plastica all’interno del gabinetto, l’uomo a quel punto è stato interrogato e dopo ripetute pressioni, ha confessato di essersi infilato tutti quanti gli oggetti nel sedere.

Il portavoce del carcere , il sergente John Kruse, in seguito alla confesisone del detenuto ha rilasciato un’unica dichiarazione ai giornalisti: “Siamo rimasti tutti quanti sconvolti dalle sue parole, come diavolo avrà fatto a mettersi tutti quegli oggetti nel sedere? Il tabacco era veramente grande!”

(altro…)

Evade per rubare delle sigarette

Scappa dalla prigione, ruba un pacchetto di sigarette e torna in prigione

Evade per rubare delle sigaretteL’uomo, un tale Harry Jackson di 26 anni, è evaso dalla prigione di Camden County nel sud della Georgia, in America.

Il suo intento iniziale era quello di ricevere delle sigarette da parte di un contrabbandiere che avrebbe dovuto lanciargli alcuni pacchetti all’interno della prigione nei pressi di un recinto. Quando Harry si è accorto che il contrabbandiere non si era presentato, ha deciso di scavalcare la recinzione e andare da solo a prendersi quel che cercava.

E’ dunque evaso e si è diretto verso un negozio di tabacchi. Dopo aver sfondato una finestra l’uomo ha rubato 14 pecchi di sigarette per poi fare ritorno verso la prigione, dove è stato naturalmente arrestato.

Ora il signor Jackson dovrà scontare una nuova pena che lo vede accusato di evasione, furto e addirittura guida con patente scaduta.

Naturalmente le sigarette gli sono state confiscate. Credete che ne sia valsa la pena?